Ceduta per 850.000 dollari la divisione alimentatori di OCZ

Ceduta per 850.000 dollari la divisione alimentatori di OCZ

Firepower Technology, azienda americana sconosciuta, si aggiudica per meno di 1 milione di dollari USA la divisione alimentatori di OCZ con tutti i brevetti e le tecnologie da quest'ultima sviluppata negli anni

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Periferiche
OCZ
 

Sono trascorse 3 settimane dall'annuncio dell'acquisizione da parte di Toshiba della divisione SSD di OCZ, azienda americana entrata recentemente in procedura di bancarotta e che grazie a questa operazione continuerà a restare sul mercato con il brand di OCZ Storage Solutions - A Toshiba Group Company.

Restava da capire cosa ne sarebbe stato dell'altra divisione di OCZ, quella specializzata nella produzione di alimentatori all'interno della quale era confluito negli scorsi anni il marchio PC Power and Cooling. E' notizia di poche ore fa che Firepower Technology, un'azienda pressoché sconosciuta del settore, abbia completato l'acquisizione di questa divisione. Il documento 8-K del SEC, disponibile a questo indirizzo, segnala come oggetto della vendita “its power supply and power management assets”.

Non è quindi ben chiaro nello specifico cosa sia stato rilevato, per il controvalore di circa 850.000 dollari: è ipotizzabile che Firepower Technology possa utilizzare brevetti e tecnologie sviluppati da OCZ all'interno delle proprie famiglie di alimentatori. Si attendono comunicazioni da parte di Firepower Technology su quello che l'azienda intenderà fare di quanto acquisito da OCZ. Quello che pare ipotizzabile a questo punto che è quest'azienda non adotterà i brand OCZ e PC Power and Cooling in propri prodotti.

Arrivati a questa operazione la logica conclusione: OCZ, così come l'abbiamo conosciuta, cessa questa settimana di vivere essendo le varie divisioni che la componevano state cedute a terzi. Rimane ancora da capire se gli alimentatori OCZ venduti in questi ultimi anni siano coperti da una qualche forma di garanzia diretta da parte del produttore, anche se da quello che si intende non sembra proprio che Firepower Technology sia intenzionata o legalmente impegnata a prestare questo servizio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Littlesnitch11 Febbraio 2014, 10:37 #1
A me sinceramente dispiace più per la divisione SSD che sfornava ottimi prodotti invece di quella delle PSU che non era niente di particolare e di cui non si sentirà la mancanza.
Mparlav11 Febbraio 2014, 10:47 #2
Francamente non sentirò la mancanza di nessuno dei prodotti OCZ.
In passato ho trovato sempre di meglio come qualità/prezzo nella concorrenza (ram, ssd ed alimentatori).
Cappej11 Febbraio 2014, 10:51 #3
Originariamente inviato da: Littlesnitch
A me sinceramente dispiace più per la divisione SSD che sfornava ottimi prodotti invece di quella delle PSU che non era niente di particolare e di cui non si sentirà la mancanza.


c'è chi dice l'esatto opposto...

io invece penso sia stato un affare per entrambi gli acquirenti, sia Toshiba, che si trova ad arricchire il suo knowhow sugli SSD oltre che brevetti e un contoller prioritario, che per questa Firepower Technology, che da sconosciuta potrebbe trovare un posto tra i produttori di Hardware di un certo rilievo...

A me sinceramente, OCZ non è mai dispiaciuta... c'è di meglio, ma anche di peggio...
paulgazza11 Febbraio 2014, 11:07 #4
Originariamente inviato da: Littlesnitch
A me sinceramente dispiace più per la divisione SSD che sfornava ottimi prodotti invece di quella delle PSU che non era niente di particolare e di cui non si sentirà la mancanza.


Un'azienda che mette in vendita prodotti come Petrol e Octane, con tassi di rottura attorno al 50% ( ) non puo' essere considerata seria, anche se magari il prodotto di punta non è male
Se intel vendesse degli i3 che si rompono dopo 6 mesi una voltà si' e una no, che abbia gli i7 in catalogo è ininfluente
Cloud7611 Febbraio 2014, 11:15 #5
Ma OCZ produceva alimentatori in prima persona?
John_Mat8211 Febbraio 2014, 11:17 #6
Originariamente inviato da: Littlesnitch
A me sinceramente dispiace più per la divisione SSD che sfornava ottimi prodotti invece di quella delle PSU che non era niente di particolare e di cui non si sentirà la mancanza.


Dipende, la fascia medio/alta non era male, ma quella bassa, vedi petrol ed octane era abbastanza ridicola e minava la credibilità dell'azienda.

Io ho avuto due Petrol.. il primo rotto dopo 1 mese, il secondo (arrivato in sostituzione al primo) è durato si e no 5 giorni.

Contattato OCZ mi hanno mandato un Octane, tramite un supporto tecnico che era eccezionale e spero rimanga tale anche sotto toshiba (se c'è una cosa che OCZ faceva bene erano proprio gli RMA).

L'Octane funziona, ma non si può usare come disco di boot, perchè ciclicamente corrompe l'mbr di windows. Usato come disco dati (per giochi -rigorosamente in copia carbone altrove- ) va benone.

Ora dopo Toshiba in pratica il mio Octane ed il mio ZX850 sono "morti" dal punto di vista della garanzia.. meno male almeno la PSU mi è stata regalata
Benjamin Reilly11 Febbraio 2014, 11:20 #7
La versione fatal1ty ha danneggiato 3 schede video...
Littlesnitch11 Febbraio 2014, 11:24 #8
Originariamente inviato da: John_Mat82
Dipende, la fascia medio/alta non era male, ma quella bassa, vedi petrol ed octane era abbastanza ridicola e minava la credibilità dell'azienda.

Io ho avuto due Petrol.. il primo rotto dopo 1 mese, il secondo (arrivato in sostituzione al primo) è durato si e no 5 giorni.

Contattato OCZ mi hanno mandato un Octane, tramite un supporto tecnico che era eccezionale e spero rimanga tale anche sotto toshiba (se c'è una cosa che OCZ faceva bene erano proprio gli RMA).

L'Octane funziona, ma non si può usare come disco di boot, perchè ciclicamente corrompe l'mbr di windows. Usato come disco dati (per giochi -rigorosamente in copia carbone altrove- ) va benone.

Ora dopo Toshiba in pratica il mio Octane ed il mio ZX850 sono "morti" dal punto di vista della garanzia.. meno male almeno la PSU mi è stata regalata


In effetti io ho provato solo i vertex, e vista la differenza di prezzo irrisoria non consiglierei mai un SSD di fascia bassa. Risparmiare su SSD e PSU è la cosa più stupida che si possa fare se ti assembli un PC, ma purtroppo troppa gente lo fa. Al limite risparmi su VGA o MB dove se una VGA è reference prendi quella che costa meno tanto sono uguali, idem per le MB, vai di AsRock al limite invece di Asus. Il tutto IMHO.
John_Mat8211 Febbraio 2014, 11:32 #9
Originariamente inviato da: Benjamin Reilly
La versione fatal1ty ha danneggiato 3 schede video...


A me il 1000 si è portato via un hdd ed ha rischiato grosso anche il resto.. per quello mi ritrovo lo zx 850, mi è stato gentilmente "regalato" per il disguido (almeno quello). In ogni caso ha un bel coil whine e la ventola originale era molto rumorosa, c'è infatti di meglio.

Originariamente inviato da: Littlesnitch
In effetti io ho provato solo i vertex, e vista la differenza di prezzo irrisoria non consiglierei mai un SSD di fascia bassa. Risparmiare su SSD e PSU è la cosa più stupida che si possa fare se ti assembli un PC, ma purtroppo troppa gente lo fa. Al limite risparmi su VGA o MB dove se una VGA è reference prendi quella che costa meno tanto sono uguali, idem per le MB, vai di AsRock al limite invece di Asus. Il tutto IMHO.


Assolutamente, ma al tempo mi serviva un Petrol per fare un articolo . In ogni caso non è che anche i Vertex 4 fossero esenti da magagne.
giacomo_uncino11 Febbraio 2014, 11:38 #10
Originariamente inviato da: Cloud76
Ma OCZ produceva alimentatori in prima persona?


macchè, come tanti altri si appoggiavano ai soliti produttori

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^