ASUS RT-AX88U, primo router wireless 802.11ax: Wi-Fi ultraveloce fino a 6.000Mbps

ASUS RT-AX88U, primo router wireless 802.11ax: Wi-Fi ultraveloce fino a 6.000Mbps

Tecnologia, design spigoloso, quattro importanti antenne ed una colorazione completamente nera arricchita con particolari oro, fanno di questo router RT-AX88U un interessante dispositivo sia dal punto di vista estetico ma soprattutto dal punto di vista della connettività

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Periferiche
ASUS
 

ASUS tra le vari proposte del CES 2018, mostra il suo ultimo router basato sulla combinazione delle tecnologie OFDMA (Orthogonal Frequency-Division Multiple Access) e MU-MIMO (Multi-User MIMO), e con standard 802.11ax quattro volte più veloce dell'attuale tecnologia 802.11ac.

Tecnologia, design spigoloso, quattro importanti antenne ed una colorazione completamente nera arricchita con particolari oro, fanno di questo router RT-AX88U un interessante dispositivo sia dal punto di vista estetico ma soprattutto dal punto di vista della connettività: oltre al wi-fi ultraveloce in grado di gestire un traffico dati fino a 6.000 Mbps mette a disposizione dell'utente anche otto porte LAN Gigabit e tecnologia MU-MIMO sia per comunicazioni uplink sia downlink.

RT-AX88U inoltre include anche la tecnologia AiProtection, sviluppata da Trend Micro per ottimizzare la sicurezza di tutti i dispositivi connessi ed il sistema Wi-Fi ASUS AiMesh per ottimizzata al meglio la copertura dell'intero ambiente da servire casa o ufficio che sia.

Non ancora confermato prezzo e disponibilità, ma a breve di dovrebbero avere maggiori informazioni, e comunque la sua disponibilità sul mercato dovrebbe avvenire nel giro di pochi mesi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
roccia123409 Gennaio 2018, 11:33 #1
Ma... non sarebbe ora di passare alla 10-gigabit cablata?
Oramai tra SSD sempre più diffusi, contenuti in streaming da internet, fibra ottica sempre più presente e veloce... la rete gigabit non è più così "abbondante" come lo era prima.
xveilsidex09 Gennaio 2018, 11:48 #2
Sarei curioso di vedere le velocità effettive.
6000Mbps a un metro di distanza forse!
Karandas09 Gennaio 2018, 11:48 #3
Originariamente inviato da: roccia1234
Ma... non sarebbe ora di passare alla 10-gigabit cablata?
Oramai tra SSD sempre più diffusi, contenuti in streaming da internet, fibra ottica sempre più presente e veloce... la rete gigabit non è più così "abbondante" come lo era prima.


La rete gigabit per chi ci lavora e vuole un sistema distribuito, anche piccolo, è assolutamente insufficiente.
Senza andare a fare esempi da grandi aziende, quando lavoro con photoshop mi trovo dei psd sempre intorno al gigabyte se non di più, lasciamo perdere quando lavoro sui file video...via rete non ti passa più.
Le 10gigabit sui fibra costano ancora un patrimonio...
Il giorno che finalmente ci saranno quelle su rame a buon mercato stapperò la bottiglia di champagne, come si suol dire.
roccia123409 Gennaio 2018, 11:56 #4
Originariamente inviato da: xveilsidex
Sarei curioso di vedere le velocità effettive.
6000Mbps a un metro di distanza forse!


Beh si... quello sarà i valore di punta, ovvero distanze ridottissime, nulla che sia di mezzo e nessuna altra rete wifi.
Oggi è quasi impossibile non trovare un'altra rete wifi, a meno di abitare in mezzo al nulla, inoltre spesso e volentieri almeno una parete di mezzo c'è sempre... nell'uso normale, è già grassa se va come una normale gigabit.

Originariamente inviato da: Karandas
La rete gigabit per chi ci lavora e vuole un sistema distribuito, anche piccolo, è assolutamente insufficiente.
Le 10gigabit sui fibra costano ancora un patrimonio...
Il giorno che finalmente ci saranno quelle su rame a buon mercato stapperò la bottiglia di champagne, come si suol dire.


Beh, per chi ci lavora lo immagino... ma immagino anche in una normale abitazione privata. Il solo trasferimento di contenuti, anche tra hdd meccanici, ha nella gigabit il suo collo di bottiglia, perchè oramai a 100 MB/s circa qualunque hdd meccanico è in grado di leggere/scrivere in sequenziale. E già la linea è satura.
Aggiungici un download/streaming e già i limiti saltano fuori.
Oppure immagina un trasferimento tra ssd, anche "solo" sata 3, che potenzialmente leggono e scrivono a 500/600MB/s.
Oppure per chi ha una fibra gigabit, e nelle grandi città non sono pochi. Un download qualunque e la gigabit ethernet è satura.
Insomma, diciamo che il privato ancora ci può tranquillamente convivere... però sarebbe anche ora di passare allo step successivo, oltre la gigabit. Oggi la gigabit è standard, ma qualche anno fa te la facevano pagare oro (se confrontata alla 100 mbps).
imayoda09 Gennaio 2018, 13:48 #5
per come la vedo io, qui si viola alla grande anche il fair use dei canali disponibili.. la 5GHz è nata anche per desaturare, non per avere fili virtuali in 3-4 persone e gli altri ad aspettare che il canale sia libero
supermarione8409 Gennaio 2018, 15:49 #6

10GBASE-T

Probabilmente roccia si riferisce alla 10gigabit su ethernet, mi sembra 10GBASE-T

E in effetti mi stupisce che ancora prodotti usciti nel 2017 non l'abbiano ancora implementata, roba che costa anche 200€ e oltre
Io stavo proprio aspettando questi dispositivi ma sembra non interessare a nessuno ancora, tutti in wifi a 300mbps...
TheDarkAngel09 Gennaio 2018, 17:59 #7
il 5ghz non passa le pareti di casa, non c'è disturbo con i vicini, a meno di non vivere in una cuccia in compensato
roccia123409 Gennaio 2018, 18:39 #8
Originariamente inviato da: supermarione84
Probabilmente roccia si riferisce alla 10gigabit su ethernet, mi sembra 10GBASE-T

E in effetti mi stupisce che ancora prodotti usciti nel 2017 non l'abbiano ancora implementata, roba che costa anche 200€ e oltre
Io stavo proprio aspettando questi dispositivi ma sembra non interessare a nessuno ancora, tutti in wifi a 300mbps...


Si si, esattamente a quella.
Il wifi... è fin troppo ballerino e dipendente dall'allineamento dei pianeti, si certo, fa comodo averlo veloce ma, se avessi la scelta, darei la priorità al collegamento col cavo. Più stabile, sicuro, veloce.
Infatti, anche volendo fare una lan 10Gbit... non se ne viene a capo se non con soluzioni costosissime (tipo 100€ e passa per la sola scheda di rete).
Il fatto è che la 10gbit non si vede nemmeno fare capolino tra i router/switch casalinghi più costosi...
imayoda09 Gennaio 2018, 22:00 #9
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
il 5ghz non passa le pareti di casa, non c'è disturbo con i vicini, a meno di non vivere in una cuccia in compensato


parzialmente non vero; passa meno della 2,4GHz, ma passa.. e in città inizia a sentirsi la presenza di canali 5GHz, con l'arrivo di tutti questi modem Vdsl, che hanno tutti ac di qualche tipo
aslupo9804 Giugno 2018, 21:08 #10

Finalmente l'implementazione dello standardo IEEE 802.11ax

Ragazzi questo modem non punta solo alla velocità ma appunto in questo nuovo standard.
Manca poco ormai alla standardizzazione della tecnologia MU-MIMO (Multi User - Multi Input Multi Output). Questa tecnologia si concentrerà, proprio come dice l'acronimo, sulla gestione della connessione di più utenti.
Infatti non esisterà più che il pc si colleghi solo al canale 9(esempio) per ricevere ed inviare file, ma riceverà il file da 8 canali differenti nella 5Ghz e nella 2.4 li riceverà da 4 canali, così per garantire una solidità ed una sicurezza maggiore rispetto OFDM/CA (Orthogonal Freguency Division Multiplexing con Collision Avoidence). in pratica avendo più canali che trasmettono e ricevono dati in parallelo, aumenta la quantità di informazioni che possono essere inviate. Questo modem probabilmente monterà un processore quad-core a 14 nanometri (poi non so, asus sicuramente lo pomperà.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^