Al CES Samsung svela il nuovo The Wall: TV a Micro LED da 219”

Al CES Samsung svela il nuovo The Wall: TV a Micro LED da 219”

Samsung ha presentato nuove soluzioni basate sui Micro LED per i TV tradizionali nel corso del suo evento First Look in occasione del CES di Las Vegas

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Periferiche
Samsung
 
[HWUVIDEO="2657"]Samsung svela il nuovo The Wall: TV a Micro LED da 219”[/HWUVIDEO]

Samsung ha presentato le sue ultime innovazioni nella tecnologia dei LED modulari durante il suo evento annuale di First Look in occasione del CES all'Aria Resort & Casino di Las Vegas. Come vedete nel video, si tratta di un nuovo display da 75" a Micro LED e della nuova versione di The Wall, adesso a 219".

I Micro LED emettono autonomamente luce e sono alla base di un pannello che è costruito a moduli come spiega Roberto nel video. Questi display TV sono, infatti, costituiti da singoli moduli di Micro LED autoemissivi, con milioni di chip LED microscopici rossi, verdi e blu inorganici che emettono luce senza bisogno di retroilluminazione.

Al corrispondente evento dello scorso anno al CES, Samsung aveva presentato la versione di The Wall a 146”, sempre basata su Micro LED. Grazie alle recenti evoluzioni alla tecnologia, ora è in grado di portare i Micro LED anche su una soluzione dal form factor più piccolo, da 75", offrendo la risoluzione 4K.

La natura modulare dei Micro LED garantisce flessibilità nelle dimensioni dello schermo. Gli utenti possono infatti aggiungere moduli con Micro LED per espandere il proprio TV a qualsiasi dimensione desiderano. La funzionalità modulare dei Micro LED consentirà agli utenti in futuro di creare schermi con aspect ratio vari, come il 16:9 standard, il 21:9 widescreen e le proporzioni non convenzionali come 32:9 o anche 1:1. Aggiungendo più moduli, inoltre, i display Samsung Micro LED possono scalare nella risoluzione, il tutto mantenendo costante la densità di pixel. Inoltre, i Micro LED non contemplano cornici, per cui possono essere aggiunti moduli supplementari senza rendere frammentaria l'immagine.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen07 Gennaio 2019, 10:51 #1
Se arriviamo a 65 ci faccio un pensierino. la resa del QLED mi piace assai, e sono propenso a prenderne uno per casa nuova, ma a questo punto non so se valga la pena aspettare, bisognerebbe conoscere prezzi e roadmap, oltre ovviamente alle analisi sulla qualita' dell'immagine.
aleardo07 Gennaio 2019, 11:17 #2
La qualità d'immagine sarà sicuramente ottima, ma i prezzi sicuramente stellari.
tony35907 Gennaio 2019, 11:26 #3
QLED non è mica LED wall!
xxxyyy07 Gennaio 2019, 14:18 #4
Un Muro da 150" 8K me lo farei volentieri.
Peccato che costa due occhi... poi risulta difficile vedere... senza occhi...
Qarboz07 Gennaio 2019, 22:41 #5
Aggiungendo più moduli, inoltre, i display Samsung Micro LED possono scalare nella risoluzione, il tutto mantenendo costante la densità di pixel.

Qualcuno può spiegarmi questo concetto? Perché non capisco come sia possibile che all'aumentare della superficie, a parità di risoluzione, la densità di pixel non diminuisca. O forse ho capito male ed intendono che aumentando il numero dei moduli, e quindi la superficie, aumenta la risoluzione? Ma in questo caso per sfruttare tutto il display occorre adattare con interpolazioni in tempo reale il flusso video con il rischio di introdurre degli artefatti, IMHO
bkw09 Gennaio 2019, 00:14 #6
Originariamente inviato da: Qarboz
Qualcuno può spiegarmi questo concetto? Perché non capisco come sia possibile che all'aumentare della superficie, a parità di risoluzione, la densità di pixel non diminuisca. O forse ho capito male ed intendono che aumentando il numero dei moduli, e quindi la superficie, aumenta la risoluzione? Ma in questo caso per sfruttare tutto il display occorre adattare con interpolazioni in tempo reale il flusso video con il rischio di introdurre degli artefatti, IMHO


Immagina un modulo di 100x100 pixel, quindi con risoluzione 100x100, poi aggiungi a fianco un modulo identico, appoggiato al primo, e ottieni un pannello complessivo di risoluzione 200x100.
A questo punto per sfruttare tutto il display ti serve una sorgente con 200x100 px di risoluzione, oppure una sorgente con risoluzione 100x50 in upscaling 2x.

Combinando insieme più moduli si possono ottenere virtualmente tutti i rapporti possibili e si può anche superare i limiti degli standard attuali (es. più di 8k).
Qarboz12 Gennaio 2019, 17:54 #7
Originariamente inviato da: bkw
Immagina un modulo di 100x100 pixel, quindi con risoluzione 100x100, poi aggiungi a fianco un modulo identico, appoggiato al primo, e ottieni un pannello complessivo di risoluzione 200x100.
A questo punto per sfruttare tutto il display ti serve una sorgente con 200x100 px di risoluzione, oppure una sorgente con risoluzione 100x50 in upscaling 2x.

Combinando insieme più moduli si possono ottenere virtualmente tutti i rapporti possibili e si può anche superare i limiti degli standard attuali (es. più di 8k).


Grazie 1k della risposta

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^