Nuovi monitor professionali 'portatili' da Sony: PVM-X2400 e PVM-X1800 da 24 e 18,4 pollici

Nuovi monitor professionali 'portatili' da Sony: PVM-X2400 e PVM-X1800 da 24 e 18,4 pollici

Sony amplia la sua gamma con due nuovi modelli dalla diagonale ridotta che puntano sulle dimensioni compatte per applicazioni particolari, come il monitoraggio in rack su OB van, in rack EIA da 19" o in sale macchine, ma anche l'editing diretto sul set di ripresa: i monitor Sony PVM-X2400 (24") e PVM-X1800 (18,4"). Tra le caratteristiche pensate per l'uso in mobilità troviamo anche l'alimentazione a 24 V DC

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Periferiche
Sony
 

C'è una costante quando al CES si partecipa a qualche approfondimento tecnico con comparativa organizzato dai produttori di TV: a fare da riferimento c'è sempre un monitor professionale Sony della serie Trimaster, come l'OLED BVM-X300 V2 o il TFT Active Matrix LCD BVM-HX310. Si tratta di schermi dai prezzi superiori ai 30.000€.

Ora Sony amplia la sua gamma con due nuovi modelli dalla diagonale ridotta che puntano sulle dimensioni compatte per applicazioni particolari, come il monitoraggio in rack su OB van, in rack EIA da 19" o in sale macchine, ma anche l'editing diretto sul set di ripresa: i monitor Sony PVM-X2400 (24") e PVM-X1800 (18,4"). Tra le caratteristiche pensate per l'uso in mobilità troviamo anche l'alimentazione a 24 V DC (per la precisione da 22 V DC a 32 V DC).

Si tratta di monitor LCD 4K HDR Ultra HD con una risoluzione di 3840 x 2160 pixel e una luminanza di 1000 cd/m2, con una perfetta corrispondenza cromatica con fratello maggiore BVM-HX310 e in grado di inserirsi, quindi, nei flussi dei lavoro che vedono protagonista anche quel pannello.

I monitor integrano la modalità di riproduzione Black Detail High/Mid/Low, studiata per mantenere una riproduzione precisa del colore grazie alla riduzione della luminosità della retroilluminazione in tre fasi, per assicurare colori e gradazioni corrette nelle zone a bassa luminanza. La nuova modalità Dynamic Contrast Drive modifica dinamicamente la luminanza della retroilluminazione per adattare le riprese a ciascuna scena o frame, quando si trasferiscono le immagini provenienti dal PVM-X2400/X1800 ai monitor OLED di Sony già in commercio, come il PVM-X550 OLED da 55". I nuovi monitor raggiungono un rapporto di contrasto pari a 1.000.000:1.

Tra le impostazioni molto comode durante le fasi di grading, troviamo Quad View con impostazioni singole per EOTF (SDR/HDR), spazio di colori, matrice di trasferimento, temperatura del colore, contrasto, luminosità, SDI/HDMI, RGB/YCBCR per ogni visualizzione: in questo modo è possibile confontare in modo molto rapido la resa delle immagini nei diversi formati. Inoltre è possibile utilizzare una LUT 3D utente. I monitor integrano speaker stereo (2W+2W) con Audio Muting rapido tramite tasto fisico.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djfix1303 Febbraio 2020, 09:31 #1
dalle specifiche capisco solo che se sono oled e piccoli costano un botto. non sono giustificabili 30000 euro di monitor, senza contare che qualsiasi monitor potrebbe essere facilmente adattato ad un rack e che fino a poco tempo fa i monitor avevano un alimentatore esterno quindi funzionavano tranquillamente in alimentazione diretta 12V o 19V.
ragen-fio03 Febbraio 2020, 18:56 #2
I 30.000€ si riferiscono ad altri monitor non a quelli dell'articolo.

Comunque questi sono monitor per produzioni cinematografiche e non credo che un qualsiasi monitor, anche OLED, "casalingo" abbia le stesse caratteristiche, funzioni e prestazioni tali da rappresentare un'alternativa valida.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^