Logitech G porta il suo sensore HERO 16K anche sui modelli già noti G403, G703 e G903

Logitech G porta il suo sensore HERO 16K anche sui modelli già noti G403, G703 e G903

Logitech ha annunciato l'ampliamento della gamma di mouse HERO caratterizzati dall'omonimo sensore da 16.000 DPI, tre i modelli che riceveranno tale aggiornamento: i modelli wireless G903 e G703 e quello cablato G403

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Periferiche
Logitech
 

Logitech ha annunciato l'ampliamento della propria gamma di mouse HERO caratterizzati dall'omonimo sensore da 16.000 DPI, tre le periferiche che riceveranno tale aggiornamento: i modelli wireless G903 e G703 e quello cablato G403.

"Fin dalla sua introduzione, il nostro esclusivo sensore HERO è stato un passo avanti nella tecnologia dei sensori e la gente lo adora" ha dichiarato Ujesh Desai, vicepresidente e direttore generale di Logitech Gaming "Siamo entusiasti di offrire a più giocatori la precisione e la durata della batteria necessarie per ottenere il massimo"

Invariate dotazioni, forme e design di questi tre mouse, qui nel seguito riassunte:

G903 HERO

  • Dimensioni: 130x67x40 mm
  • Peso: 110g (peso opzionale da 10 g)
  • Autonomia batteria: 140 ore con illuminazione, 180 ore senza illuminazione
  • tecnologia wireless LIGHTSPEED
  • compatibilità sistema di ricarica wireless POWERPLAY
  • design ambidestro
  • da 7 a 11 pulsanti programmabili

G703 HERO

  • Dimensioni: 124x68x43 mm
  • Peso: 95 g (peso opzionale da 10 g)
  • Autonomia batteria: 35 ore con illuminazione, 60 ore senza illuminazione
  • tecnologia wireless LIGHTSPEED
  • compatibilità sistema di ricarica wireless POWERPLAY
  • 6 pulsanti programmabili


G403 HERO

  • Dimensioni 124x68x43
  • Peso: 87,3 g (peso opzionale da 10 g)
  • Cavo: 2,1 m interfaccia USB
  • 6 pulsanti programmabili

Questi tre nuovi mouse HERO sono già prenotabili direttamente sul sito del produttore al prezzo di 154,99 € per il G903, 103,99 € per la versione G703 e 71,99 € per il modello cablato G403; per maggiori immagini e dettagli vi invitiamo a visitare la pagina dedicata a questi nuovi mouse HERO.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8813 Giugno 2019, 11:49 #1
Ancora con queste batterie integrate, bah ...
I modelli G305 e G603 che han lo stesso sensore e pile alcaline dichiarano dai 6 ai 18 mesi senza illuminazione e ovviamente senza il problema del degrado ( visto che si cambiano ), bah.

Poi anche un sensore Hero, ( la cui caratteristica principale è il consumo ultra basso ) in un cablato ? Motivo ?
Portocala13 Giugno 2019, 15:06 #2
Originariamente inviato da: nickname88
Poi anche un sensore Hero, ( la cui caratteristica principale è il consumo ultra basso ) in un cablato ? Motivo ?

Semplice. Il sensore Hero è di proprietà della Logitech mentre i PMW3xxx sono della PIXART alla quale deve pagare i diritti.
Siccome adesso i mouse Logitech gaming sono molto comprati e sponsorizzano ovunque, avranno capito che portarsi il sensore in casa verrebbe a costare meno e portato maggiori guadagni.
Diamondback13 Giugno 2019, 19:41 #3
Nick il sensore sui G305-G603 non è lo stesso, quello è hero 12, questo è hero 16k.

Il punto fondamentale è però un altro, l'alcalina dentro tende a sbilanciare il mouse ed appesantirlo rispetto ad una soluzione ricaricabile; gli appassionati più competitivi spesso ricorrono ad una batteria energizer litio mini (con annesso riduttore AA->AAA) per renderlo il più bilanciato e leggero possibile. Una soluzione con la integrata ricaricabile è di gran lunga migliore sotto questo aspetto.
nickname8813 Giugno 2019, 23:51 #4
Originariamente inviato da: Diamondback
Nick il sensore sui G305-G603 non è lo stesso, quello è hero 12, questo è hero 16k.

Il punto fondamentale è però un altro, l'alcalina dentro tende a sbilanciare il mouse ed appesantirlo rispetto ad una soluzione ricaricabile; gli appassionati più competitivi spesso ricorrono ad una batteria energizer litio mini (con annesso riduttore AA->AAA) per renderlo il più bilanciato e leggero possibile. Una soluzione con la integrata ricaricabile è di gran lunga migliore sotto questo aspetto.

Anche se la singola alcalina è in posizione centrale ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^