YouTube toglie le pubblicità più odiate, da 30 secondi non superabili

YouTube toglie le pubblicità più odiate, da 30 secondi non superabili

La società ha annunciato che eliminerà entro la fine del 2018 i banner da 30 secondi non superabili, per preferire formati più gradevoli sia per gli inserzionisti che per gli utenti

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Multimedia
YouTube
 

YouTube è la piattaforma di video-sharing più popolare su internet e per il suo funzionamento richiede infrastrutture estremamente complesse e ramificate in tutto il mondo. Per il suo mantenimento il servizio si basa sulle pubblicità di terze parti, disponibili in diversi formati sulla base delle scelte dei canali. Di solito più è invasiva la pubblicità, più aumentano i guadagni, ma di pari passo aumentano anche i fastidi per gli utenti poco interessati ai contenuti pubblicitari.

La società sta tuttavia facendo un passo indietro sul formato più invadente, quello da 30 secondi che non può essere superato dall'utente (se non con metodi non previsti nativamente dal servizio). I contenuti da 30 secondi verranno sostituiti con più pubblicità da 6 secondi ciascuna e in una nota divulgata da Campaign un portavoce della compagnia ha dichiarato che il cambiamento è pensato per consegnare "un'esperienza migliore a inserzionisti e utenti".

"Abbiamo deciso di terminare il supporto dei banner da 30 secondi non superabili entro il prossimo 2018 e concentrarci invece sui formati che funzionano bene sia per quanto riguarda il guadagno degli inserzionisti, che l'attenzione degli utenti", sono state le parole della compagnia. Rimarranno ancora attive le pubblicità da 20 e 15 secondi, mentre in base alle parole del portavoce saranno più diffuse rispetto al passato le pubblicità "bumper" da 6 secondi.

Chi lo utilizza avrà certamente notato che YouTube ultimamente sta spingendo parecchio sulla pubblicità anche all'interno della riproduzione dei video. Circa due anni fa aveva annunciato il supporto per le pubblicità a 360° e l'aumento degli inserti in formato da sei secondi potrebbe far storcere il naso a molti utenti. Tuttavia spezziamo una lancia a favore di YouTube: alternative ce ne sono poche e i margini di guadagno della società sono davvero ridotti ai minimi termini.

L'aumento della pubblicità è un passo probabilmente obbligato per mantenere costante lo sviluppo e l'evoluzione della piattaforma e aggirarle non fa di certo bene al servizio, soprattutto da parte di quegli utenti che lo utilizzano massicciamente e non potrebbero farne più a meno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LORENZ020 Febbraio 2017, 11:32 #1

MULTITASKING

...onestamente non vedo dove sia il problema: grazie al multitasking, parte la pubblicità, tiri su un'altra finestra, hai 30 secondi per fare altro e poi tornare al video...se al posto di 30 secondi ci hai messo un minuti, prendi il video, stop e torni indietro..e la pubblicità è passata (e non torna più senza che tu ne l'abbia guardane (che poi è lo "sgarro" peggiore che si può fare a chi inonda di pubblicità un sito!) ti abbia dato fastidio!
Wikkle20 Febbraio 2017, 11:41 #2
Di youtube è orrenda la UI e l'odiosissimo play automatico alla fine di un video.
emiliano8420 Febbraio 2017, 11:52 #3
in effetti e' un processo che richiede due anni di lavoro
garion8720 Febbraio 2017, 11:52 #4
Originariamente inviato da: Wikkle
Di youtube è orrenda la UI e l'odiosissimo play automatico alla fine di un video.


Ecco bravo, passi il tuo insindacabile giudizio sull'"orrenda" UI di youtube, ma a lato di ogni video c'è il comodo selettore dell'autoplay.

Comunque non so se sia un bene questa cosa delle pubblicità più corte. Se ci ritroveremo con una pubblicità da 6 secondi ogni minuto allora era meglio rimanere come prima..
aqua8420 Febbraio 2017, 11:55 #5
[FONT="Courier New"]già... nel mentre, Dio benedica chi ha inventato gli AdBlock [/FONT]
Thehacker6620 Febbraio 2017, 11:58 #6
Originariamente inviato da: aqua84
già... nel mentre, Dio benedica chi ha inventato gli AdBlock

Pubblicità nei video e nei siti? Mai vista...
Vincent1720 Febbraio 2017, 12:00 #7
e nel frattempo su questo sito di 8 articoli usciti oggi (ad ora) 3 sono pubblicità amazon e una di tomtop, senza considerare la pubblicità "vera" che purtroppo non vedo...
Marok20 Febbraio 2017, 12:02 #8
Originariamente inviato da: Thehacker66
Pubblicità nei video e nei siti? Mai vista...


Infatti non capisco di che si sta parlando!
emiliano8420 Febbraio 2017, 12:12 #9
Originariamente inviato da: Vincent17
e nel frattempo su questo sito di 8 articoli usciti oggi (ad ora) 3 sono pubblicità amazon e una di tomtop, senza considerare la pubblicità "vera" che purtroppo non vedo...


vedo che su quello continuano a migliorarsi e velocizzarsi, invece di concentrarsi su cosa dovrebbero essere le priorita' di un sito di news: velocita', qualita', sito e versione forum responsive e aggiornate
cignox120 Febbraio 2017, 13:04 #10
In effetti alcune pubblicitá sono assurde, soprattutto quelle lunghe nei video corti. Tra l'altro le pubblicitá lunghe che non si possono skippare sono stupide di pe se: se non sono interessato non lo saró né dopo 5 né dopo 10 né certo dopo 30.

Ultimamente sto guardando molti canali di cinema e pittura, guardo la sera 5 o 6 video e yt continua a propormi "ti serve un sito web bla bla bla". Mapporca%&$§ana, se ti ho skippato 10 volte possibile che yt non capisca che non mi interessa e non inizia a propormi qualcos'altro?

Lo dico anche qua: NON MI SERVE UN SITO WEB!! :-)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^