Un'indagine CEA svela la propensione di acquisto per le prossime festività

Un'indagine CEA svela la propensione di acquisto per le prossime festività

Più spese per i regali tecnologici, questo è il quadro tratteggiato dalla Consumer Electronics Association USA

di pubblicata il , alle 09:10 nel canale Multimedia
Quadro
 

Una ricerca di mercato condotta dalla Consumer Electronics Association rivela come l'ormai prossima stagione delle festività natalizie potrebbe vedere una buona propensione da parte dei consumatori a spendere i propri soldi per prodotti CE, dal momento che i prodotti tecnologici rappresentano ormai una larga parte del budget che i consumatori stanziano per l'acquisto di regali.

"Nella lista dei desideri dei consumatori è evidente una domanda repressa per prodotti tecnologici. Il 20% circa dei consumatori dichiara di voler spendere di più per l'acquisto di regali rispetto allo scorso anno, con l'elettronica a guidare il trrend" ha dichiarato Steve Koenig, responsabile delle indagini di mercato per CEA.

Dalle indagini emerge che l'80% circa del pubblico adulto prevede di acquistare prodotti consumer electronics nel corso della prossima stagione delle festività, un risultato che rappresenta il più alto mai registrato nei 16 anni di questa indagine. Le spese complessive per regali cresceranno del 4% rispetto allo scorso anno, nonostante un calo per le spese complessive legate alle festività (non solamente per i regali, quindi).

Le spese destinate all'acqusito di prodotti CE incrementeranno rispetto lo scorso anno: dal campione emerge una stima di spesa media pro capite di 222 dollari, ovvero l'8% in più dello scorso anno. La metà circa dei consumatori, il 48% circa, pianifica di acquistare un prodotto CE per loro stessi.

Nei primi dieci prodotti di interesse nella lista dei desideri e dei regali del pubblico adulto, quattro di essi sono rappresentati da prodotti consumer electronics. Computer e videogiochi hanno guadagnato, rispettivamente, il secondo ed il terzo posto rispettivamente alle spalle dei capi di abbigliamento. Televisioni e macchine fotografiche digitali sono gli le altre due categorie di prodotto che fanno parte della lista.

Diverse tecnologie emergenti, come lettori blu-ray, e-book reader e netbook rappresentano alcuni dei regali più ambiti di questa stagione. Si tratta di prodotti che fanno il loro ingresso per la prima volta nella top ten dei prodotti CE più desiderati dal pubblico, andando ad affiancarsi a prodotti presenti da sempre come notebook lettori MP3 e televisori flat-panel. Anche i netbook rappresentano un'altra categoria di particolare interesse e in special modo per il pubblico dei teenager: per la prima volta fanno il loro ingresso nella top ten dei più desiderati prodotti CE per questa fascia di pubblico.

Tra i prodotti che invece verranno regalati di più, ad amici e parenti, vi sono lettori MP3, console di gioco portatili e macchine fotografiche digitali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
medicina28 Ottobre 2009, 09:19 #1
Ma il discorso può variare da Stato a Stato...
djfix1328 Ottobre 2009, 09:32 #2
le solite storie...la ricerca dice che tutti vorrebbero mangiare 1 pollo a natale....poi ci saranno quelli che ne mangiano 2 o 3 e chi niente....se avessero chiesto a me cosa voglio comprare sarebbe venuta fuori una cifra da 1000 euro in su...ma poi non li ho e non me lo potrò permettere!
TheBlackWolf28 Ottobre 2009, 09:52 #3
maaaa ... serviva uno studio per questo?
helmen8428 Ottobre 2009, 10:42 #4
Scusate ma a me queste "news" mi fanno c****e...inutile!

aled197428 Ottobre 2009, 11:10 #5
quoto, notizie che trovano il tempo che trovano

1) perchè queste indagini statistiche a campione significano tutto e niente di per se
2) perchè come ha giustamente fatto notare djfix13 un conto è cosa si vorrebbe fare, un conto cosa si può fare e un altro conto ancora cosa si farà (parola "conto" usata non a caso)
3) perchè la CEA.org si occupa di indagini statistiche esclusivamente sul suolo americano ("The Consumer Electronics Association (CEA) is the preeminent trade association promoting growth in the $172 billion U.S. consumer electronics industry." e nemmeno tanto imparziale sembra

per cui a noi italiani di un'indagine inattendibile fatta negli usa che......


sarebbe meglio a questo punto che la redazione di hwupgrade facesse una "indagine interna" a risposta libera (ovvero aprendo uno spazio apposito con sondaggio) presso i propri iscritti e pubblicare poi il risultato in un articolo simile

forse sarebbe più interessante perchè legata esclusivamente alla community

ciao ciao
Therinai28 Ottobre 2009, 11:47 #6
mi unisco al coro... per me trattasi di trash news da portale informatico.
MiKeLezZ28 Ottobre 2009, 12:55 #7
Io quest'anno non compro un cazzo... secondo me queste indagini sono fatte a culo e magari servono, invece, per invogliare la gente a fare questi acquisti tramite una qualche forma di spinta psicologica (lo faranno gli altri, puoi farlo anche te)
JackZR28 Ottobre 2009, 13:34 #8
Hanno scoperto l'acqua calda, a Natale qualsiasi cosa è più venduta!
ice_v28 Ottobre 2009, 19:34 #9
Originariamente inviato da: medicina
Ma il discorso può variare da Stato a Stato...


Originariamente inviato da: djfix13
le solite storie...la ricerca dice che tutti vorrebbero mangiare 1 pollo a natale....poi ci saranno quelli che ne mangiano 2 o 3 e chi niente....se avessero chiesto a me cosa voglio comprare sarebbe venuta fuori una cifra da 1000 euro in su...ma poi non li ho e non me lo potrò permettere!


Originariamente inviato da: TheBlackWolf
maaaa ... serviva uno studio per questo?


Originariamente inviato da: helmen84
Scusate ma a me queste "news" mi fanno c****e...inutile!


Originariamente inviato da: Therinai
mi unisco al coro... per me trattasi di trash news da portale informatico.


Originariamente inviato da: JackZR
Hanno scoperto l'acqua calda, a Natale qualsiasi cosa è più venduta!


Originariamente inviato da: aled1974
quoto, notizie che trovano il tempo che trovano

1) perchè queste indagini statistiche a campione significano tutto e niente di per se
2) perchè come ha giustamente fatto notare djfix13 un conto è cosa si vorrebbe fare, un conto cosa si può fare e un altro conto ancora cosa si farà (parola "conto" usata non a caso)
3) perchè la CEA.org si occupa di indagini statistiche esclusivamente sul suolo americano ("The Consumer Electronics Association (CEA) is the preeminent trade association promoting growth in the $172 billion U.S. consumer electronics industry." e nemmeno tanto imparziale sembra

per cui a noi italiani di un'indagine inattendibile fatta negli usa che......


sarebbe meglio a questo punto che la redazione di hwupgrade facesse una "indagine interna" a risposta libera (ovvero aprendo uno spazio apposito con sondaggio) presso i propri iscritti e pubblicare poi il risultato in un articolo simile

forse sarebbe più interessante perchè legata esclusivamente alla community

ciao ciao



Pienamente d'accordo con la platea...notizia che, per una testata giornalistica italiana come hwupgrade, si presenta un po' (come dire?) OT.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^