Tidal avrebbe truccato il numero di ascolti di due album: scoppia il caso

Tidal avrebbe truccato il numero di ascolti di due album: scoppia il caso

Tidal è al centro di una nuova polemica: un giornale norvegese avrebbe ottenuto le prove che l'azienda avrebbe manomesso i dati di ascolto di due album, imbrogliando sul pagamento delle royalty

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Multimedia
 

Una nuova grana per Tidal viene dalla Norvegia: l'inchiesta del giornale Dagens Næringsliv afferma infatti che l'azienda avrebbe truccato i dati di ascolto di alcuni brani di Beyoncé e Kanye West, con un'indebita redistribuzione dei profitti generati dall'ascolto degli stessi.

Il problema nasce dalla quantità di ascolti generati da due dischi: Lemonade di Beyoncé e The Life of Pablo di Kanye West. Tidal, di proprietà di Jay-Z (marito di Beyoncé e amico di Kanye West), avrebbe riportato numeri molto elevati per i brani degli album, pari rispettivamente a 306 milioni di ascolti per i primi 15 giorni e 250 milioni per i  primi 10 giorni. Numeri decisamente strani per un servizio che nel 2016, all'epoca dei fatti, vantava di avere 3 milioni di utenti. Difficile credere che ciascun utente avesse ascoltato (in media) 100 volte le canzoni di uno stesso album in una quindicina di giorni.

Come scrive Il Post, Dagens Næringsliv afferma di avere ottenuto un hard disk contenente le prove di questa manomissione: su tale supporto sarebbero infatti contenute informazioni riservate sugli account degli utenti, come i codici univoci identificativi di ciascun utente e gli ascolti associati.

Secondo il Centro per la Sicurezza Informatica dell'Università Norvegese di Scienza e Tecnologia l'hard disk sarebbe stato manomesso, attribuendo gli ascolti a 1,3 milioni di utenti (ovvero l'intera base di iscritti, con ogni probabilità) e modificando manualmente il numero di ascolti moltiplicando quelli effettivamente avvenuti. Secondo il Centro, la manomissione è stata individuata grazie al fatto che le modifiche mostrerebbero ascolti ripetuti a intervalli regolari di sei minuti o multipli.

Il fine di questa manomissione sarebbe quello di gonfiare gli introiti ottenuti da West e Beyoncé a scapito degli altri artisti: avendo ricevuto più ascolti, i due artisti avrebbero ricevuto più soldi, togliendone ad altri artisti. Sony ricevette 2,5 milioni di dollari per Lemonade su un totale di 4 milioni, mentre Universal ricevette 2 milioni per The Life of Pablo su un totale di 3,3 milioni.

Tidal afferma di non aver mai manomesso i dati delle riproduzioni, così come di non aver favorito Beyoncé e West nel pagamento delle royalty. Un'indagine più approfondita si rende a questo punto necessaria per capire dove stia la verità, ma Tidal si trova con una patata bollente non di poco conto quando deve già affrontare difficoltà crescenti per le pressioni del mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gnubbolo11 Maggio 2018, 17:38 #1
che i numeri dei social siano fasulli è una ovvietà.

West fa una sparata a favore di Trump, ci sono 2 account su twitter, uno dicono sia l'ufficiale e l'altro bho. entrambi hanno 27-28 miliomi di followers, quindi chiaramente i fans lo seguono su entrambi gli account.

i giornali hanno scritto: http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2018/04/26/kanye-west-trump-e-un-fratello_6d0fe39f-117d-4141-98c4-7fba8dbce6ec.html"]nove dei 27 milioni di seguaci di Kanye su Twitter lo hanno abbandonato dopo le ultime esternazioni.[/URL]
ma solo su un account c'è stato l'esodo, ma su quello ufficiale https://twitter.com/kanyewest non c'è stato alcun calo.

la società che gli gonfia i follower ha forse sbagliato qualcosa ?
Maxt7511 Maggio 2018, 23:13 #2
Questi sono i record del nulla, vuoti come il vuoto stesso. Inutili e indimostrabili.
Tanto come leggersi il gossip, stessa valenza.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^