Termina l'accordo tra HP e Apple

Termina l'accordo tra HP e Apple

Dopo due anni di collaborazione non proprio ottimale, termina l'accordo tra i due colossi. HP si orienterà verso soluzioni Windows Media

di Andrea Bai pubblicata il , alle 18:09 nel canale Multimedia
AppleHPWindowsMicrosoft
 

Con il termine dell'accordo esclusivo tra HP e Apple Computer riguardante la distribuzione di iPod rimarchiati "HP", Hewlett-Packard si sta preparando a riorganizzare il proprio business per quanto rigurarda il mercato della musica digitale e ha reso noto che a partire dal mese di gennaio non verranno più commercializzati sistemi con iTunes preinstallato.

Nel gennaio 2004 le due compagnie formarono un'alleanza strategica sotto i termini della quale HP, accettando l'installazione del software iTunes di Apple, riceveva i diritti per la commercializzazione di iPod rimarchiati.

Purtroppo l'accordo non è proseguito nel migliore dei modi, dal momento che le due compagnie hanno avuto divergenze di vedute sulla politica di protezione di prezzi praticata da Apple e altri aspetti non meglio precisati. HP ha sospeso gli ordini di iPod per alcune settimane richiedendo una forma di protezione dei prezzi che Apple non ha voluto offrire.

A partire dallo scorso Maggio HP ha comunque voluto espandere la propria offerta di iPod inserendo nel portfolio prodotti iPod mini e iPod shuffle. Contemporaneamente, però, Apple ha avviato alcune trattative con alcune grosse catene di rivenditori come Wal-Mart per la commercializzazione degli iPod, dove precedentemente venivano venduti solo gli iPod marchiati HP. Poco dopo, inoltre, Apple ha stretto accordi anche con RadioShack, anch'esso partner di HP. Nel mese di Luglio HP ha pubblicamente annunciato la decisione di non voler più commercializzare iPod.

Secondo i dati forniti da Apple, gli iPod venduti da HP nell'ultimo trimestre costituiscono meno dell' 8% delle vendite totali di iPod. A partire da gennaio HP si orienterà verso soluzioni Windows Media.

Fonte: Appleinsider

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
atomo3721 Dicembre 2005, 18:27 #1
ma si sono visti in giro questi lettori?
Luca6921 Dicembre 2005, 18:33 #2
Si e costavano anche un po' meno degli originali Apple. Peró non avevano la "melina"
sorte21 Dicembre 2005, 18:55 #3
Ma come si fa...! Senza la melina... ma dai!
Bisont21 Dicembre 2005, 19:09 #4
beh è come comprare una Ferrari marchiata Skoda....sicuramente bella e potente come l'originale.....però il ramarro verde sul cofano le farebbe perdere tutto il fascino....

HP a mio avviso non aveva fatto un gran affare...
paolor_it21 Dicembre 2005, 19:43 #5
Sbaglierò ma Apple non mi ha mai fatto una gran impressione e anche in questa vicenda non mi sembra che ne esca come un esempio di correttezza nei rapporti commerciali.

Anche Apple, nel suo piccolo, vuole gestire in modo monopolistico il suo mercato "alternativo".
Ho sempre più l'idea che l'utente tipo di Apple sia quello che si fa ammagliare più dal fascino "alternativo" della mela piuttosto che guardare alla sostanza. Mah.
FaveDiFuca21 Dicembre 2005, 20:01 #6
Di questo abbandono se ne parla già da un po', in particolare da quando Carly Fiorina (amica di Steve Jobs) ha abbandonato la guida da HP.
Leron21 Dicembre 2005, 20:25 #7
Originariamente inviato da: paolor_it]Sbaglierò
e perchè mai?

HP ha fatto un accordo commerciale che durava fino a gennaio 2006, ora al termine di questo accordo ha deciso di rivolgersi a un altro tipo di servizio di vendita musicale (quello targato Microsoft) e di conseguenza cambia itunes & ipod per altre soluzioni

che ci sarebbe di strano in questo?


[QUOTE=paolor_it]
Ho sempre più l'idea che l'utente tipo di Apple sia quello che si fa ammagliare più dal fascino "alternativo" della mela piuttosto che guardare alla sostanza. Mah.

ho sempre più l'idea che in questo forum parlino soltanto per sentito dire dando aria alla bocca piuttosto che commentare le cose per esperienza diretta

eh scusate cavolo... flammerò ma con commenti come questi non posso non rispondere... sempre a parlare per luoghi comuni senza conoscere gli argomenti di cui si parla... è diventato uno sport...
Special21 Dicembre 2005, 20:36 #8
Avevo capito, tramite una news quì, che si era già concluso diversi mesi fà..
rdefalco21 Dicembre 2005, 21:21 #9
Originariamente inviato da: Leron
e perchè mai?
HP ha fatto un accordo commerciale che durava fino a gennaio 2006, ora al termine di questo accordo ha deciso di rivolgersi a un altro tipo di servizio di vendita musicale (quello targato Microsoft) e di conseguenza cambia itunes & ipod per altre soluzioni


E' vero che per una compagnia del calibro di HP riorganizzare un intero settore di vendita non deve essere una cosa da 5 minuti (contattare gli OEM per la produzione di nuovi lettori, pubblicità da variare, cambio di strategie di vendita e conseguente riallineamento dei prezzi, accordo con le catene di vendita).

Probabilmente la HP sperava in un ritorno di immagine per i suoi player, cioè un generale traino delle vendite sotto l'effetto iPod, che non c'è stato, relegandola a quote di mercato probabilmente pari ad altri competitor che usavano prodotti del proprio brand (con conseguenti costi minori di royalties immagino).
Leron21 Dicembre 2005, 21:27 #10
Originariamente inviato da: rdefalco
Probabilmente la HP sperava in un ritorno di immagine per i suoi player, cioè un generale traino delle vendite sotto l'effetto iPod, che non c'è stato, relegandola a quote di mercato probabilmente pari ad altri competitor che usavano prodotti del proprio brand (con conseguenti costi minori di royalties immagino).

non vedo come questo debba essere dato come colpa a apple
più che altro mi pare che sia la politica di HP a essere dubbia: negli ultimi anni è finita sull'orlo del baratro per politiche di gestione sbagliate (vedi cambio di dirigenti...)

sinceramente da un clone di un prodotto apple non mi sarei mai aspettato un ritorno di immagine: apple fa della sua attrattiva in gran parte lo stesso "marchio": chi comprerebbe una borsa di gucci made in china a poco meno del prezzo di quello "vero"?

sia chiaro non voglio difendere apple, ma vedere il problema da un punto di vista distaccato: odio quando si parla per preferenze o per luoghi comuni

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^