TCL lancia in Italia la nuova line-up di TV C70. Parole d'ordine: 4K, audio e design

TCL lancia in Italia la nuova line-up di TV C70. Parole d'ordine: 4K, audio e design

TCL ha annunciato in Italia la nuova serie di televisori C70, di fascia medio-alta e alta con prezzi a partire da 799 Euro. Parole d'ordine: 4K, HDR, grande suono e bel design

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Multimedia
TCL
 

Non è conosciuta come Samsung ed LG, tuttavia TCL è un nome importante nel panorama di televisori, pannelli per display e smartphone in Europa, mentre in Cina vende anche elettrodomestici di altro tipo. La società ha lanciato nelle scorse ore la nuova line-up di televisori per il 2017, composta principalmente dalle famiglie P60 (entry-level) e C70. Durante la presentazione abbiamo inoltre avuto modo di conoscere in maniera più profonda TCL Corporation. Nata nel 1981 in Cina, si compone ad oggi di sei compagnie principali: TCL Corporation, TCL Multimedia Technology, TCL Communication Technology, TCL Display Technology, Tonly Electronics e Highly Information. Nel 1999 ha iniziato la "conquista del mondo" e oggi opera in 160 regioni.

Oggi TCL è un colosso multinazionale che ha fatto registrare nel 2016 un fatturato di 16 miliardi di dollari (320 milioni l'utile netto) e che conta 75 mila impiegati sparsi in tutto il mondo. In ambito TV si posiziona fra i soli tre produttori che controllano tutta la filiera di produzione, dispone di 23 centri di ricerca e sviluppo e 21 basi di produzione. Tutti i prodotti della compagnia venduti in Europa vengono realizzati negli stabilimenti di Zyrardow, in Polonia, mentre le operazioni sono gestite nel quartier generale europeo posizionato in Francia. Nel Vecchio Continente TCL opera come brand diretto e con il brand Thomson nel campo delle TV, e come Alcatel nel settore degli smartphone. Ma vediamo insieme i due prodotti che TCL lancia in Italia.

Il 2017 è il terzo anno in cui TCL vende i propri prodotti in maniera diretta all'interno di alcune delle catene di elettronica dello Stivale, e non solo tramite distributori terzi. L'obiettivo è arrivare nella grande distribuzione nei prossimi anni (ad esempio Auchan) con un ruolino di marcia già pianificato.

TCL Serie P60

Dopo alcune proposte acclamate dalla critica, come il recente TCL X1 (con display Quantum Dot), la compagnia occupa il mercato con la Serie P60: si tratta della proposta entry-level a buon mercato caratterizzata da soluzioni premium, come la cornice in alluminio spazzolata, la risoluzione Ultra HD su tutta la gamma, il suono certificato DTS Premium Sound e il sistema operativo AndroidTV 6.0.1 che ben si sposa con gli smartphone di Big G.

Stando agli annunci della compagnia, ad un design elegante e raffinato si aggiunge un pannello di qualità che si contraddistingue per colori vividi, brillantezza naturale e dettagli precisi. La nuova serie si caratterizza per un Picture Performance Index (PPI) di 1200 e integra la tecnologia Micro Dimming Pro grazie alla quale la retroilluminazione a LED può essere gestita in maniera indipendente per ogni area (il risultato è un maggior contrasto nelle diverse parti dell'immagine). I TV della serie P60 fanno affidamento ad AndroidTV, quindi sono compatibili con le tecnologie Google Cast e Voice Search. Sul fronte connettività troviamo: Wi-Fi e Bluetooth integrati, HDMI (3 porte 2.0a), USB (due porte di cui una 3.0) ed MHL per la connessione di dispositivi mobile.

I televisori TCL P60 sono già disponibili in Italia nelle versioni, tutte Ultra HD 4K, da 43", 49", 55" e 65" ai prezzi rispettivi di 499€, 599€, 799€ e 1199€.

TCL Serie C70

Salendo in gamma troviamo la nuova serie TCL C70, lanciata proprio in questi giorni sul mercato italiano e che si potrà trovare nell'immediato futuro nelle varie catene di rivendita. Si tratta di uno step-up della serie precedente con migliorie nell'estetica, cornici ridotte e, grazie al suo design sobrio, può adattarsi in qualsiasi ambiente domestico. In numeri il design può essere spiegato così: 6,9 millimetri per le cornici su tre lati con finiture metalliche vere e proprie (non plastica che richiama l'effetto, sottolinea TCL), 11 millimetri per lo spessore. Sotto il pannello troviamo una soundbar certificata JBL e realizzata in collaborazione con harman/kardon: in base ad una nostra prima prova possiamo ammettere che l'audio riprodotto è di ottima qualità in relazione ad altri TV.

La nuova serie TCL C70 utilizza tutta la lista di tecnologie più moderne ormai immancabili nella fascia medio-alta di televisori: non manca l'Ultra HD 4K su tutta la gamma, così come il supporto ad HDR Pro e, anche in questo caso, Micro Dimming. Sulla serie C70 troviamo 192 zone LED indipendenti, anche se i TV sono tutti "edge LED", con retroilluminazione esclusivamente lungo i bordi e non lungo tutta la superficie del pannello. I pannelli integrati (1600 PPI) sono "Wide Color Gamut", capaci di offrire una copertura del 92% dello spazio colore NTSC. Anche i televisori della famiglia TCL C70 utilizzano il sistema operativo Android TV 6.0.1 con Google Cast e Voice Search, e sono ovviamente compatibili con le app e i giochi di Google Play Store.

Le TV dispongono inoltre di un telecomando opzionale progettato per le funzionalità Smart che, attraverso la tecnologia Air Mouse, consente di gestire in maniera più semplice il cursore per interagire con il sistema operativo e le sue funzionalità. Qualora lo si voglia l'utente potrà installare tastiera e mouse Bluetooth per avere un controllo ancora migliore sul software.

I televisori della famiglia TCL C70 sono già in distribuzione nei vari negozi italiani. I prezzi suggeriti al pubblico sono di 799 Euro per il modello da 49", e poi a salire 999 Euro, 1.499 Euro e 2.999 Euro per i modelli da 55", 65" e 75". Quest'ultimo arriverà in Italia con un po' di ritardo, con le prime consegne previste per il prossimo mese di settembre.

 

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot21 Giugno 2017, 21:20 #1
I prezzi mi sembrano in linea con quelli di produttori piu' famosi. Quindi perche' scegliere questo marchio qui sconosciuto e con enormi interrogativi su qualita' e assistenza?
Cappej22 Giugno 2017, 07:37 #2
Originariamente inviato da: Ginopilot
I prezzi mi sembrano in linea con quelli di produttori piu' famosi. Quindi perche' scegliere questo marchio qui sconosciuto e con enormi interrogativi su qualita' e assistenza?


in effetti... e poi, per eventuali riparazioni?

personalmente non rischierei; è vero che anche i marchi più blasonati, in certi casi, hanno tirato fuori modelli davvero indecenti ...

Se fai solo 3 modelli (anzichè 3 modello al mese) curati e progettati bene, FORSE, a guadagnarci è proprio la qualità...

tutto IMHO...
Ginopilot22 Giugno 2017, 08:33 #3
Per quanto riguarda le tv la mazzata e' stata la riduzione dello spessore e la politica aggressiva sui prezzi di samsung.
Il ridotto spessore, riducendo lo spazio, ha creato problemi non da poco al componentistica, con aumento notevole dei guasti, magari poco dopo la scadenza della garanzia.
Mentre samsung ha spinto tutti i produttori ad abbassare i prezzi e ad adeguarsi alla loro bassa qualita'. Il risultato e' che anche produttori di livello superiore come sony, hanno tirato fuori modelli poco affidabili.
astaroth222 Giugno 2017, 08:53 #4
Tcl per me resta l'azienda furbona che nel 2015 inseriva porte usb blu sui propri tv per far credere fossero usb3. In quanto a qualità era al pari di tutti gli altri cinesi. Parola d'ordine design, ma non qualità. Vedendo la recensione credo stia montando gli stessi pannelli di Samsung, ma sull'elettronica avrei qualche dubbio.
jake10122 Giugno 2017, 09:37 #5
Ho comprato una tv TCL lo scorso anno.
Per quello che mi è costata sono rimasto davvero sorpreso, in particolare dal software e dalla gestione multimediale in generale, ottimo tuner DVB-T tra l'altro.

Mai più una Samsung per quanto mi riguarda.
andbad22 Giugno 2017, 09:49 #6
1000€ per un 55" 4K e HDR non sono male, considerato pure il microdimming.
Poi dalla carta alla luce, ce ne passa, eh.

By(t)e
DarkmanDestroyer22 Giugno 2017, 13:11 #7
interessante, la aggiungo alle marche da tenere in considerazione per la prossima tv (assieme a xiaomi).
samsung no, personamente ne trovo il software posticcio e approssimativo (serie F)
se migliorano magari rivaluterò.
OttoVon22 Giugno 2017, 13:37 #8
per il sony XD93 55" che ho in casa ne ho spesi 1600.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^