Supervizor, in Slovenia le spese pubbliche sono aperte a tutti

Supervizor, in Slovenia le spese pubbliche sono aperte a tutti

La Commisione per la prevenzione della corruzione slovena ha annunciato il servizio Supervizor, che permette al cittadino di avere accesso ai conti pubblici, senza alcun tipo di filtro

di pubblicata il , alle 15:31 nel canale Multimedia
 

Nella giornata di ieri la Commissione slovena per la prevenzione della corruzione  ha annunciato la messa online di un servizio dedicato a tutti i cittadini: Supervizor. Questo strumento permette, a chiunque desiderasse consultare, di avere accesso alle spese del governo, consultandole e analizzandole. Il servizio è disponibile a questo indirizzo.

Da ieri, quindi, ogni cittadino sloveno ma non solo, può accedere al servizio controllando dove e come i soldi sono spesi, a chi vanno gli appalti e quali istituzioni utilizzano determinati soldi. Il servizio rappresenta un vero e proprio punto di svolta per le nazioni Europee e potrebbe portare, si spera, all'introduzione di una soluzione simile anche in altre nazioni.

Supervizor
Una delle analisi che Supervizor permette di effettuare

Negli Stati Uniti è già attivo da qualche tempo usaspending, il sito governativo che permette di accedere alle spese dello stato: in modo diretto e senza filtri il cittadino americano, come quello sloveno, può controllare i movimenti di ogni istituzione.

La trasparenza, in questi casi, rappresenta un importante deterrente per la diffusione di tangenti e di appalti truccati, fenomeni da sempre diffusi in ogni angolo del mondo. Il modello proposto dagli Stati Uniti prima e dalla Slovenia ieri, rappresenta un interessante approccio per offrire al cittadino gli strumenti di accesso ai conti pubblici: e se Washington sembra troppo lontana, forse Lubiana risulta più vicina da raggiungere.

Rimandiamo tutti gli interessati alla pagina ufficiale del servizio Supervizor, tradotta con Google Translate.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JDM7024 Agosto 2011, 15:37 #1
Secondo me dovrebbe essere obbligatorio per tutte le nazioni o almeno quelle che decantano tanto la democrazia.
edit: e aggiungo che fino all'ultimo centesimo vorrei sapere di cosa ne fanno
demon7724 Agosto 2011, 15:38 #2
Si ciao..
se lo facessero in Italia avremmo la guerra civile in una settimana.
pabloski24 Agosto 2011, 15:50 #3
una settimana? sottovaluti la capacità di arrabbiarsi degli italiani

comunque sia è vero che una democrazia, se si autodefinisce tale, deve cominciare con l'essere assolutamente trasparente circa i bilanci statali

ci sarebbero molte altre cose da rendere trasparenti, ma le spese sono un buon punto di partenza

deidara8024 Agosto 2011, 15:52 #4
guardate che i nostri politici sono parsimoniosi.
si spende meno al ristorante del senato che alla mensa universitaria.

http://www.corriere.it/politica/11_...c787ab248.shtml

e pensare che la mensa universitaria mi sembrava economica.





shinya24 Agosto 2011, 15:56 #5
Originariamente inviato da: demon77
Si ciao..
se lo facessero in Italia avremmo la guerra civile in una settimana.

Ma che guerra civile... gli italiani del 2011 non sono un popolo da guerra civile.
Al massimo avremmo un'esplosione di gruppi indignati su facebook e tanti "Mi piace".
appleroof24 Agosto 2011, 16:34 #6
Originariamente inviato da: JDM70
Secondo me dovrebbe essere obbligatorio per tutte le nazioni o almeno quelle che decantano tanto la democrazia.
edit: e aggiungo che fino all'ultimo centesimo vorrei sapere di cosa ne fanno


quoto assolutamente! Inseritela nella "manovrina" di ferragosto, tanto per cominciare...
Alfhw24 Agosto 2011, 16:42 #7
Originariamente inviato da: demon77
Si ciao..
se lo facessero in Italia avremmo la guerra civile in una settimana.

Non credo. I nostri politici pagherebbero una mazzetta all'amministratore del sito per scriverci dati falsi... In Italia purtroppo funziona così: fatta la legge, trovato l'inganno!
GianL24 Agosto 2011, 17:04 #8
la prima cosa da rendere trasparente è la Legge Elettorale: se in un Paese le persone sono scelte dai cittadini e non dai vari Rais di Partito può essere che finalmente in Parlamento arrivino davvero i Migliori.
E da lì in poi la strada è tutta in discesa.
Gualmiro24 Agosto 2011, 17:13 #9
c'è un istituto molto simile anche negli stati australiani. anche se manca qualcosa di simile a livello federale è pur vero che oltre il 90% della spesa corrente è in mano agli stati federati piuttosto che al governo centrale il quale si occupa soltanto dei saldi di bilancio

in realtà il modello sloveno è il più completo al momento

gli stati uniti benché modello di trasparenza hanno ancora tante zone oscure in quelli che noi chiameremmo gli "enti locali"
il mito della trasparenza vige durissimo a livello federale, a livello locale si "fidano" molto della super-rappresentanza... eletti con mandati brevi e poteri enormi, e non solo politici ma anche amministratori della cosa pubblica come pubblici ministeri, forze dell'ordine e corpi paramilitari stile protezione civile, vigili del fuoco, polizia di contea nelle provincie e via dicendo.
sbudellaman24 Agosto 2011, 17:18 #10
Chissà che scusa inventeranno i politici per non fare una cosa del genere in Italia...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^