Sony PlayStation Portable, gioie e dolori

Sony PlayStation Portable, gioie e dolori

Tanto clamore per la console di gioco portatile di casa Sony, lanciata ieri sul mercato USA, ma con l'entusiamo che ha lasciato spazio all'amarezza per via dei molti display difettosi

di pubblicata il , alle 14:12 nel canale Multimedia
SonyPlaystation
 

Nella giornata di ieri, 24 Marzo 2005, Sony ha rilasciato sul mercato americano la tanto attesa console portatile PlayStation Portable, conosciuta ai più con il nome di PSP. Il 24 Marzo, almeno nei piani originari di Sony, sarebbe dovuta essere anche la data per il debutto sul mercato europeo, ma la compagnia ha deciso, anche per via dell'enorme successo ottenuto sul mercato giapponese dove la PSP è stata commercializzata già dalla fine del 2004, di posticipare il lancio in Europa per avere un maggior numero di esemplari per gli USA ed evitare così problemi di scorte.

Il lancio è stato percepito come un evento al pari di prime cinematografiche quali "Star Wars" o "Harry Potter": la mezzanotte del 24 Marzo ha visto chilometriche code all'entrata dei centri commerciali, costituite da persone in delirio per accaparrarsi una console.

Certamente la nuova PlayStation Portable rappresenta un punto di rottura rispetto a tutte le altre console portatili presentate fino ad ora sul mercato. Al di là delle specifiche tecniche, il nuovo prodotto di Sony si vuole porre come un dispositivo in grado di accentrare le più disparate funzioni di intrattenimento: tramite PSP è infatti possibile, oltre all'esperienza videoludica (anche in multyplayer), riprodurre filmati e musica e in un futuro prossimo, secondo quanto dichiarato dal presidente di Sony Ken Kutaragi, anche utilizzare la console come telefono cellulare.

La nuova console è equipaggiata con un processore MIPS R-4000 a 32bit da 333 MHz e da un quantitativo di RAM di 32MB. Punto forte della console è sicuramente lo schermo da 4,3 pollici in formato 16:9 e con risoluzione di 480 x 272 pixel e 16,77 milioni di colori. Il monitor è in grado di assicurare una luminosità massima di 180 cd/mq quando si utilizza la batteria e di 200 cd/mq quando la console è collegata alla rete elettrica.

Numerose le opzioni di I/O: connessione USB 2.0, porta IrDA, slot per Memory Stick e connettività WiFi 802.11b. Le dimensioni della console sono 170 x 73 x 22 mm di e il peso è di 280g. Secondo i dati forntiti da Sony, la console dovrebbe essere in grado di fornire un'autonomia massima di 6 ore anche se da più parti si parla di una autonomia media reale di circa 2-3 ore.

Sony PlayStation Portable fa uso di dischi UMD; si tratta di un formato proprietario Sony (una sorta di erede del Minidisc, ma si spera con maggiore successo) il cui nome non è altro che l'acronimo di Universal Media Disk. Tali dischi sono in grado di immagazzinare fino a 1,8GB di informazioni e verranno utilizzati sia per i giochi, sia per i film. A tal proposito sono già disponibili circa 17 giochi, ai quali se ne aggiungeranno presto molti altri, e una decina di film.

Sony PSP è region-free per quanto riguarda i giochi mentre per i film è soggetta alle stesse limitazioni delle DVD-Region. I dischi UMD sono protetti da un sistema di criptatura 128bit AES MagicGate. La console supporta i codec H.264/MPEG-4 AVC Main Profile Level3, MPEG-4 SP, AAC, linear PCM, ATRAC3plus ed MP3.

"Che bello, che bello...ma dov'è la fregatura?". Nel corso della Gamer's Developer Conference tenutasi a San Francisco tra il 7 e l'11 Marzo, SCEA (Sony Computer Entertainment America) ha rilasciato alcuni dettagli, non troppo piacevoli, sulla nuova console portatile. Innanzitutto il processore non opera a 333MHz ma è bloccato a 222MHz per via del bus che opera ad una frequenza di 111MHz e non di 166MHz. La compagnia ha preso questa decisione in primis per motivi di risparmio energetico: secondo le dichiarazioni di Sony solamente i processori che verranno realizzati con processo a 65 nanometri, e quindi avranno un consumo energetico inferiore, verranno sbloccati per operare a 333MHz. Non è dato sapere, per ora, sei i futuri giochi sviluppati per sfruttare appieno le risorse messe a disposizione da PlayStation Portable potranno essere utilizzati senza problemi con le attuali versioni "castrate".

Al di là di questo aspetto, probabilmente anche parzialmente trascurabile, vi è un fatto sicuramente più spiacevole: su alcuni forum americani (tra cui anche il forum ufficiale) si legge di molti utenti che hanno acquistato la console nel giorno del debutto e si sono ritrovati con un dispositivo equipaggiato con un monitor con una decina (e nei casi peggiori anche 15-20) pixel danneggiati. Sembra inoltre che la sostituzione delle console fallate dipenda dalle politiche di garanzie applicate dal rivenditore. Evitare un problema di questo tipo avrebbe giovato maggiormente all'immagine di Sony, soprattutto su un mercato così vasto e parimenti strategico come quello Statunitense.

Sony non ha ancora rilasciato dichiarazioni in merito alla data di lancio sul mercato Europeo, voci di corridoio vogliono la nuova console portatile nel vecchio continente tra la fine di giugno e (addirittura!) la fine di settembre. Quello che ci sentiamo di consigliare agli interessati all'acquisto è comunque di attendere che la versione europea, in particolare italiana, venga rilasciata: in questo modo si potrà sfruttare la garanzia ed ottenere il pieno supporto se si dovessero presentare problemi come quelli sopra citati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

56 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pikkoz25 Marzo 2005, 14:18 #1
Beh sul libretto di istruzioni dice che Sony è esonerata se si trovano due pixel danneggiati, quindi anche se ne si trova 10 e 20 puoi fartela sostituire.Certo che è un bel pasticcio...ma per quei problemi riguardo al tasto quandrato sono stati risolti? e per il lacio a mò di fresbee del UMD se si da una certa torsione alla console?
Praetorian25 Marzo 2005, 14:19 #2
hhahahaaha...io nn mi comprerei mai una psp ADESSO.

pixel bruciati, garanzia dubbia, processore castrato...ma dai...
Loco125 Marzo 2005, 14:19 #3

Batteria

Sarà anche carina, ma un'autonomia di 2-3 ore mi sembrano moolto poco.
Penso che la sfida in questo genere di prodotti la vincerà chi garantirà un'autonomia molto elevata.

Apple docet!


Praetorian25 Marzo 2005, 14:20 #4
concordo anke x la durata
Luxor8325 Marzo 2005, 14:21 #5

LOOOOOOOOOOOOL

Non mi viene altro che da ridere!!!!!

L'unica società che riesce a fare consolle portatili è stata nintendo e a quando pare lo è ancora!!!
teliripongo25 Marzo 2005, 14:45 #6
Ma quanto costerebbe na baracca cosi???
Nemios25 Marzo 2005, 14:45 #7
Proprio poco fa ho visto la pubblicità del Nintendo DS...
eliogolf25 Marzo 2005, 14:46 #8

ecco perchè...

io ho comprato il ds e non il psp..ma soprattuto perchè al psp,i giochi li devi ricomprare da "0"..almeno al ds ci vanno anche quelli per gba...e chissa quanto costa un gioco per psp..quelli del gc qui addirittura 80€ l'uno e sono sempre tipo dei miinidisc da 1.8gb come quelli...-di 50€ non credo,almeno quelli del ds massimo 50€..ma di oslito 39.99€..e poi il ds ha il touch screen non avrà una grafica come quella del psp ma..almeno non ha pixel bruciati,la garanzia è ottima,e poi,è meglio pià giocabilità eccetera,che una grafica migliore(anche se comunque,quella del ds,non è proprio cattiva,anzi,in metroid è super,MA sopeatutto i giochi vecchi del ba si vedono mooolto meglio..perchè credo sia stato messo un tipo di illuminazione diversa...nell'sp si vedeva tipo una lampada sotto,nel ds non si vedono lampade,sarà interna,e si vede più luminoso e anche meglio..per ora il psp comunque,non sta avendo tutto questo gran successo da quanto vedo..anche se nn sapevo che il psp si ptoeva collegare il pc...e comunque,mi hanno detto amici che il psp sembra come il ds ma è + grande.. poi l'autonomia di 2-3 ore..ma dai,manco un film riesci a vedere..allora è meglio farlo al pc,ha tutte le funzioni del psp,ma dura di +
rob-roy25 Marzo 2005, 14:46 #9
Si ma gli sfigati che l'hanno comprata castrata?
Non è prevista la sostituzione ovviamente...
ErminioF25 Marzo 2005, 14:49 #10
Bah, per le console portatili preferisco decisamente la positica nintendo, minore potenza ma più innovazione.
E poi i film in umd, a me fa ridere vedersi un "dvd" su uno schermo del genere
Meglio se avessero usato i mini-dvd e fosse stata compatibile con gli mp3

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^