Netflix annuncia tante novità per il 2016 e aggiorna l'app per iOS

Netflix annuncia tante novità per il 2016 e aggiorna l'app per iOS

Nel corso del Mobile World Congress 2016 abbiamo avuto modo di parlare con alcuni rappresentanti di Netflix, i quali ci hanno mostrato quella che sarà l'evoluzione del servizio lungo tutto il 2016

di pubblicata il , alle 10:25 nel canale Multimedia
Netflix
 

Nel corso degli ultimi anni si è sempre più sentito parlare di Netflix. È uno dei servizi migliori per quanto concerne la categoria delle Internet TV, e non ha mai nascosto che l'obiettivo finale della società sia quello di ridimensionare considerevolmente il potere delle TV tradizionali. Permette di guardare film e, soprattutto, documentari e serie TV sfruttando la connessione internet, ma la sua peculiarità è principalmente quella di essere disponibile su ogni tipologia di dispositivo.

Netflix, applicazione su iOS

Non manca naturalmente l'applicazione per iOS, la quale è stata aggiornata nelle scorse ore con l'obiettivo di migliorare ulteriormente l'esperienza d'utilizzo per l'utente finale. La novità principale è la feature "Post-Play" che viene introdotta per la prima volta anche su iPhone. Si tratta della funzionalità, già presente su altre piattaforme, che consente di mostrare un suggerimento alla fine di un'opera, o riprodurre l'episodio successivo nel caso si stia guardando una serie TV.

Netflix per iOS supporta adesso le gesture 3D Touch dei nuovi iPhone 6S e iPhone 6S Plus. All'interno dell'applicazione, quando si naviga fra i contenuti e le opere presenti, è possibile ottenere una breve descrizione delle stesse o eseguire varie operazioni senza per forza dover entrare nella pagina. L'icona nella Home non supporta ancora le gesture dei nuovi iPhone, e non sappiamo se la società abbia intenzione di implementare questa funzionalità nei prossimi aggiornamenti.

L'interfaccia dell'applicazione per iOS è adesso ottimizzata per l'ampio display di iPad Pro da 12,9 pollici. Non si tratta di una rivoluzione sul piano grafico, ma a partire dalla versione 8.0.0 i contenuti saranno mostrati alla risoluzione nativa del display, e non semplicemente ingranditi come avveniva in precedenza. Concludono la lista delle novità il supporto alla lingua araba, una migliore gestione dell'interfaccia Kids e ottimizzazioni sensibili sul fronte delle performance.

Di seguito riportiamo la lista delle novità, direttamente ripresa da App Store:

• Post-Play (riproduzione automatica episodio successivo/suggerimenti) ora disponibile su iPhone
• Layout ottimizzato per iPad Pro
• Supporto per 3D Touch
• Interfaccia Kids su iPad migliorata
• Supporto per l'arabo sui dispositivi con iOS 9 e successivi
• Performance migliorata

In occasione del Mobile World Congress 2016 abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con alcuni dei rappresentati di Netflix che ci hanno mostrato l'evoluzione del progetto dagli albori, quando l'interfaccia era estremamente statica e non troppo user-friendly, ad oggi. La società ci ha dato un primo assaggio anche dell'evoluzione futura del servizio, il quale diventerà sempre più "dinamico" nella visualizzazione dei contenuti presenti (le anteprime ad esempio non saranno più statiche, ma in video), ma anche sempre più compatibile e diffuso su tutte le piattaforme possibili.

Netflix, Barcellona

Fra le novità che vedremo nelle prossime versioni del client mobile entro la fine dell'anno ci sarà una modalità per la gestione del consumo e dei bitrate dei contenuti, e una modalità second screen su Android e Chromecast (e in seguito anche su iPhone) con la quale usare lo smartphone non solo per riprodurre il contenuto sul televisore, ma anche a mo' di telecomando per gestirne la riproduzione e conoscere ulteriori informazioni su quello che stiamo guardando, sugli attori, sulla trama, e molto altro.

Entro la fine del 2016 verranno aggiunte oltre 600 ore di contenuti in 4K su Netflix che, attraverso un'ottimizzazione dell'algoritmo di compressione, saranno anche il 20% più snelli. Verrà inoltre implementato il supporto dei primi contenuti in HDR, tecnologia che permette una gamma dinamica considerevolmente superiore rispetto a quanto siamo abituati con i contenuti tradizionali, che verrà introdotto con la seconda stagione di Daredevil e la prima stagione di Marco Polo.

I rappresentanti della società stanno anche osservando l'evoluzione della realtà virtuale nell'ambito dei media, anche se al momento vedono la nuova categoria più incline per l'uso nei videogiochi che non per l'intrattenimento domestico. Quello che non ci sarà è il supporto per i contenuti offline, con Netflix che ha ribadito il concetto di essere una società di streaming on-demand. Non aspettatevi, pertanto, novità in tal senso nel breve termine.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
amd-novello25 Febbraio 2016, 12:06 #1
quella funzione che evita il primo minuto di ricapitolo a volte va a volte no

su ipad e pc
qboy26 Febbraio 2016, 11:19 #2
portare game of thrones su netflix?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^