Microsoft introduce il supporto a Ogg, Theora e Vorbis su Windows 10

Microsoft introduce il supporto a Ogg, Theora e Vorbis su Windows 10

Microsoft ha lanciato in via ufficiale un'applicazione sul proprio Store per Windows 10: una volta installata, permette di utilizzare nativamente i file con estensione Ogg e codec Vorbis e Theora

di Riccardo Robecchi pubblicata il , alle 11:01 nel canale Multimedia
MicrosoftWindows
 

Il supporto nativo di Windows ai formati multimediali aperti si sta facendo via via migliore e l'ultima aggiunta in questo senso è il supporto ai formati Vorbis, Theora e Ogg.

Se quest'ultimo è solo un formato di file e non un codec, Vorbis e Theora sono codec rispettivamente per l'audio e per il video e sono spesso utilizzati in file con formato Ogg. Il supporto nativo in Windows è stato finora assente, nonostante si tratti in tutti e tre i casi di specifiche open source.

Microsoft ha reso disponibile un'applicazione sul Microsoft Store, chiamata Estensioni file multimediali Web, che permette di utilizzare i tre formati con Edge e con tutte le altre applicazioni - incluso, ad esempio, Spotify.

Il vantaggio principale di Ogg Vorbis sul più diffuso MP3, ad esempio, sta nella superiore qualità audio a parità di bitrate - o, all'inverso, nel minore spazio occupato a parità di qualità. Questo è il motivo, insieme alle specifiche aperte e all'assenza di licenze, per cui aziende come Spotify preferiscono questo codec a MP3.

L'arrivo del supporto ufficiale da parte di Microsoft, insieme a quello al formato FLAC introdotto con il lancio di Windows 10, è un passo in avanti per chi utilizza Windows per riprodurre i propri file musicali, sia che si tratti di formati lossless che di formati lossy.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bellaz8901 Dicembre 2017, 11:10 #1
Accidenti. E' stata rapida devo dire . Solo una ventina di anni
frankie01 Dicembre 2017, 11:19 #2
praticamente ora non servono più i codec pack
aqua8401 Dicembre 2017, 11:31 #3
scusate ma non mi sa tanto di "supporto nativo", da quello che dice la notizia è necessario installare comunque una "App" (adesso si va di app) la quale a quel punto aggiunge il supporto a quel formato.

nè piu nè meno di installare i codec come si è sempre fatto fino ad ora.

per "supporto nativo" io intendo che a fine installazione di Windows metto un file .ogg e me lo riproduce immediatamente perchè il decoder è incluso.
poi oh...
biometallo01 Dicembre 2017, 11:34 #4
Originariamente inviato da: frankie
praticamente ora non servono più i codec pack


Non capisco in base a cosa dici questo:

Punto primo questo mi pare sia a tutti gli effetti un codec pack specifico (visto anche il peso esiguo non lo si poteva includere direttamente in windows 10 senza scaricarlo dallo store?) per le UWP, che aggiunge supporto a formati che credo qualsiasi player win32 supportasse già da tempo, in questo momento effettivamente non so chi faccia uso dei classici codec pack tipo klite ma credo che comunque non gli servano per aggiungere il supporto di OGG e che quindi continuerà ad averne bisogno anche in futuro.

Insomma a me pare che nel concreto non cambi poi molto.

insieme alle specifiche aperte e all'assenza di licenze, per cui aziende come Spotify preferiscono questo codec a MP3.


Questo credo fosse vero fino a qualche mese fa, ma oggi i brevetti di mp3 sono ufficialmente scaduti e la licenza non è più in vendita di fatto credo sia considerarsi di pubblico dominio, giusto?
GG16701 Dicembre 2017, 12:15 #5
Wow!

Tempismo perfetto da parte di Microsoft!

Unax01 Dicembre 2017, 12:37 #6
poteva aspettare il primo gennaio 2018, anno nuovo vita nuova
LucaLindholm01 Dicembre 2017, 12:47 #7
Originariamente inviato da: Bellaz89
Accidenti. E' stata rapida devo dire . Solo una ventina di anni


Originariamente inviato da: GG167
Wow!

Tempismo perfetto da parte di Microsoft!



Originariamente inviato da: Unax
poteva aspettare il primo gennaio 2018, anno nuovo vita nuova


Tutti a lamentarvi, ma intanto è stato introdotto.
Nel vostro amatissimo Win 7/xp, tale supporto mancava completamente.



Originariamente inviato da: aqua84
scusate ma non mi sa tanto di "supporto nativo", da quello che dice la notizia è necessario installare comunque una "App" (adesso si va di app) la quale a quel punto aggiunge il supporto a quel formato.

nè piu nè meno di installare i codec come si è sempre fatto fino ad ora.

per "supporto nativo" io intendo che a fine installazione di Windows metto un file .ogg e me lo riproduce immediatamente perchè il decoder è incluso.
poi oh...


Originariamente inviato da: biometallo
Non capisco in base a cosa dici questo:

Punto primo questo mi pare sia a tutti gli effetti un codec pack specifico (visto anche il peso esiguo non lo si poteva includere direttamente in windows 10 senza scaricarlo dallo store?) per le UWP, che aggiunge supporto a formati che credo qualsiasi player win32 supportasse già da tempo, in questo momento effettivamente non so chi faccia uso dei classici codec pack tipo klite ma credo che comunque non gli servano per aggiungere il supporto di OGG e che quindi continuerà ad averne bisogno anche in futuro.

Insomma a me pare che nel concreto non cambi poi molto.



Questo credo fosse vero fino a qualche mese fa, ma oggi i brevetti di mp3 sono ufficialmente scaduti e la licenza non è più in vendita di fatto credo sia considerarsi di pubblico dominio, giusto?


Questa è un'estensione valida per tutto il Sistema Operativo, quindi sia per Edge, che per le app UWP, che per i media player classici.
Tra l'altro, questa è la seconda estensione che MS rilascia, dopo quella per l'MPEG-2, che permette di riprodurre MP4 e MKV nativamente.

TheZioFede01 Dicembre 2017, 14:22 #8
Originariamente inviato da: biometallo

Questo credo fosse vero fino a qualche mese fa, ma oggi i brevetti di mp3 sono ufficialmente scaduti e la licenza non è più in vendita di fatto credo sia considerarsi di pubblico dominio, giusto?


si è vero, ma vorbis (e ancora meglio opus) son meglio degli mp3 per lo streaming visto che si sentono meglio a bitrate bassi
Nightingale01 Dicembre 2017, 15:15 #9
Microsoft ha reso disponibile un'applicazione sul Microsoft Store, chiamata Estensioni file multimediali Web, che permette di utilizzare i tre formati con Edge e con tutte le altre applicazioni - incluso, ad esempio, Spotify.


Io invece non capisco questa frase.
Spotify funzionava già... a cosa serve il supporto a questi formati con Spotify?
Bellaz8901 Dicembre 2017, 18:12 #10
Originariamente inviato da: LucaLindholm
Tutti a lamentarvi, ma intanto è stato introdotto.
Nel vostro amatissimo Win 7/xp, tale supporto mancava completamente.



Chi si lamenta (e chi ama Win7/xp? credo tu mi abbia scambiato per qualcun altro)? Viene solo preso atto della responsivita' di Microsoft quando si tratta di implementare formati realmente interoperabili e questo e' un discorso trasversale a tutte le versioni di Windows.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^