Marvell prossima alla commercializzazione dei nuovi processori Xscale

Marvell prossima alla commercializzazione dei nuovi processori Xscale

Marvell, dopo aver acquisito la divisione di Intel che si occupa dello sviluppo dei processori XScale, presenta i primi processori della famiglia PXA3xx

di pubblicata il , alle 14:22 nel canale Multimedia
Intel
 

Marvell ha annunciato la disponibilità della famiglia di processori PXA3xx, conosciuti con il nome in codice di Monahans, basati sulla terza generazione della tecnologia Intel XScale.

Il primo processore della famiglia PXA3xx che verrà consegnato in volumi sarà il modello PXA320 "Monahans-P", con una frequenza operativa di 806MHz, e sarà reso disponibile nel corso del primo trimestre 2007. In un secondo momento verranno messi in commercio i processori PXA300 "Monahans-L" e PXA310 "Monahans-LV" entrambi con frequenza operativa di 624MHz e indirizzati, rispettivamente, a dispositivi mainstream (sui quali, cioè, si conta di fare i maggiori volumi di vendita) e a soluzioni orientate verso la multimedialità personale, come riproduzione di contenuti video e audio.

La famiglia PXA3xx è inoltre compatibile con l'architettura ARM, permettendo quindi un agevole porting delle applicazioni ARM-based sulle nuove piattaforme.

Tutti i processori Monahans sono caratterizzati dalle tecnologie Wireless Intel SpeedStep e MusicMax per la gestione del consumo energetico che prevede l'impiego di differenti impostazioni per meglio rispondere alle richieste di potenza di calcolo. Presente inoltre la tecnologia Intel VideoMax che abilita il supporto a video codificati in formato H.264 a 30FPS e risoluzione D1. La famiglia PXA3xx supporta inoltre sensori fotografici fino a 5 megapixel.

Tutti i modelli sono già disponibili per le consegne dei primi sample, e saranno comunque commercializzati entro la prima metà del prossimo anno. Ricordiamo inoltre che nel corso dei mesi passati Intel ha ceduto a Marvell la divisione che si occupa dei processori multimediali per dispositivi cellulari e palmari e da poco ha completato l'acquisizione al costo di 600 milioni di dollari che comprende inoltre tutto il parco brevetti di Intel per le tecnologie relative all'ambito dei dispositivi cellulari e palmari

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Andala30 Novembre 2006, 14:51 #1
Chissà che prestazioni quello da 806 Mhz e se Dell intenda rilasciare un nuovo Axim.

Tuttavia non penso sostituirò X51v con il chip della serie precendete a 624 Mhz con cui mi trovo benissimo usando sempre la massima risoluzione VGA: velocissimo anche con più applicazioni aperte, video fluidissimi grazie al chip grafico discreto di Intel ed una autonomia più che buona.

Comunque ben venga l'innovazione
imayoda30 Novembre 2006, 14:57 #2
Secondo me Marvell porterà innovazione in un campo nel quale Intel stava perdendo punti.. voglio ricordare che al momento il più dei prodotti palmari monta il TI a 200 MHz il quale risulta ben scalabile e più che sufficiente per tutte le applicazioni attuali.
Le ultime versioni di PXA non gestivano correttamente la buona scalabilità del sistema cpu tanto da dover ricorrere a programmi esterni...
Vedremo..
ilsensine30 Novembre 2006, 15:04 #3
Originariamente inviato da: imayoda]voglio ricordare che al momento il più
(forse intendi i telefonini? I palmari dovrebbero in maggioranza montare ancora pxa)
monta il TI a 200 MHz il quale risulta ben scalabile e più che sufficiente per tutte le applicazioni attuali.

La fortuna degli omap TI è di avere un dsp interno, sufficiente a svolgere le codifiche baseband (e utile per le elaborazioni video). A livello general purpose (/se si può usare questo termine per questi dispositivi), gli ex-Intel mi sembrano messi meglio.
[QUOTE]Le ultime versioni di PXA non gestivano correttamente la buona scalabilità del sistema cpu tanto da dover ricorrere a programmi esterni...

Me la sono persa...cosa sai in proposito?
zephyr8330 Novembre 2006, 17:01 #4
La maggior parte dei nuovi pda/phone tipo gli htc usano i TI (in particolare l'omap850) nella fascia media e bassa. Per i dispositivi più seri hanno sempre usato gli intel e negli ultmi tempo sempre più i samsung
imayoda30 Novembre 2006, 17:15 #5
Dimenticavo di scrivere che ora si usano parecchio i Samsung 400MHz anche.
Ti garantisco che è così più o meno da quando si sono evoluti da palmari semplici a pocket pc phone edition. I più grandi produttori(HtC) scelgono prodotti decisamente più economici ed energicamente efficienti(TI o SAMSUNG).
Da utente decennale di palmare ho avuto modo di testarne parecchi e quelli muniti di PXA (seppur velocissimi) si dimostravano incapaci di far effettivamente fluttuare la freq operativa senza l'aiuto di programmi esterni (vedi quelli di Anton Tomov) con conseguenze drastiche sui consumi una volta inserite le funzioni phone... questo nonostante la caratteristica nativa di SCALING per la quale furono pensati. All'atto pratico l'avere potenza elaborativa elevata su dei semplici pocketpc passò in secondo piano anche presso i costruttori nonchè presso l'utente e così sorse l'era degli ARM compatibili di altri brand.
Anche per questo motivo e la disponibilità di alternative (fino al 2001 praticamente Intel era la sola produttrice di cpu low voltage) si è arrivati alla vendita del progetto PXA alla Marvell.
A presto
mom475130 Novembre 2006, 18:06 #6
si ma quand'è che ci presentano la versione a 1,2 Ghz?
Andala30 Novembre 2006, 18:54 #7
Originariamente inviato da: mom4751
si ma quand'è che ci presentano la versione a 1,2 Ghz?


Ahhh.. se per questo aspetto con ansia il palmare integrato nella montatura degli occhiali, comandi in funzione dei movimenti della pupilla e capacità di memorizzazione almeno un tera.
Pinko730 Novembre 2006, 21:17 #8
se con l'axim con 612mhz ci giochi bene a quake3arena con questo a 806 puoi far partire half life 2
Pinko730 Novembre 2006, 21:20 #9
Originariamente inviato da: Andala
Ahhh.. se per questo aspetto con ansia il palmare integrato nella montatura degli occhiali, comandi in funzione dei movimenti della pupilla e capacità di memorizzazione almeno un tera.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^