Lettori multimediali portatili RIO, addio

Lettori multimediali portatili RIO, addio

D&M Holdings, detentrice del marchio RIO, ne annuncia il ritiro dal mercato dei lettori audio portatili

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:40 nel canale Multimedia
 

Lo storico marchio RIO, attivo nella costruzione e commercializzazione di quelli che sono stati i primi lettori mp3, sarà ritirato dal mercato.

La giapponese D&M Holdings, detentrice di diversi marchi come Denon, Marantz e Rio stessa, ha annunciato di voler ritirare lo storico marchio in quanto divenuto antieconomico portarne avanti lo sviluppo.

RIO, negli anni, non ha avuto molta fortuna; nasce come prima azienda attiva nel settore dei lettori MP3, anni prima del fenomeno iPod. Poco dopo la presentazione di alcuni modelli, viene bloccata da una sentenza USA per problemi di copyright legati ai file multimediali.

Dopo essersi messa l'anima in pace e dismesso le linee produttive, una seconda sentenza concede a tutti il diritto di produrre apparecchi che fino a poco prima erano considerati illegali. Da qui una rincorsa ai concorrenti, fino all'acquisisione del marchio da parte di S3, fallita di lì a poco.

Acquisita da D&M Holdings, RIO produce alcuni modelli molto interessanti, come il Rio Karma ed il Rio Carbon. D&M ritiene però esagerati gli sforzi economici per ricerca e sviluppo, poco controbilanciati dai rientri delle vendite. Fine dei prodotti RIO insomma, in quanto D&M deterrà comunque il marchio.

Fonte: Clubic

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Barix29 Agosto 2005, 09:48 #1
R.I.P.

Da felice possessore di Rio 500 (da quasi 5 anni, 400.000 lire usato con 64 mb di memoria) devo dire che un pò mi dispiace, il Rio è stato il primo a uscire sul mercato, non meritava di andare a rotoli del tutto..

Diciamo anche che dopo il rio 500 sono cominciati a spuntare altri prodotti di altre marche e la Diamond non ha mai più presentato niente di seriamente competivo e allettante.. il Rio forse sarebbe potuto essere l'ipod di adesso, anche perchè non aveva concorrenza .. ma vabbè, non sono riusciti a sbulaccare .. amen
vetrofragile29 Agosto 2005, 09:50 #2
edit
demon7729 Agosto 2005, 10:14 #3
Eh già! Cavolo mi ricordo che ne volevo uno di brutto solo che costavano un patrimonio e avevano memoria per 5 canzoni...
Meno male che le cose sono migliorate alla svelta!!
robydad29 Agosto 2005, 10:17 #4
ecco a cosa porta l'assurda corsa a fare di tutto una questione di copyright: al fallimento di una delle aziende più innovative per l'elettronica di consumo degli ultimi anni.

Mi dispiace molto per Rio

Saranno contenti quelli che vogliono difendere a tutti i costi il copyright sostenendo che lo fanno per difendere economia e sviluppo: il loro intervento ha causato l'esatto contrario
ErminioF29 Agosto 2005, 10:25 #5
r.i.p rio, da un vecchio possessore del primo lettore mp3 sul mercato
freeeak29 Agosto 2005, 10:27 #6
sti modaioli se si prendessere le cose per quel che fanno e costano ci sarebbe ancora...altro che ipod.
Spidernik8429 Agosto 2005, 10:58 #7
Anch'io da possessore del PRIMO lettore rio della storia, il PMP300, non posso che esser veramente triste. Mi spiace, era davvero un'azienda innovativa.
pikkoz29 Agosto 2005, 11:41 #8
Mi spiace..il karma quando uscì era per molti aspetti superiore all' ipod, ma fu ingiustamente ignorato, certo non aveva un estetica da 5 stelle (de gvstibvs) ma non era per niente male.
Mezzelfo29 Agosto 2005, 12:42 #9
Già, altro che ipod... Il Karma legge ogg flac e pure MPC!!!!!!!!

Ma che cavalo...
"viene bloccata da una sentenza USA per problemi di copyright legati ai files multimediali."

GRRRRRRRRRRRRRrrrrrrrrr
ivanvalentin29 Agosto 2005, 14:31 #10
"viene bloccata da una sentenza USA per problemi di copyright legati ai files multimediali." BASTARDI

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^