Lettori mp3, in aumento i problemi all'udito

Lettori mp3, in aumento i problemi all'udito

La grande diffusione di lettori portatili di audio digitale è coincisa con un aumento delle patologie legate all'apparato uditivo, come è emerso dai più recenti studi portati a termine da specialisti

di pubblicata il , alle 08:53 nel canale Multimedia
 

Stando ad un recente studio, sembra che la diffusione di lettori portatili di files audio abbiano contribiuto ad aumentare i problemi legati all'apparato uditivo, soprattutto fra i giovanissimi.

La notizia purtroppo non sorprende, oltre ad essere difficilmente smentibile. Ciò che porta alle patologie è il prolungato ascolto di musica a volumi molto elevati. Il problema è in netto aumento per una causa molto semplice: prima dell'avvento dei lettori mp3 l'ascolto medio era di circa un'ora, ovvero la durata di un album.

Con i lettori mp3 è possibile riprodurre musica diversa anche per alcuni giorni consecutivi, ovviamente in base alla capienza: ciò porta anche inconsciamente ad utilizzare il lettore per molto più tempo rispetto a qualche tempo fa, quando magari si ascoltava appunto un solo album o una compilation su cassetta.

La massima esposizione è ritenuta essere prossima ai 105 dB per circa un'ora; oltre tale soglia i rischi aumentano in maniera esponenziale. Se negli Stati Uniti già sono in vendita lettori il cui volume massimo è inferiore a quello della versione europea, qualcosa si sta muovendo anche da noi.

Giusto per fare un esempio il lettore iPod di Apple (ma il discorso è riferibile anche ad altri produttori) ha un picco di 104 dB, ovvero quasi prossimo alla soglia di rischio.

Le autorità competenti francesi hanno recentemente imposto il limite di 100 dB, cosa che ha costretto Apple e altri produttori a sospendere momentaneamente le vendite per adeguarsi alle nuove direttive.

Molto probabilmente il provvedimento si espanderà in tutta Europa, cosa che ci auguriamo vivamente. Alcuni esperti inoltre hanno avanzato l'ipotesi di abbassare ulteriormente il picco a 90 dB, per avere un buon margine di sicurezza.

Meglio non scherzare con la salute; siamo tutti d'accordo che ascoltare la musica ad alto volume sia esaltante, ma quando in ballo ci sono rischi per la salute è buona cosa rivedere le proprie abitudini.

Fonte: CDFreaks

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

85 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
21310 Maggio 2005, 09:03 #1
In giro per i siti esistono programmi che tuttavia consentono di sbloccare il volume dell'iPod, ed è possibile aumentare il volume di quest'ultimo fino al 60% in più... certo che poi a leggere certi comunicati, passa la voglia .....
*ReSta*10 Maggio 2005, 09:06 #2
non capisco cosa ci sia di bello a spararsi la musica a volumi esagerati nelle orecchie...
1- non si sente bene
2- non senti niente di quello che ti accade intorno.

Inoltre non crea solo danni all'udito : tempo fa un ragazzo attraversò i binari (tra l'altro giusto per fare il figo perchè i sottopassaggi ci sono) come se nulla fosse mentre arrivava giusto il treno. Vi lascio immaginare come è andata a finire
Non l'aveva sentito perchè aveva la musica a botto nelle orecchie...
Spidernik8410 Maggio 2005, 09:11 #3
sarà, ma io di esaltante nell'ascoltare la musica ad alto volume ci trovo poco...mi da fastidio!!! Come fa la gente a spaccarsi i timpani per divertimento? Mah...
gerasimone10 Maggio 2005, 09:19 #4
programmi per sbloccare il volume di ipod?
non vorrei dire una casssata ma a quanto mi risulta tali programmi permettono di alzare il volume di ogni singolo mp3, una specie di amplificazione della banda, non di sbloccare il volume. una cosa del genere esisteva per la prima e la seconda generazione di ipod venduti in europa, era possibile, in base ad alcune voci, mettere il firmware del modello americano, che non aveva tale limite...
questo sapevo.
ciaooooooooo
Dumah Brazorf10 Maggio 2005, 09:20 #5
Personalmente riesco a tenere gli auricolari per poco, mi fanno subito malissimo le orecchie, ma non per il volume è proprio l'auricolare inserito che mi provoca dolore.
Le vecchie cuffiette sarebbero la soluzione, ma costano e sono poco discrete.
La mia ragazza di questi tempi ha mal d'orecchi, non vorrei che utilizzasse troppo il lettore mp3 che le ho regalato.
Ciao.
Sig. Stroboscopico10 Maggio 2005, 09:26 #6
Proprio la settimama scorsa in aereo avevo uno di fianco con l'ipod a manetta... diamine, nonostante tutto il rumore attorno sentivo la musica anche io...

Comunque è come scoprire l'acqua calda... si sa da anni che già chi vive su strade molto trafficate già ha più problemi di udito.
Se per questo caso effettivamente ci si può far poco, penso che almeno si debba mettere chiaro che tenere il volume troppo alto, non frigge troppo il cervello, ma ci sbraga l'udito, non domani, ma di sicuro nella secode - terza età (dove quello che è genetico si somma alla vita vissuta...)

Scritte Sigarette: Nuoce alla salute - Provoca sterilità, ecc...
Ipod e company: Frigge le orecchie, Causa labirintite....

Ahahahahah
Siamo proprio messi bene...
Ciuccellone10 Maggio 2005, 09:28 #7
ma non capisco perchè hwu certe volte dia queste notizie alla studio aperto!!!

se uno ha un impianto o gli strumenti adeguati ascoltare musica ad alto volume è bello e sicuramente più soddisfacente!

questi emeriti studiosi non hanno controllato oltre all'aumento di lettori mp3 anche quello delle band, delle loro uscite che si moltoplicano rispetto ad anni passati ( soprattutto negli states ) e quindi anche l'aumento di concerti che sono sicuramente più dannosi di qualche ora di letore mp3??
ronthalas10 Maggio 2005, 09:34 #8
io trovo regolarmente in treno gente che con lettori (mp3 e non) riesce anche a farsi sentire per tutto il vagone... io pago l'abbonamento a Trenitalia ma non ho ancora visto nè le cubiste nè le luci strobo... il DJ è puntualmente infrattato in qualche sedile insieme ad altri fighetti... e io che gli posso dire?
lowenz10 Maggio 2005, 09:35 #9
Il problema è molto serio: ragazzi TENETEVI i vostri timpani come se fossero non oro ma PLATINO o DIAMANTE, e ve lo dice uno che smanetta in programmi audio e musica techno/trance tutto il giorno - e pure la notte . Soprattutto evitate gli sbalzi INATTESI del volume, sono massacranti per la percezione! Domenica mattima ho messo un attimo le cuffie avendo settato per sbaglio il massimo volume.....ancora adesso il mio orecchio sinistro non è del tutto apposto!

Non mi piaca fare le parternali, ma se amate la musica, PROTECT YOUR EARS, come insegna DJ Dean!
Alessandro Bordin10 Maggio 2005, 09:43 #10
Originariamente inviato da: Ciuccellone]
questi emeriti studiosi non hanno controllato oltre all'aumento di lettori mp3 anche quello delle band, delle loro uscite che si moltoplicano rispetto ad anni passati ( soprattutto negli states ) [/QUOTE]



Veramente quando ero "
e quindi anche l'aumento di concerti che sono sicuramente più dannosi di qualche ora di letore mp3??


Assolutamente no, non è un'esposizione così diretta e poi ai concerti non ci vai sempre, ma una volta ogni tanto. C'è gente che sta ben più di un'ora al giorno con il lettore a manetta, e questo si che è dannoso (ovviamente a volumi elevati).

Tenderei a non minimizzare il problema

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^