In collaborazione con Leawo

Leawo Blu-ray Ripper, da Blu-ray a MP4 in pochissimi passaggi

Leawo Blu-ray Ripper, da Blu-ray a MP4 in pochissimi passaggi

Leawo Blu-ray Ripper consente di convertire la vostra collezione di Blu-ray in tantissimi formati gestibili dai vari riproduttori multimediali presenti sul mercato. Ecco come funziona

di Redazione pubblicata il , alle 11:31 nel canale Multimedia
 

Nel corso degli anni siete riusciti a realizzare un'invidiabile collezione di film in Blu-ray, ma adesso vi state chiedendo come riprodurli sul vostro smartphone, tablet o sul nuovo TV box con Android? Una risposta alla vostra legittima domanda è Leawo Blu-ray Ripper, software facente parte della completa suite Leawo Prof. Media e che, come si deduce dal nome, si occupa di raccogliere tutti i dati presenti all'interno di un Blu-ray e convertirli in molteplici formati differenti in base alle esigenze, sia in ambiente Windows che su Mac. Ricordiamo che divulgare o vendere contenuti "rippati" è illegale, e il software va utilizzato rispettando le regole sulla tutela del diritto d'autore.

Leawo Blu-Ray Ripper può essere scaricato attraverso il sito ufficiale e, una volta installato sul proprio computer consente di accedere a tutta la suite Prof. Media. Entrando nella sezione apposita, Blu-ray Ripper, è possibile realizzare un media da zero aggiungendo video o un'intera cartella che include diversi contenuti multimediali. È possibile inoltre aggiungere tracce audio-video da CD-ROM, DVD, altri Blu-ray oppure da immagini ISO, o anche aggiungere semplici immagini. Una volta introdotti tutti i media si può selezionare il formato di output preferito in maniera piuttosto semplice, potendo accedere a dei preset già compilati.

La selezione è veramente variegata, con tantissimi formati a scelta dell'utente e tutti personalizzabili con preset già pronti per l'uso o andando ad influenzare le singole voci fra bit rate preferito, codec da utilizzare, e molto altro. Fra i formati citiamo MP4, MKV, H.265 in MP4 o MKV, AVI, MOV, TS, MPEG-2, WMV, VP8, e c'è anche una selezione che contiene diversi preset per video alla risoluzione HD o 4K. Molto interessante il fatto che l'applicazione rileva automaticamente la presenza di hardware compatibile per l'attivazione dell'accelerazione via GPU, in modo da velocizzare drasticamente le operazioni di conversioni senza incidere sulla qualità.

Nel nostro caso ha rilevato la GPU NVIDIA GeForce GTX 1060 presente sul nostro sistema, consigliandoci l'uso di formati pronti compatibili con la conversione accelerata via la tecnologia CUDA di NVIDIA. L'attivazione della funzionalità deve essere eseguita manualmente, di default, infatti, viene utilizzata solo la CPU. La stessa capillarità nella personalizzazione può essere sfruttata anche per quanto riguarda l'audio, con la scelta di diversi codec, bit rate, sample rate e canali. Riportare le configurazioni a default è questione di un clic, mentre ogni preset personalizzato può essere salvato per farne un rapido uso per le conversioni successive.

Una volta scelte le impostazioni sulla qualità finale il video può essere modificato in ogni suo aspetto, inserendo delle sovraimpressioni, eliminando delle parti, eseguendo dei crop in modo di ritagliare parti inutili del fotogramma, aggiungere un effetto 3D per la visione con occhiali stereoscopici oppure rimuovere il rumore digitale. Le impostazioni per la modifica e il montaggio dei video sono abbastanza basilari e semplificate, adatte ad un uso rapido e qualcosina in più. Terminati i lavori di personalizzazione si può passare al "ripping" vero e proprio, ovvero la procedura per trasformare il Blu-ray in un file digitale riproducibile ovunque.

La versione gratuita offerta da Leawo consente di convertire un massimo di 5 minuti di contenuti video, e bisognerà passare alla versione completa a pagamento per sbloccarne il pieno potenziale. La compagnia suggerisce anche un tutorial su come convertire un Blu-ray a MP4 per trasferire il proprio catalogo di drive ottici ad un formato che può essere gestito dalla stragrande maggioranza dei dispositivi per la riproduzione multimediale presenti in commercio. Non è un'operazione semplicissima, ma con la guida sul sito ufficiale può essere perfezionata da tutte le tipologie di utenti, dal meno esperto fino al più intransigente che vuole gestire pixel per pixel il risultato finale.

Tutto quello che serve è un drive Blu-ray, i software MakeMKV e HandBrake, oltre allo spazio sul disco sufficiente per accogliere i contenuti multimediali necessari per portare a termine l'operazione. Leawo Blu-ray Ripper è un software fornito gratuitamente in versione limitata, ma per togliere tutte le restrizioni è necessario acquistare la versione a pagamento: il prezzo è di 44,95 dollari per un anno, mentre per la versione a vita il prezzo sale a 99,95 dollari. Entrambe le versioni includono nel prezzo anche Leawo DVD Ripper, software simile ma che consente di eseguire la stessa operazione anche con i meno moderni DVD.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 
^