Italiani spendaccioni, 319 euro per prodotti tech nei prossimi 3 mesi

Italiani spendaccioni, 319 euro per prodotti tech nei prossimi 3 mesi

Secondo uno studio svolto da Samsung la casa è il centro tecnologico della vita degli italiani e si prevede per i prossimi tre mesi una spesa di 319 euro pro capite in prodotti legati al mondo della tecnologia

di Davide Fasola pubblicata il , alle 12:03 nel canale Multimedia
Samsung
 

Come ogni anno, anche per questo 2015 Samsung ha svolto la propria annuale Techonomic Index, una ricerca volta a scoprire le evoluzioni delle abitudini degli utenti nell'utilizzo dei prodotti tecnologici. Quest'anno la ricerca si è sviluppata coinvolgendo una base di 18.000 utenti europei in 18 paesi differenti. A questi utenti è stato sottoposto un questionario mirato all'anilisi del rapporto degli stessi con i propri dispositivi tecnologici, delle modalità di utilizo e della spesa media di ognuno in ambito tecnologico.

La ricerca così svolta ha evidenziato come la casa sia ormai il cuore tecnologico della vita degli utenei. Un posto in cui lavorare, studiare e accrescere le proprie passioni. A confermare questa tendenza è il numero sempre maggiore di dispositivi tecnologici per nucleo familiare che ammonta a 19 unità, 3 in più rispetto alla media dello scorso anno. La media parla di due televisori per ogni casa e almeno un tablet. Proprio il tablet diventa un dispositivo sempre più richiesto e presente, con una percentuale di penetrazione che raggiunge quasi i due terzi delle famiglie italiane; parliamo del 63%, contro il 50% del 2014.

Il ruolo centrale della tecnologia nella vita quotidiana è rafforzato anche dal fatto che trascorriamo giornalmente sempre più tempo utilizzando smartphone, tablet, TV, apparecchi elettrodomestici e altri device raggiungendo le 8,99 ore rispetto alle 7,8 ore registrate lo scorso anno. Una voglia di tecnologia che non accenna a diminuire, nei prossimi 3 mesi spenderemo in prodotti hi-tech in media 319 euro.

Aumenta anche la capacità di spesa per accedere a contenuti digitali con una particolare propensione ad aprire il portafoglio se si tratta di contenuti volti ad arricchire l'istruzione della famiglia. L'Italia si presenta infatti tra i paesi con la più alta spesa per materiali educativi: parliamo di 14,30 euro al mese contro i 12 del resto dei paesi. Nella nostra penisola sono inoltre triplicate le persone che hanno deciso di pagare per fruire di libri e riviste digitali proclamandoli tra gli acquisti online più popolari scelti da un quarto degli italiani.

Nonostante l'utilizzo di smartphone e tablet per buona parte della giornata, quasi a sorpresa, la televisione resta lo strumento preferito per la fruizione dei contenuti multimediali all'interno delle mura domestiche. Quotidianamente circa il 93% delle persone si trova per una media di 3 ore e 8 minuti, 45 minuti in più rispetto allo scorso anno, davanti al televisore. Di pari passo aumenta anche il numero delle persone che accedono tramite la tv a servizi di streaming online. Parliamo di un aumento del 12% per quanto riguarda le famiglie che fruiscono di contenuti online rispetto allo scorso anno.

E voi quanto tempo passate davanti alla tv? E quale è il vostro oggetto tecnologico "indispensabile"?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bestio03 Luglio 2015, 12:26 #1
Magari fossero solo 319€!
M@Rk003 Luglio 2015, 12:32 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
E voi quanto tempo passate davanti alla tv? E quale è il vostro oggetto tecnologico "indispensabile"?


0

l'accesso a internet
TheQ.03 Luglio 2015, 12:48 #3
75€ dei quali saranno tasse
freddy7903 Luglio 2015, 13:03 #4
Tutti soldi che andranno via dall'italia visto che noi siamo solo consumatori tech, non abbiamo uno straccio di industria, ne materie prime e ne servizi....
Goofy Goober03 Luglio 2015, 13:07 #5
e di grazia con 319 euro di media cosa ci esce fuori?
in 3 mesi sono 100 euro al mese di spese "tecnologiche".

e in questo ambito si possono comprare talmente tante cose che un dato simile sembra fin troppo basso.
Stephen8803 Luglio 2015, 13:18 #6
319€ mmm così mi istigate a prendere un'altra gtx 970
marchigiano03 Luglio 2015, 13:49 #7
Originariamente inviato da: freddy79
Tutti soldi che andranno via dall'italia visto che noi siamo solo consumatori tech, non abbiamo uno straccio di industria, ne materie prime e ne servizi....


facciamo un sacco di componentistica, "st-micro" su tutti, dovremmo solo avere quel minimo di lungimiranza per non farli delocalizzare aumentandogli stupidamente tasse e costi dell'energia

Originariamente inviato da: Goofy Goober
e di grazia con 319 euro di media cosa ci esce fuori?
in 3 mesi sono 100 euro al mese di spese "tecnologiche".

e in questo ambito si possono comprare talmente tante cose che un dato simile sembra fin troppo basso.


sarà una media tra l'umarell che compra la lampadina da 2€ all'ikea e chi spende 10k l'anno di tecnologia
Pier220403 Luglio 2015, 17:46 #8
Originariamente inviato da: marchigiano
facciamo un sacco di componentistica, "st-micro" su tutti, dovremmo solo avere quel minimo di lungimiranza per non farli delocalizzare aumentandogli stupidamente tasse e costi dell'energia



sarà una media tra l'umarell che compra la lampadina da 2€ all'ikea e chi spende 10k l'anno di tecnologia


Quindi chi ha preso un Galaxy 6 o un iPhone 6 ha già sforato la media
Lateo03 Luglio 2015, 20:02 #9
Originariamente inviato da: M@Rk0
0

l'accesso a internet


Idem per me.
marchigiano03 Luglio 2015, 21:34 #10
Originariamente inviato da: Pier2204
Quindi chi ha preso un Galaxy 6 o un iPhone 6 ha già sforato la media


si e se vedi gli estratti della mia carta ti spaventi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^