HP, tra ePrint e nuove stampanti

HP, tra ePrint e nuove stampanti

Il colosso nord-americano mostra in azione le nuove stampanti dedicate al mondo consumer e caratterizzate dalla funzionalità ePrint

di pubblicata il , alle 10:55 nel canale Multimedia
HP
 

In occasione di una giornata dedicata alla stampa, HP ha mostrato il nuovo lineup di stampanti dedicate al mondo consumer e caratterizzate da rinnovate funzionalità. Alla base della strategia societaria, come aveva confermato Todd Bradley nel corso di una conferenza stampa dedicata agli analisti, troviamo una maggiore indipendenza dei prodotti che ridimensiona l'importanza del PC.

La scelta societaria appare maggiormente evidente quando andiamo ad analizzare il nuovo line-up di stampanti: declinate su tutte le fasce di prezzo sarà presente, su ogni modello un piccolo sistema operativo destinato a fornire particolari funzioni alla stampante.

La presenza del sistema operativo, unita ad un processore per i calcoli di base ha inoltre consentito ad HP di poter integrare la tecnologia definita ePrint, che rende di fatto le stampanti autonome e capaci di stampare anche se non collegate direttamente ad un PC. Il principio di funzionamento di tale tecnologia è piuttosto semplice: alla prova dei fatti alla stampante, in seguito all'acquisto, viene attivata una casella mail. La stampante, grazie ad una connessione internet wi-fi recupera le informazioni che vengono inviate alla casella mail cui è associata e, una volta ricevuti dei contenuti, li stampa in automatico.

HP

La tecnologia ePrint è stata sviluppata non solo per rendere la stampante un oggetto più indipendente capace di funzionare anche se staccata da un PC ma anche tenendo conto di quelli che sono i trend di mercato: la continua proliferazione di sistemi mobile ed handheld rende quindi ePrint una funzione sicuramente comoda ma soprattutto, fondamentale. Le stampanti saranno inoltre compatibili con la tecnologia. Acquistata una nuova stampante HP, quindi, ogni utente troverà all'interno della confezione un codice identificativo univoco: recandosi sull'apposito ePrint Center (a questo indirizzo), il consumatore avrà modo di creare un profilo cui associare e attivare la stampante. Una volta attivata la stampante sarà possibile utilizzare l'indirizzo mail univoco associato: semplicemente spedendo mail con allegati (in formati word, excel, pdf o jpg) la stampante prenderà in carico la stampa. La nuova gamma di soluzioni apparterrano sia alla famiglia Photosmart (che identifica le stampanti con capacità fotografiche) sia alla serie OfficeJet (destinata al mondo professionale): solo nel mese di Novembre arriveranno le proposte laser. Tutti i modelli, che saranno compresi a seconda delle caratteristiche tecniche in un range di prezzi dai 49 ai 249 euro sono dotate di un pannello touch sulla parte frontale.

Questo particolare pannello, di dimensioni variabili a seconda del modello di stampante, consente l'utilizzo di alcune applicazioni che offrono alcune semplici ma utili funzioni: la stampa di mappe, di notizie o di articoli è affiancata da applicazioni che consentono di stampare schemi del sudoku o disegni della disney da colorare. Al momento, secondo quanto riportato da un portavoce di HP, la società sta stringendo accordi anche con realtà italiane; è quindi ipotizzabile in futuro poter avere una applicazione dedicata all'acquisto di biglietti, da stampare direttamente.

HP

Tra tutte le soluzioni merita di essere sottolineata la proposta Envy 100, stesso nome che identifica anche i sistemi notebook: come è possibile osservare dall'immagine sopra riportata il nuovo modello si caratterizza per un design particolarmente curato che può facilmente far passare la stampante per un sistema home theater. La soluzione è un prodotto All in one che affianca ad una stampante da 1200 dpi capace di garantire 3 copie al minuto a colori, uno scanner. La soluzione sarà disponibile a partire dal mese di Novembre a 249 euro.

A seguire, nel video, andiamo ad analizzare il comportamento delle nuove stampanti e come l'interfaccia touch consenta di poter controllare le principali funzioni delle soluzioni:

[HWUVIDEO="762"]HP, nuove funzioni per le stampanti[/HWUVIDEO]

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Spyto04 Ottobre 2010, 11:05 #1
Il principio di funzionamento di tale tecnologia è piuttosto semplice: alla prova dei fatti alla stampante, in seguito all'acquisto, viene attivata una casella mail. La stampante, grazie ad una connessione internet wi-fi recupera le informazioni che vengono inviate alla casella mail cui è associata e, una volta ricevuti dei contenuti, li stampa in automatico.

Mi viene da pensare che se dovesse arrivare dello spam sarebbe la fine per tanta carta e tanto inchiostro...
Dreadnought04 Ottobre 2010, 11:49 #2
Basta mettere un codice nel subject.
leddlazarus04 Ottobre 2010, 11:50 #3
utilità dubbia!

basta ed avanza la wi-fi: si connette con il resto del parco macchine della casa come stampante di rete condivisa.
fine.

il resto è fuffa.
Murakami04 Ottobre 2010, 11:55 #4
Cose inutili ne ho sentite, ma questa le batte -quasi- tutte.
SuperSandro04 Ottobre 2010, 11:56 #5
Originariamente inviato da: Spyto
Mi viene da pensare che se dovesse arrivare dello spam sarebbe la fine per tanta carta e tanto inchiostro...

Condivido: tutti 'sti automatismi esasperati proprio non li capisco. Magari in un'azienda possono essere utili, ma se la stampante è in un corridoio e arriva una mail di 21 GB, prima che se ne accorgono si è esaurita non solo testina e risma di carta, ma pure la stampante.

PS: per i più furbi, lo so che è quasi impossibile inviare / ricevere mail di 21 GB, ma si io fossi un hacker "malevolo" cercherei di individuare questo tipo di stampanti e...
Sputafuoco Bill04 Ottobre 2010, 12:21 #6
Se a voi non serve questa funzionalità, non è detto che sia così per tutti.
Ad esempio se ad un soggetto A serve un documento salvato su un computer di un soggetto B che si trova a chilometri di distanza, lo stampa e così si risolve il problema.
Poi è ovvio che potrebbe tranquillamente mandarglielo via e-mail e farglielo stampare da solo...
SuperSandro04 Ottobre 2010, 14:56 #7
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
...se ad un soggetto A serve un documento salvato su un computer di un soggetto B che si trova a chilometri di distanza, lo stampa e così si risolve il problema. Poi è ovvio che potrebbe tranquillamente mandarglielo via e-mail e farglielo stampare da solo...

Infatti: noi umani facciamo proprio così.
generals04 Ottobre 2010, 17:48 #8
Il vantaggio è che non occorre installare drivers su nessun pc, un vantaggio notevole poi per i dispositivi mobile come detto nell'articolo, tra cui i tablet oltre che gli smartphone che non hanno drivers da installare
gsorrentino10 Ottobre 2010, 17:53 #9
Originariamente inviato da: generals
Il vantaggio è che non occorre installare drivers su nessun pc, un vantaggio notevole poi per i dispositivi mobile come detto nell'articolo, tra cui i tablet oltre che gli smartphone che non hanno drivers da installare


Ecco il punto vero...
madd9010 Ottobre 2010, 18:29 #10
quoto chi dice wifi basta e avanza.
Non discuto l'uso professionale, ma per un uso casalingo non vedo nulla di più conveniente che il wifi...
Poi non credo ci sia bisogno avere un pannello touch sulla stampante e stamparsi le mappe da li. Apparte che non ne vedo la praticità, e comunque sul pc fai tutto meglio.
Abbiamo un pò perso la cognizione della definizione di stampante!
(Sarei curioso di vedere come stampa!)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^