DVD Jon colpisce ancora

DVD Jon colpisce ancora

Il famoso e famigerato DVD Jon dichiara di voler infrangere il sistema di criptatura AACS che sarà utilizzato per Blu-Ray e HD-DVD

di pubblicata il , alle 15:45 nel canale Multimedia
 

Jon Lech Johansen è più volte salito agli onori della cronaca per aver infranto alcuni importanti sistemi di DRM, come ad esempio FairPlay di iTunes e il sistema CCS di criptatura dei dischi DVD. Questo individuo è conosciuto con il nickname di DVD Jon, proprio perché è stato il primo a creare un software, DeCSS in grado di aggirare i sistemi di sicurezza dei dischi DVD.

DVD Jon è stato prontamente citato in giudizio in Norvegia ma è stato considerato per due volte non colpevole. Nella seconda metà del 2005 DVD Jon ha iniziato a collaborare con Michael Robertson di MP3tunes.com e Linspire. Johansen si è quindi trasferito a San Diego, su territorio statunitense, con l'industria dell'intrattenimento che ha cercato in tutti i modi di ostacolare la distribuzione di DeCSS.

DVD Jon non sembra essere preoccupato della situazione e anzi, coglie l'occasione per gettare ancora il guanto di sfida: sul proprio blog ha infatti pubblicato alcune dichiarazioni provocatorie riguardo AACS, ovvero il sistema di protezione dei contenuti di prossima generazione che sarà implementato nei dischi Blu-Ray e HD-DVD.

Riportiamo integralmente ciò che afferma Johansen:

"AACS, like CSS, will be a success. Not at preventing piracy. That’s not the primary objective of any DRM system. Anyone who has read the CSS license agreement knows that the primary objective is to control the market for players. Don’t you just love when your DVD player tells you “This operation is prohibited” when you try to skip the intro?
6 years ago I didn’t think of registering decss.com. Not intending to make the same mistake twice, a while ago I registered deaacs.com.
Now if only products that implement AACS would come to market..."

Le normative in materia di diritto d'autore in USA sono chiaramente differenti rispetto a quelle norvegesi e per questo motivo DVD Jon potrebbe essere soggetto a qualche procedimento legale ora che vive a San Diego. In particolare il Digital Millennium Copyright Act rende illegale qualunque tipo di tecnologia atta a scavalcare i sistemi di protezione di copia.

Attualmente DVD Jon non corre nessun rischio, per il semplice motivo che le specifiche AACS non sono ancora state rese definitive. Tutto quello che si può fare ora è elucubrare su quelle che dovrebbero essere le caratteristiche di AACS, come dichiarate dalla AACS Licensing Authority:

-Support a superior viewing experience delivered by next generation media formats
-Enable greater flexibility to manage distribute, and play entertainment content on a wider range of devices
-Enable groundbreaking home entertainment choices and the ability to use content on PCs and a range of CE devices
-Work across a variety of formats and platforms

E' possibile che i sistemi AACS risultino meno rigidi di CCS, dal momento che, a differenza di questi ultimi, dovrebbe essere possibile effettuare copie controllate su personal computer e altri dispositivi digitali. Tuttavia i sistemi AACS dovrebbero risultare più difficili da infrangere per via di particolari implementazioni che permettono di modificare il processo di criptatura anche in un momento successivo alla vendita dei lettori multimediali.

Fonte: Arstechnica

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

79 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanbattista17 Gennaio 2006, 15:59 #1
bella lì
prova17 Gennaio 2006, 16:12 #2
Forza ragazzo: mettiglielo dove non batte il sole a quegli avidi arraffoni
cerbert17 Gennaio 2006, 16:26 #3
A livello personale, da quando ho un lavoro stabile ho fatto un punto d'onore avere solo materiale autorizzato in casa, al limite aspettando pazientemente e comprandolo in ristampa economica o usato.

Ma TUTTORA trovo sgradevole e sleale da parte dei produttori l'inserire tecnologie di criptazione o peggio, creandomi continui problemi qualora io voglia, ad esempio, guardarmi un DVD sotto linux senza essere stato ad impazzire per installare DeCSS o altre cosette.

Figuriamoci poi le ultime trovate di tecnologie DRM con rootkit: un po' come se la Ferrero obbligasse i suoi clienti ad assumere un "Retroagente lassativo" che li faccia andare in diarrea (scusate il francese) se solo osano ingerire un cioccolatino "made in China".

Nel mio mondo ideale la legge dovrebbe rendere illegali i DRM, in quanto violano il tacito accordo tra cliente e venditore: "hai pagato e quindi, a meno che non ci siano problemi di hardware, puoi usare quello che ti ho venduto".
benotto17 Gennaio 2006, 16:36 #4
"...the primary objective is to control the market for players."

Non ci avevo mai pensato, ma potrebbe aver ragione!
ShinjiIkari17 Gennaio 2006, 16:48 #5
Grande DVD Jon, è il mio idolo.
Lord-Namo17 Gennaio 2006, 16:58 #6
DVD Jon sei un grandeeeeeeeee!
kalle7817 Gennaio 2006, 17:11 #7
Fantastico....

Come possono coesistere il Digital Millennium Copyright Act (la Megalomania dilaga!) e anche il semplice e lecito diritto alla copia personale?????

Il fatto che CD e DVD si deteriorino nel tempo è un dato di fatto. Potersene fare una copia "di sicurezza" mi sembra il minimo...

Senza parlare dei problemi connessi con sistemi HTPC, MultimediaPC e di interscambio a livello domestico.....

Mentre, come sempre, il mercato della vera pirateria riesce sempre e comunque ad aggirare il problema...

Bha.
Phantom II17 Gennaio 2006, 17:18 #8
Originariamente inviato da: prova
Forza ragazzo: mettiglielo dove non batte il sole a quegli avidi arraffoni

Quoto, però se Jon ha ancora intenzione di fare quello che ha fatto fino ad ora, non credo sia stata una mossa molto furba quella di stabilirsi negli Usa.
frankie17 Gennaio 2006, 17:21 #9
Originariamente inviato da: kalle78
Fantastico....

Come possono coesistere il Digital Millennium Copyright Act (la Megalomania dilaga!) e anche il semplice e lecito diritto alla copia personale?????

Il fatto che CD e DVD si deteriorino nel tempo è un dato di fatto. Potersene fare una copia "di sicurezza" mi sembra il minimo...

Senza parlare dei problemi connessi con sistemi HTPC, MultimediaPC e di interscambio a livello domestico.....

Bha.


Quoto tutto, è parossistico e irrazionale tutto ciò. Sembra un quadro di Escher.

Non mi ricordo in che sito (famoso) criticava che per leggere i brani regolarmente scaricati da itunes con il suo lettore creative doveva violare la protezione...
fukka7517 Gennaio 2006, 17:27 #10
Ma ancora non gliel'hanno intitolata una strada, o un monumento a 'sto tipo ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^