Dal MIT ecco Minerva: migliora lo streaming video su reti condivise

Dal MIT ecco Minerva: migliora lo streaming video su reti condivise

Analizza i video per determinare l'impatto sulla qualità di riproduzione a seconda della disponibilità di banda. Potrebbe essere usato anche dai colossi dello streaming per migliorare ulteriormente l'uso delle risorse

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Multimedia
 

Abbiamo tutti sperimentato sulla nostra pelle la fastidiosa esperienza di guardare un video in streaming con una connessione poco performante perché condivisa tra più utenti. Uno scenario che può capitare frequentemente in una normale abitazione, quando una connessione WiFi deve gestire lo streaming di un evento sportivo sul televisore in salotto, i cartoni animati sul tablet e YouTube su uno smart device in cucina.

Una situazione che potrebbe presto essere risolta da Minerva. Non ci stiamo appellando alla divinità romana della saggezza e della guerra, ma ad una soluzione sviluppata dai ricercatori del Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory del MIT, che analizzando le caratteristiche del contenuto video prima della sua riproduzione riesce a determinare quale può essere l'impatto della disponibilità di larghezza di banda sull'esperienza di visione e sulla qualità di immagine.

"Se cinque persone in casa casa stanno tutte contemporaneamente guardando contenuti in streaming, Minerva può analizzare come i vari video sono affetti dalla velocità di download e usare queste informazioni per suddividere la banda in modo che ciascun video possa offire la miglior qualità d'immagine milgiore possibile senza degradare l'esperienza per gli altri" spiega il professor Mohammad Alizadeh, principale autore della pubblicazione e che presenterà Minerva in occasione dell'Association for Computing Machinery's Special Interest Group on Data Communications di Beijing previsto per questa settimana.

Negli scenari reali di test approntati dai ricercatori, Minerva è stato in grado di ridurre il tempo di rebuffering della metà circa, e in un terzo dei casi ha offerto miglioramenti alla qualità di riproduzione comparabili al passaggio da 720p a 1080p.

Secondo i ricercatori il sistema può essere utilizzato non solo a livello domestico ma anche su scala più ampia, applicandolo per esempio a servizi che si trovano a servire numerosi utenti. Avete già capito: realtà come Netflix o Hulu potrebbero trarre giovamento da una soluzione del genere, che sempre a detta dei ricercatori del MIT può essere adottata senza alcuna modifica hardware e sostituendo semplicemente il protocollo TCP/IP standard.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Drizzt19 Agosto 2019, 17:57 #1
E ceeeeerto, la dea romana della Guerra! E Nettuno, il dio romano dell'amore, Venere, la zia di tutti gli dei, o Vulcano, dio protettore dei pastori e delle console Nintendo.

No, ma sul serio, ma proprio proprio zero vergogna?
biometallo19 Agosto 2019, 18:09 #2
Originariamente inviato da: Drizzt
E ceeeeerto, la dea romana della Guerra!



Da wiki... o dai lo sapete:

[I]Minerva (in latino: Minerva, in greco antico: Ἀθην&#8118 è la divinità romana della lealtà in lotta, delle virtù eroiche, della guerra giusta (guerra per giuste cause o per difesa), della saggezza, delle strategie, riconosciuta anche protettrice degli artigiani.[/I]


Non a caso è spesso ritratta con una lancia e uno scudo, mica con libri o torte...

Poi in effetti sarebbe più la dea della saggezza ma in fondo era giusto una battuta introduttiva, non vedo il senso di farne un dramma.
Drizzt19 Agosto 2019, 19:44 #3
Originariamente inviato da: biometallo
Da wiki... o dai lo sapete:

[I]Minerva (in latino: Minerva, in greco antico: Ἀθην&#8118 è la divinità romana della lealtà in lotta, delle virtù eroiche, della guerra giusta (guerra per giuste cause o per difesa), della saggezza, delle strategie, riconosciuta anche protettrice degli artigiani.[/I]


Non a caso è spesso ritratta con una lancia e uno scudo, mica con libri o torte...


Minerva e', da sempre, primariamente la dea della saggezza e delle arti, in maniera minore la dea della vittoria, ed in maniera ancora minore della guerra intesa come difesa.
Tanto che se cerchi Minerva online trovi migliaia di progetti chiamati Minerva perché hanno a che fare con la conoscenza e le arti. Poi su Wikipedia italiana possono scrivere quello che vogliono.

Poi in effetti sarebbe più la dea della saggezza ma in fondo era giusto una battuta introduttiva, non vedo il senso di farne un dramma.


Il senso di farne un dramma e' che chi e' pagato per informare sarebbe pregato di non fare dinsinformazione, perche' poi la gente legge cazzate qui su HW e le riporta in giro. Come qualche settimana fa che non mi ricordo chi in un articolo qui su HW ha scritto che la branch prediction e' una tecnica recentissima e che permette di predire quali comandi assembler l'utente sta per inserire nella CPU.
biometallo19 Agosto 2019, 20:14 #4
E va beh, abbiamo appurato che hwu non è il sito ideale per studiare la mitologia greco\romana, ma francamente visto le brutture che si leggono sopratutto nella sezione news mi pare davvero l'ultimo dei problemi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^