Blu-Ray Disc Association: uno standard sulla visione stereoscopica

Blu-Ray Disc Association: uno standard sulla visione stereoscopica

La BDA è al lavoro per cercare di individuare un approccio al fine di portare i contenuti stereoscopici anche nel settore homevideo

di pubblicata il , alle 12:00 nel canale Multimedia
 

La Blu-Ray Disc Association (di seguito BDA) ha dichiarato di stare valutando la possibilità di definire le linee guida di uno standard per i video 3D stereoscopici per Blu-Ray. Andy Parsons, presidente dell'associazione, ha dichiarato: "Vi sono diverse discussioni che stanno andando avanti e stiamo cercando di accorparle tutte in un pubblico annuncio".

La visione stereoscopica di film è qualcosa con la quale in molti hanno già avuto modo di prendere contatto: a partire dai famosi occhialini di cartone con una lente rossa ed una blu, passando a più complesse tecniche di post-produzione per la visione di film su schermi particolari, o ancora mediante l'utilizzo di occhiali con lenti polarizzate in modo differente l'una dall'altra.

Dinnanzi a tecniche così diverse tra loro e con l'assenza di uno standard univoco e definito è piuttosto difficile che, se tale situazione dovesse perdurare, i film ed in genere i contenuti video stereoscopici si affermino nel prossimo futuro. L'industria si sta quindi muovendo affinché si possa giungere ad uno standard condiviso che faciliti la diffusione di questo tipo di contenuti.

Secondo quel che si apprende la BDA potrebbe valutare due tecniche per la riproduzione stereoscopica: la prima prevederebbe la possibilità di trasferire tramite HDMI tutti i dati al televisore e lasciare che sia questo a compiere tutte le operazioni necessarie per la visualizzazione, mentre la seconda lascerebbe al riproduttore Blu-Ray il compito di calcolare la scena ed inviarla solo successivamente al televisore.

In questo secondo caso si renderebbe tuttavia necessaria la stesura di nuove specifiche per ciò che concerne i lettori BD, oltre ovviamente alla necessità di acquistare un nuovo dispositivo nel caso si volesse fruire delle funzionalità stereoscopiche.

Richard Doherty, a capo di Envisioneering, ha dichiarato: "Siamo tutti convinti che la visione stereoscopica rappresenti la 'next big thing' nel campo della televisione. Nessuna risoluzione elevata o proiezioni esoteriche, ma una vera esperienza tridimensionale".

E' quindi fortemente probabile che i primi contenuti homevideo che potranno essere fruiti in modaltà stereoscopica giungeranno sul mercato su supporto Blu-Ray, probabilmente nel 2010 o nel 2011. "Speriamo non vi sia una format war anche in questo campo" è stato il commento di un dirigente di una grande società nel campo CE, che ha tuttavia voluto restare anonimo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
webgandalf27 Agosto 2008, 12:22 #1
Della serie :
next big thing = Nuovo sistema per far cambiare tutto l' hardware domestico a casa dei maniaci del HT .

In pratica : Da quello che ho sentito in giro la Tv dovrà essere cambiata comunque visto che quelle normali non supportano questo formato . QUesto consorzio non sta facendo altro che stabilire se assieme alla tv farci cambiare anche il lettore blue ray ?
demon7727 Agosto 2008, 12:23 #2
Molto interessante davvero..
Per le tecniche di visione 3d ritengo che quella con lenti polarizzate sia decisamente migliore rispetto alla squallidissima modalita a lenti colorate.. spero comunque che si trovi qualcosa di ancora migliore!

Penso anche che sia meglio che sia il lettore ad occuparsi della riproduzione della scena.. è piu' facile cambiare lettore che televisione!!
Fede27 Agosto 2008, 12:36 #3
Originariamente inviato da: demon77
spero comunque che si trovi qualcosa di ancora migliore!
!!


Lenti attive (ovvero lenti che si oscurano alternativamente ad una frequenza pari alla frequenza della sorgente)...
Credo che con un buon 100hz non sia necessario sostituire la tv.
In fin dei conti 50 Hz garantirtebbero una ottima fluidita'.

Si potrebbe addirittura codificare un film in questo formato, e si potrebbero addirittura usare gli attuali tv/bd reader. Sicuramente l'lcd della tv ne soffrirebbe molto, dovendo rigererarsi quasi completamente ad ogni rft, ma sarebbe un buon inizio, senza andare ad invadere troppo le tasche e la pazienza degli utenti. Sicuramente arriverebbero problemi di ghosting e scie del caso, ma ripeto, sarebbe secondo me una direzione valida.

Dovremmo solo avere degli occhiali davvero oscuranti (ben piu' di un lcd, o di una lente polarizzata), ma non credo che siano cosi' lontani da una possibile realizzazione.

Tutto questo spingerebbe ancora di piu' i produttori ad affinare la qualita' dei loro pannelli, per renderli sempre piu' veloci e precisi...
In un futuro prossimo spero di vedere pannelli a 200Hz con immagini realmente veloci.


IMHO
brugi27 Agosto 2008, 12:48 #4
Originariamente inviato da: Fede
Tutto questo spingerebbe ancora di piu' i produttori ad affinare la qualita' dei loro pannelli, per renderli sempre piu' veloci e precisi...
In un futuro prossimo spero di vedere pannelli a 200Hz con immagini realmente veloci.


IMHO


http://www.hwupgrade.it/news/periferiche/viewsonic-mostra-un-monitor-lcd-a-120hz_26293.html

Xile27 Agosto 2008, 12:50 #5
Piuttosto che diano una frenata al profilo BD.
Fede27 Agosto 2008, 12:52 #6
Originariamente inviato da: webgandalf
Della serie :
next big thing = Nuovo sistema per far cambiare tutto l' hardware domestico a casa dei maniaci del HT .

In pratica : Da quello che ho sentito in giro la Tv dovrà essere cambiata comunque visto che quelle normali non supportano questo formato . QUesto consorzio non sta facendo altro che stabilire se assieme alla tv farci cambiare anche il lettore blue ray ?



Nessuno e' mai morto senza Home3D
E aggiungerei nessuno e' mai morto senza HD.

Perche' queste nuove tecnologie sono sempre cosi' male accolte???
Io non vedo l'ora che Lcd a 50 pollici vengano "svenduti".


Ormai e' un paradigma visto e rivisto:
1) esce LA nuova tecnologia "TV3D"
2) Gli "sceicchi" e i ricchi fissati sono i primi a fruirne
3) Aumenta la competizione, migliora il processo produttivo, e anche i meno ricchi (ma comunque pionieri) si avvicinano.
4) Esce una nuova tecnologia "TV3D 200Hz", che anche se non supportata da quasi nulla, fa gola ai personaggi citati nel passo "2", che dovranno accaparrarsela per primi.
5) Finalmente i comuni mortali sono felicissimi di comprarsi (a rate ) una Tv3D 100Hz ormai matura e standardizzata, perche' ormai ne sono pieni i magazzini dei supermercati, avendo a diposizione un parco film non indifferente, a prezzi comunque contenuti.
Fede27 Agosto 2008, 12:53 #7
hibone27 Agosto 2008, 12:53 #8
per me cercano di aumentare l'obsolescenza dei propri formati, in modo da accelerare il ricambio dell'hw...
peccato che lo facciano prima ancora di immettere materiale sul mercato...
Bosk#9127 Agosto 2008, 13:50 #9
Gli hd-dvd sono morti allora..? non se ne sente più parlare..!!
Fede27 Agosto 2008, 14:15 #10
Originariamente inviato da: Bosk#91
Gli hd-dvd sono morti allora..? non se ne sente più parlare..!!



Si, la format war e' stata vinta da sony (tanto pe' cambia')

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^