ASUS annuncia Strix Raid DLX, Strix Raid Pro e Strix Soar 7.1: schede audio per il gaming

ASUS annuncia Strix Raid DLX, Strix Raid Pro e Strix Soar 7.1: schede audio per il gaming

La compagnia taiwanese annuncia ufficialmente tre nuove schede audio della serie Strix pensate per il videogiocatore: ecco quali sono le loro caratteristiche tecniche

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Multimedia
ASUS
 

ASUS ha rivelato una nuova line-up di schede audio pensate per il videogiocatore: Strix Raid DLX, Strix Raid Pro e Strix Soar, soluzioni che si differenziano per la qualità dei componenti e naturalmente per il prezzo di listino. La compagnia promette un'ottima esperienza sonora, audio surround fino a sette canali più subwoofer e l'eliminazione dei disturbi del microfono grazie alla tecnologia proprietaria Perfect Voice.

ASUS Strix Raid DLX

La soluzione al top della gamma è ASUS Strix Raid DLX. Al prezzo di 189€ rappresenta il modello pensato per il cosiddetto hardcore gamer. La scheda adotta un DAC ESS SABRE9016 a 32 e 24-bit in grado di sfornare un rapporto segnale/disturbo di 124dB, in assoluto decisamente elevato. ASUS Strix Pro e Strix Soar utilizzano invece un DAC ESS SABRE9006A da 116dB di SNR. Tutte le soluzioni integrano un amplificatore per cuffie da 600Ohm.

Lato software ASUS offre un ampio ventaglio di impostazioni, le quali possono essere salvate in alcuni preset personalizzabili. Questi possono essere attivati istantaneamente con un pulsante "Raid" apposito presente sul controller audio fornito a corredo sui due modelli di fascia più alta. Sul controller troviamo anche una manopola che serve a regolare il volume, il livello di intensità della modalità Raid e a cambiare l'output da cuffie ad altoparlanti e viceversa.

Tutte le impostazioni possono essere regolate via software attraverso il pannello di controllo Sonic Studio, progettato per integrare tutte le funzioni all'interno di un'unica schermata. I controlli saranno raggruppati in base alla loro tipologia: nel gruppo Audio Enhancement troviamo ad esempio un equalizzatore e le impostazioni Bass Boost, Voice Clarity e Compressor, per regolare frequenze basse, evidenziare la voce e regolare la gamma dinamica del suono in uscita.

I gruppi Tuning e Mic Tuning consentono rispettivamente di configurare il surround virtuale per le cuffie, la spazialità del suono e le impostazioni del microfono, con la funzione Perfect Voice di cui parlavamo sopra che consente di ridurre fastidiosi rumori di fondo come click del mouse, suoni della tastiera e la voce delle persone nelle vicinanze.

Come abbiamo detto, ASUS Strix Raid DLX costa 189€, mentre Strix Raid Pro e Strix Soar 7.1 rispettivamente 139 e 89€. Le tre soluzioni sono già disponibili presso i rivenditori autorizzati italiani.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7721 Ottobre 2015, 09:31 #1
Ma chi è che spende 189 euro per una scheda audio discreta!?
"per giocare" poi..

Un conto è una scheda audio discreta per chi fa musica.. ma questa.. mah!
Marcus Scaurus21 Ottobre 2015, 09:35 #2
Originariamente inviato da: demon77
Ma chi è che spende 189 euro per una scheda audio discreta!?
"per giocare" poi..

Un conto è una scheda audio discreta per chi fa musica.. ma questa.. mah!


Me lo chiedevo anche io in effetti.... Qualche intenditore può illuminarci sulle differenze (che sicuramente esistono) tra una scheda audio integrata e questa?
PaulGuru21 Ottobre 2015, 09:43 #3
Originariamente inviato da: demon77
Ma chi è che spende 189 euro per una scheda audio discreta!?
"per giocare" poi..

Un conto è una scheda audio discreta per chi fa musica.. ma questa.. mah!
Io e chiunque pretende qualità su piano audiofilo.
Per il gaming è importale anche per il surround virtuale su cuffia, utilissimo per la percezione posizionale dei nemici negli FPS.
E per giunta c'è anche il discorso di pilotaggio delle cuffie.

Originariamente inviato da: Marcus Scaurus
Me lo chiedevo anche io in effetti.... Qualche intenditore può illuminarci sulle differenze (che sicuramente esistono) tra una scheda audio integrata e questa?
differenza con l'integrata ? comprane una e poi vedi.
Certo che se hai periferiche audio scadenti ..... allora l'integrata basta e avanza.
demon7721 Ottobre 2015, 10:00 #4
Originariamente inviato da: PaulGuru
Io e chiunque pretende qualità su piano audiofilo.
Per il gaming è importale anche per il surround virtuale su cuffia.


Che sia migliore di una integrata direi che è chiaro. Farà più cose e meglio di sicuro.
Ma un "AUDIOFILO" di una cosa così non sa che farsene. E' proprio un altro mondo.

Un audiofilo ha sì (anche) il pc.. da cui vengono eseguiti i FLAC che vengono inviati in digitale ad un amplificatore a valvole collegato a casse di equiparata qualità.
Questa scheda al massimo la usa come spessore se c'è il divano che balla.
PaulGuru21 Ottobre 2015, 10:03 #5
doppio
PaulGuru21 Ottobre 2015, 10:04 #6
Originariamente inviato da: demon77
Che sia migliore di una integrata direi che è chiaro. Farà più cose e meglio di sicuro.
Ma un "AUDIOFILO" di una cosa così non sa che farsene. E' proprio un altro mondo.

Un audiofilo ha sì (anche) il pc.. da cui vengono eseguiti i FLAC che vengono inviati in digitale ad un amplificatore a valvole collegato a casse di equiparata qualità.
Questa scheda al massimo la usa come spessore se c'è il divano che balla.

Audiofilo è un termine che comprende un range di utenze e offerte.
Non necessariamente è audiofilo chi usa prodotti da migliaia di euro.

Per chi vuole ascoltare FLAC le schede discrete dedicate specie al Essence sono ottime e di certo anni luce avanti ad una integrata, sicuramente un DAC da migliaia di euro è superiore e infatti ste schede costano molto meno.

Io ho avuto sia la ZXR, ora ho la Essence STXII e ho avuto anche lo Xonar Essence One Plus Edition ( da 500€ ).
La qualità delle schede interne non è per niente lontana ed essendo una scheda audio e non solo un DAC, offrono le loro classiche funzioni di equalizzazioni ed effetti aggiuntivi oltre che il microfono.

Inoltre c'è anche il discorso di pilotaggio cuffia, che le integrate non sono minimamente in grado di fare.
Max_R21 Ottobre 2015, 10:04 #7
Originariamente inviato da: demon77
Ma chi è che spende 189 euro per una scheda audio discreta!?
"per giocare" poi..

Un conto è una scheda audio discreta per chi fa musica.. ma questa.. mah!


In altri tempi ne ho spesi ben di più. Ora la qualità data dalla mia integrata non mi fa rimpiangere nulla, per la prima volta.
dr-omega21 Ottobre 2015, 10:10 #8
Per un "audiofilo vero" esiste solo lo stereo 2.0, tutto il resto è marketing.
Se invece uno è appassionato allora se ne può parlare.
PaulGuru21 Ottobre 2015, 10:13 #9
Originariamente inviato da: dr-omega
Per un "audiofilo vero" esiste solo lo stereo 2.0, tutto il resto è marketing.
Se invece uno è appassionato allora se ne può parlare.

Non sono prodotti per solo audiofili, questa serie in primis.
Prova l'SBX di Creative su un FPS come BF e poi ne riparliamo.
Frate21 Ottobre 2015, 10:23 #10
giusto per curiosità, ad oggi tra un'integrata di una scheda madre da gaming (es una z170 da 150-200 euro) e ad esempio una xonar d2x o d1 c'è una differenza tale da giustificare la spesa? scusate, ma sono rimasto indietro a diversi anni fa da questo punto di vista

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^