15 miliardi di dollari dalla musica digitale nel 2010

15 miliardi di dollari dalla musica digitale nel 2010

iSuppli rende pubbliche alcune previsioni riguardanti le vendite di musica digitale

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:38 nel canale Multimedia
 

EETimes riporta una notizia riguardante le previsioni di vendita di musica digitale per l'anno 2010, realizzate dalla società specializzata in questo tipo di studi iSuppli. Stando a quanto riportato dalla società californiana, il volume di affari verrà moltiplicato di un fattore sei, raggiungendo quota 14,9 miliardi di dollari nell'anno 2010.

Il volume di affari del canale tradizionale scenderà invece dagli attuali 27,3 miliardi fino a 19,6 miliardi di dollari USA, coprendo in ogni caso il 60% delle vendite. A giocare un ruolo importante, sempre secondo iSuppli, saranno i telefoni cellulari realizzati per soddisfare quelle esigenze multimediali ora coperte dai lettori audio/video portatili. Allo stato attuale delle cose infatti sarebbe impossibile pensare ad un fattore moltiplicativo X6 di un mercato forte soprattutto negli Stati Uniti ma che è ancora visto con diffidenza da gran parte del resto del mondo.

Gli Stati Uniti d'America infatti possono essere considerati un mondo a sé in questo senso, con volumi di affari generati dalla musica acquistata on-line di gran lunga superiori rispetto a quanto riscontrabile nel resto del mondo. L'Europa rimane in linea di massima molto più affezionata al supporto fisico, utilizzabile come e quante volte si vuole e convertibile nel formato desiderato

Da notare in ogni caso che nella voce "musica digitale" rientra anche il mondo delle suonerie per telefoni portatili, una fetta non indifferente del mercato, contraddistinto da tassi di crescita davvero vertiginosi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
prova24 Novembre 2006, 11:26 #1

Wow!!

Wow!! Non sapevo che si potessero fare così tanti soldi ... con Emule
ff8mania24 Novembre 2006, 11:45 #2
Io direi che sarebbe un ottimo mercato anche in italia se (iTMS per esempio) facessero dei prezzi allineati col cambio a quelli americani.
Invece album che negli store statunitensi costano 9,99 $ (circa 8€) in italia riescono a costare 11,99€ (circa 15,6$)!!

Così in italia non si andrà da nessuna parte...
Therinai24 Novembre 2006, 12:04 #3
Originariamente inviato da: prova
Wow!! Non sapevo che si potessero fare così tanti soldi ... con Emule

Che c'entra emule? Cmq io il mercato digitale non lo capisco, mille volte meglio i cd. Spero solo che se il mercato digitale prende piede diminuiscano i prezzi dei dischi.
DevilsAdvocate24 Novembre 2006, 13:31 #4
Originariamente inviato da: ff8mania
Io direi che sarebbe un ottimo mercato anche in italia se (iTMS per esempio) facessero dei prezzi allineati col cambio a quelli americani.
Invece album che negli store statunitensi costano 9,99 $ (circa 8€) in italia riescono a costare 11,99€ (circa 15,6$)!!

Così in italia non si andrà da nessuna parte...


Se ti va bene la musica di etichette indipendenti c'e' Emusic che fa un
prezzo decisamente piu' basso (attorno agli 0,32 $ a canzone),
oppure magnatune (politica dei prezzi variabile, leggi QUI,
a scelta tua da $5 a $18 e la meta' va agli artisti, hai il permesso di farne
3 copie per gli amici)
infine c'e' soundclick che offre
di ogni album alcune canzoni gratuitamente (sotto creative commons,
se a qualcuno piace la musica celtica -o umoristica e sa l'inglese-
consiglio i Brobdingnagian Bards).

Dimenticavo, la politica di questi siti e' che puoi sempre ascoltare le
canzoni prima di acquistarle (non 10 miseri secondi!)
Niiid24 Novembre 2006, 15:50 #5
io non capisco..se uno si deve colegare alla rete per scaricare una canzone
pagandola da 0.01 a 1euro,nn fa prima a scaricarla gratis?
cioe cos'e' che mi constringe a comprare una canzone se la trovo ugualmente gratis???
DevilsAdvocate24 Novembre 2006, 16:09 #6
Originariamente inviato da: Niiid
io non capisco..se uno si deve colegare alla rete per scaricare una canzone
pagandola da 0.01 a 1euro,nn fa prima a scaricarla gratis?
cioe cos'e' che mi constringe a comprare una canzone se la trovo ugualmente gratis???

A parte la legge (quella gratis spesso e' reato, se non e' licenziata creative
common), c'e' un piccolo dettaglio: se tu non paghi,l'artista poi va a
vendere rape al mercato invece di fare un nuovo album....
(ed ovviamente se l'album ti e' piaciuto preferisci che vada al mercato
solo per fare la spesa..... anche se esistono sicuramente artisti che
se la caverebbero meglio come venditori di rape, sia tra gli
indipendenti che tra quelli "ufficiali", ma dubito che se qualche
canzone ti fa proprio schifo tu poi decida di scaricartela...)
icoborg24 Novembre 2006, 16:30 #7
piu volte l'ho fatto notare ma senza replica...
vi riporto ancora una volta un eventuale scena:

vi fermano i caramba per i soliti controlli lungo la strada...
avete un cd masterizzato
ci sono dentro mp3 acquistati regolarmente.
come lo dimostrate?
semplice in nessun modo ergo sequestro ...ergo multa ergo rottura di coglioni ergo magari passano per casa tua per prenderti anche il pc...

ergo finche nn ce un modo direttto tipo con un pda o qualkosa di portatile alla mano della legge nn comprero MAI musica digitale...che poi rispetto al cd fa sempre cagare...
DevilsAdvocate24 Novembre 2006, 18:42 #8
Originariamente inviato da: icoborg
piu volte l'ho fatto notare ma senza replica...
vi riporto ancora una volta un eventuale scena:

vi fermano i caramba per i soliti controlli lungo la strada...
avete un cd masterizzato
ci sono dentro mp3 acquistati regolarmente.
come lo dimostrate?
semplice in nessun modo ergo sequestro ...ergo multa ergo rottura di coglioni ergo magari passano per casa tua per prenderti anche il pc...

ergo finche nn ce un modo direttto tipo con un pda o qualkosa di portatile alla mano della legge nn comprero MAI musica digitale...che poi rispetto al cd fa sempre cagare...


Scusa... tu hai mai visto o sentito di qualcuno col lettore mp3/il cd
copiato o addirittura la musicassetta copiata (siano essi creative common,
originali scaricati oppure piratoni)fermato e multato dai caramba???????

Toh, allora dovrebbero multare chiunque ha un ipod!
A parte che potrebbe benissimo essere una TUA incisione,
(c'e' chi suona uno strumento, ad esempio) ma poi il reato a tutt'oggi
e' lo scaricamento da internet,e la prova di colpevolezza sono i log del
tuo ip, nient'altro.... (cioe', la prova sufficente a farti scattare il
sequestro del pc).

Quanto al "rispetto al cd"... beh il cd e' musica digitale, se invece intendi
musica digitale compressa la sua qualita' a 192 kb/sec e' indistinguibile dal cd,
a 128 e' praticamente identica con qualche compromesso.
Se vuoi della musica perfetta allora meglio il vinile oppure (molto, ma
molto, ma molto meglio) quella dal vivo.
icoborg24 Novembre 2006, 23:18 #9
Originariamente inviato da: DevilsAdvocate
Scusa... tu hai mai visto o sentito di qualcuno col lettore mp3/il cd
copiato o addirittura la musicassetta copiata (siano essi creative common,
originali scaricati oppure piratoni)fermato e multato dai caramba???????

Toh, allora dovrebbero multare chiunque ha un ipod!
A parte che potrebbe benissimo essere una TUA incisione,
(c'e' chi suona uno strumento, ad esempio) ma poi il reato a tutt'oggi
e' lo scaricamento da internet,e la prova di colpevolezza sono i log del
tuo ip, nient'altro.... (cioe', la prova sufficente a farti scattare il
sequestro del pc).

Quanto al "rispetto al cd"... beh il cd e' musica digitale, se invece intendi
musica digitale compressa la sua qualita' a 192 kb/sec e' indistinguibile dal cd,
a 128 e' praticamente identica con qualche compromesso.
Se vuoi della musica perfetta allora meglio il vinile oppure (molto, ma
molto, ma molto meglio) quella dal vivo.


192 uguale ad un cd AHAHAHAAHAH^^? dimmi che è una battuta plz...
e poi si ho sentito di gente multata con cd in macchina.
si ma nn mi hai risposto come dimostri che li hai acquistati.
DevilsAdvocate25 Novembre 2006, 11:19 #10
Originariamente inviato da: icoborg
192 uguale ad un cd AHAHAHAAHAH^^? dimmi che è una battuta plz...
e poi si ho sentito di gente multata con cd in macchina.
si ma nn mi hai risposto come dimostri che li hai acquistati.


Se "tuo cuggino" lo hanno multato digli pure che non esiste alcuna
legge che vieti di avere un cd masterizzato o una cassetta o un ipod
o un qualsiasi lettore mp3 in macchina, al momento attuale, quindi lo
han fregato. Per di piu' molta della musica digitale scaricata legalmente
di permette di essere riversata su CD (anche quella di iTunes).

Quanto al CD, come ti ho detto ha una qualita' piuttosto scarsa,
campiona in digitale (distorcendo, ovviamente), e poi
taglia tutte le frequenze sotto ai 20Hz e quelle sopra ai 20KHz, che
non percepiamo coscentemente ma inconsciamente si (esattamente
come quelle taglieate da un mp3 a 192 kbps, che vanno da 15-16Khz in
su).
Se vuoi sentire della musica "piena" O usi il vinile O vai ad un
concerto "live". Se invece ti devi accontentare di tagliare le frequenze
non consciamente percepite, 20 o 15 per me pari sono, lo scopo
e' solo quello di poter riascoltare i brani ogni volta che vuoi,
non di poterli "sentire" nella loro pienezza emozionale.....

Per confronto, un telefono (qualita' scarsa ma senti praticamente
tutto cio' che e' vocale)riproduce le frequenze su una banda di 4Khz,
cioe' va circa da 0,5Khz a 4,5 Khz.

(P.S.: un CD corrisponde a circa 800kbps di musica non compressa,
insomma un Wav da 800kbps, puoi farti il conto da te: 650MB/72min/60sec*8)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^