Xerox è interessata ad HP: fusione in vista tra i due colossi

Xerox è interessata ad HP: fusione in vista tra i due colossi

La proposta sarebbe già stata valutata dal consiglio di amministrazione di Xerox, pronta ad avanzare un'offerta mista cash e azioni. L'operazione consentirebbe ad entrambe di risparmiare 2 miliardi all'anno

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Mercato
XeroxHP Inc.
 

Il quotidiano finanziario statunitense Wall Street Journal ha diffuso una notizia secondo la quale Xerox sta valutando la possibilità di avanzare un'offerta per l'acquisizione di HP, con una proposta d'acquisto in cash e titoli azionari. La proposta sarebbe già stata portata sul tavolo del consiglio di amministrazione che l'avrebbe discussa nei giorni scorsi.

Attualmente HP ha una capitalizzazione di mercato di 27,5 miliardi di dollari (parliamo di HP Inc., titolo HPQ sul NYSE), e cioè più del triplo di Xerox, che capitalizza poco più di 8 miliardi di dollari. Secondo le fonti del Journal Xerox avrebbe già ricevuto la promessa di supporto di un prominente istituto bancario disposto a finanziare l'operazione.

Operazione di cui si ignora il valore, ma che ovviamente prevederà un'offerta a premio rispetto all'attuale valore di HP Inc. e che pare verrà composta in forma, come detto, di acquisto misto cash/azioni. L'operazione sarebbe inoltre in parte finanziata dalla cessione della partecipazione societaria, pari al 25%, che Xerox detiene nella joint venture Fujifilm-Xerox e che dovrebbe fruttare circa 2,3 miliardi di dollari.

Un accordo andrebbe ad unire due grandi nomi del passato, entrambi in difficoltà nel riorganizzare le proprie attività specie a fronte del calo della domanda di soluzioni di stampa per via di una minor necessità di documenti cartacei. Entrambe le aziende stanno attraversando una fase dove la priorità è il controllo dei costi, e proprio nei giorni scorsi il nuovo CEO di HP, Enrique Lores (subentrato a Dion Weisler che nelle passate settimane aveva annunciato il proprio ritiro per motivi di salute) ha illustrato un piano di ristrutturazione che prevede la riduzione del 16% circa del personale (qualcosa come 9000 posti di lavoro) entro il 2023. L'operazione di acqusizione - che in realtà sarebbe più una fusione - permetterebbe ad entrambe le realtà di risparmiare circa 2 miliardi di dollari l'anno.

Infine, per completezza, ricordiamo che HP Inc. è la realtà che attualmente opera nel mercato delle stampanti (anche 3D), portatili e sistemi desktop, dopo la divisione operata nel 2015 e che ha portato parallelamente alla creazione di Hewlett Packard Enterprise (titolo HPE al NYSE), concentrata sul mondo server, storage e servizi per imprese e aziende.

Attualmente non v'è ancora certezza sul fatto che Xerox decida di avanzare una proposta formale, o che questa verrà accolta da HP: staremo a vedere.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto06 Novembre 2019, 17:10 #1

ormai ci siamo

Un po' tutte le aziende puntano sulla fusione o all'acquisto di altri gruppi per risparmiare in costi e allargare il business,si veda fca+psa,AMD+ATI e tanti altri marchi sia del presente che del passato.
C'è una buona probabilità che nel futuro avremmo grosse corporazioni e che avranno anche tanto potere sui governi.
Non so se sia un bene o un male.
Cappej06 Novembre 2019, 23:36 #2
Mi patente ma situazione un po pretenziosa... Un po con Briadcom che voleva acquisire Qualcomm.... Bha...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^