Twitter: ecco perché il CEO Jack Dorsey è a rischio. Ma Elon Musk lo elogia

Twitter: ecco perché il CEO Jack Dorsey è a rischio. Ma Elon Musk lo elogia

Il fondo Elliott Management entra in società e con l'assemblea degli azionisti di maggio cercherà di presidiare il consiglio di amministrazione con 4 poltrone. Il CEO Jack Dorsey è a rischio

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale Mercato
Twitter
 

Nei giorni scorsi è circolata l'indiscrezione dell'interessamento del fondo di investimenti Elliott Management verso l'acquisizione di quote di Twitter: le indiscrezioni hanno trovato conferma, con Elliott Management che è divenuta proprietaria del 4%-5% circa della piattaforma di microblogging. Ora lo scopo di Elliott è assicurarsi fino a quattro poltrone nel consiglio di amministrazione di Twitter allo scopo di poter agevolare una serie di cambiamenti, tra i quali la defenestrazione del CEO Jack Dorsey. Il nome Elliott Management potrebbe suonare familiare a qualche lettore, soprattutto se di fede calcistica rossonera: è infatti la società proprietaria del club AC Milan sin dal mese di luglio 2018.

Il fondo Elliott Management ha solitamente un approccio attivista nelle sue operazioni e quando mette una società sul proprio radar è perché la ritiene sottoperformante e piena di potenziale inespresso. Potenziale che, secondo il fondo, può essere sbloccato solamente con al timone un figura pienamente concentrata sulle proprie attività.

Dorsey CEO a tempo pieno, altrimenti è fuori

Ecco perché Dorsey non viene visto di buon occhio: l'attuale CEO, nonché co-fondatore, di Twitter è infatti impegnato in numerosi progetti collaterali, tra cui la società di pagamenti Square e la startup Coinlist nel mondo delle criptovalute. Se Dorsey volesse abbandonare i progetti paralleli e occuparsi a tempo pieno di Twitter, il fondo Elliott potrebbe comunque essere disposto a conservarne la carica. Elliott inoltre pare essere perplessa dall'alto ritmo di turnover di figure dirigenziali in posizioni chiave, una situazione che sperano di poter stabilizzare.

Com'è accaduto in passato nel caso di altre avventure del fondo Elliott, ci si può attendere l'invio di una lettera pubblica con gli altri azionisti per sottolineare i problemi ravvisati e con le proposte per condurre ad un futuro più stabile e remunerativo. E' un piano d'azione che Elliot ha già adottato con eBay lo scorso anno, annunciando una strategia operativa messa in atto poi a stretto giro.

Bisognerà attendere l'assemblea annuale degli azionisti a Maggio per vedere se il piano di conquista del board di Twitter da parte di Elliott avrà successo. In ogni caso Dorsey è proprietario del 2% della società, quindi potrà essere facilmente messo fuori dai giochi se il consiglio di amministrazione risulterà essere a trazione Elliott.

Intanto Elon Musk ha espresso pubblicamente il suo supporto a Dorsey in un tweet: "Voglio solo dire che supporto Jack come CEO di Twitter. Ha buon cuore" ha dichiarato Musk.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^