Intel vuole l'ex ramo produttivo di AMD: 30 miliardi per GlobalFoundries?

Intel vuole l'ex ramo produttivo di AMD: 30 miliardi per GlobalFoundries?

Secondo il Wall Street Journal, Intel sarebbe in trattativa per acquisire GlobalFoundries, quarta fonderia al mondo ed ex ramo produttivo di AMD per una cifra di circa 30 miliardi di dollari. L'obiettivo sarebbe quello di ampliare la propria capacità produttiva e incamerare nuovi clienti per spingere la strategia IDM 2.0 varata dal CEO Pat Gelsinger.

di pubblicata il , alle 10:11 nel canale Mercato
IntelGlobalfoundries
 

Secondo fonti del Wall Street Journal, Intel sarebbe in trattativa per acquisire GlobalFoundries con investimento di circa 30 miliardi di dollari. GlobalFoundries è la realtà nata dalla fusione dell'ex ramo produttivo di AMD e Chartered Semiconductor, ed è interamente nelle mani di Mubadala Investment Company, il fondo degli Emirati Arabi Uniti. Secondo TrendForce è la quarta "fonderia" per conto terzi al mondo per fatturato, con il 7% del totale e dietro a TSMC, Samsung e UMC.

GlobalFoundries è da tempo concentrata nella produzione con processi produttivi maturi (12, 14, 22 nanometri ecc.), quindi tra i suoi clienti si contano tante realtà che non necessitano di tecnologie produttive estremamente avanzate per i loro chip. Intel, nell'ottica della nuova strategia IDM 2.0 varata dal CEO Pat Gelsinger, ha deciso di produrre chip anche per altre società e per questo motivo ha creato la divisione Intel Foundry Services (IFS) per attrarre clienti dai settori più disparati, mettendo a disposizione le proprie competenze e tecnologie.

L'acquisizione di GlobalFoundries rappresenterebbe una forte spinta verso quell'impegno (tra l'altro GF si appresta a potenziare la produzione a Singapore con un investimento da oltre 4 miliardi di dollari), senza dimenticare che Intel ha stanziato 20 miliardi di dollari per la creazione di due nuove Fab in Arizona e vuole espandersi anche in Europa.

Intel, nei mesi precedenti, ha avuto diversi incontri con i produttori di automobili per attrarne le commesse per la produzione di chip in un periodo in cui la carenza produttiva mondiale costringe molti marchi blasonati a sospendere la produzione delle autovetture.

GlobalFoundries è inoltre un partner del governo statunitense nella produzione di chip per il comparto militare e questo potrebbe fare gola a Intel per rafforzare da una parte il proprio legame con l'amministrazione USA e dall'altra ottenere fondi per potenziare le proprie attività.

Se l'operazione dovesse andare in porto rappresenterà la più grande acquisizione della storia di Intel, superiore ai 16,7 miliardi sborsati per Altera. È inoltre interessante notare che Intel potrebbe diventare partner di AMD: GlobalFoundries ha un contratto in essere, fino al 2024, con l'azienda guidata da Lisa Su. AMD si aspetta di acquistare da Globalfoundries wafer di chip nel periodo 2022-2024 per un valore di circa 1,6 miliardi di dollari.

In attesa di saperne di più, vi ricordiamo che rimanendo sempre in tema di produzione Intel comunicherà nuovi dettagli sui processi produttivi e tecnologie di packaging future in un evento che si terrà il 26 luglio.

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb016 Luglio 2021, 10:43 #1
strategico per gli usa. Prossimo passo: inglobamento (o affossamento) di TMSC, presumibilmente con nuove fonderie in USA, e progressiva chiusura di quelle a taiwan/cina.
Min0198716 Luglio 2021, 11:18 #2
Tedturbo, il problema è che le fab sono tutte a Singapore salvo 3 in America e una in Germania, quindi vorrebbe dire per intel pagare 30 miliardi di $ più almeno altri 25 per le nuove, e anche un colosso come lei ha seri problemi a farlo, la liquidità di intel per ora è ancorata ad un prestito long che fece, quindi quando dovra restituirlo tra 2 anni, la sua liquidità non sarà tanta come adesso.
RaZoR9316 Luglio 2021, 11:31 #3
Originariamente inviato da: Tedturb0
strategico per gli usa. Prossimo passo: inglobamento (o affossamento) di TMSC, presumibilmente con nuove fonderie in USA, e progressiva chiusura di quelle a taiwan/cina.
TSMC vale più del doppio di Intel in borsa.
Min0198716 Luglio 2021, 12:30 #4
Originariamente inviato da: RaZoR93
TSMC vale più del doppio di Intel in borsa.


La fonte?? perchè ultima volta che ho controllato erano 239 miliardi intel contro i 69 di TSMC...
LMCH16 Luglio 2021, 12:51 #5
In pratica se l'acquisizione riesce, Intel diventa l'unico produttore USA di chip "avanzati" con tanto di fab proprie, quindi a quel punto mi sa che si becca il 100% dei vari aiuti di statali ed agevolazioni varie del governo federale.
Mi sa che hanno messo in conto anche questo aspetto nel voler acquisire Global Foundries.
nickname8816 Luglio 2021, 12:55 #6
Originariamente inviato da: RaZoR93
TSMC vale più del doppio di Intel in borsa.

I fatturati e gli utili netti di Intel sono ben superiori a quelli di TSMC.
Anzi dalla sola produzione di transistors TSMC come fatturato è pure dietro a Samsung se non sbaglio.
pabloski16 Luglio 2021, 13:05 #7
Originariamente inviato da: Tedturb0
strategico per gli usa. Prossimo passo: inglobamento (o affossamento) di TMSC, presumibilmente con nuove fonderie in USA, e progressiva chiusura di quelle a taiwan/cina.


E la Cina ringrazia, dato che migliaia di ingegneri che lavorano per TSMC a Taiwan, lasceranno l'isola per andare a lavorare nelle fonderie in Cina.

Processo già in atto oltretutto, con la Cina che sta pagando stipendi folli per accaparrarseli.
nickname8816 Luglio 2021, 13:13 #8
Originariamente inviato da: pabloski
E la Cina ringrazia, dato che migliaia di ingegneri che lavorano per TSMC a Taiwan, lasceranno l'isola per andare a lavorare nelle fonderie in Cina.

Processo già in atto oltretutto, con la Cina che sta pagando stipendi folli per accaparrarseli.
Lavorare in Cina ? Il paradiso di ogni individuo guarda
Le figure migliori se saranno realmente interessanti riceveranno l'offerta di Intel e l'occasione di vivere negli USA, idea decisamente ben più allettante.
Thinkslow16 Luglio 2021, 13:14 #9

Capitalizzazioni maggiori produttori chip

TSMC 566.70B USD
SAMSUNG 510.58B USD
INTEL 225.36B USD
RaZoR9316 Luglio 2021, 13:49 #10
Originariamente inviato da: Min01987
La fonte?? perchè ultima volta che ho controllato erano 239 miliardi intel contro i 69 di TSMC...
Google, o qualsiasi sito web che mostri il market cap di società in borsa.

Originariamente inviato da: nickname88
I fatturati e gli utili netti di Intel sono ben superiori a quelli di TSMC.
Il che è irrilevante se si parla di M&A di società quotate.
Il fatto che il mercato valuti $TSM oltre 2x $INTC la dice lunga.
Inoltre non è vero che gli utili di Intel sono ben superiori. Era vero un tempo, ma non più: Finviz mostra "income" 19,29B per TSM vs 18,60B per Intel.

Originariamente inviato da: nickname88
Anzi dalla sola produzione di transistors TSMC come fatturato è pure dietro a Samsung se non sbaglio.
Forse se consideri la divisione semiconduttori di Samsung, che è leader mondiale nella produzione di DRAM e NAND. Lato fonderie non è neanche vicina.
Non serve molto paragonare business diversi (pure foundry vs produttori integrati).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^