Cisco taglia altri 1300 posti di lavoro

Cisco taglia altri 1300 posti di lavoro

La principale azienda di apparati di rete ha deciso di ridurre la forza lavoro del 2% circa. La decisione segue quella dello scorso anno quando furono tagliati 6500 posti di lavoro

di pubblicata il , alle 11:54 nel canale Mercato
Cisco
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Spectrum7glr24 Luglio 2012, 17:26 #11
Originariamente inviato da: sbudellaman
e allora che si fa, si va sempre peggio? Ci sarà un momento in cui la discesa si fermerà e raggiungeremo una situazione di equilibrio no ?


il problema a livello macroeconomico è che stiamo vivendo una transizione che porterà oltre 2 miliardi di persone a sedersi al tavolo del benessere (BRIC e non solo)...vorrei sbagliarmi ma temo che siamo destinati a stare sempre peggio. Se poi consideri che ad un mondo che chiede ingegneri, programmatori ed in generale alta specializzazione nel campo scientifico e dei servizi noi rispondiamo con milioni di iscritti a scienze politiche, scienze dell'educazione ed altre cose di cui si fa fatica a pronunciare il nome direi che non c'è motivo di essere ottimisti...
sbudellaman24 Luglio 2012, 17:31 #12
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
il problema a livello macroeconomico è che stiamo vivendo una transizione che porterà oltre 2 miliardi di persone a sedersi al tavolo del benessere (BRIC e non solo)...vorrei sbagliarmi ma temo che siamo destinati a stare sempre peggio. Se poi consideri che ad un mondo che chiede ingegneri, programmatori ed in generale alta specializzazione nel campo scientifico e dei servizi noi rispondiamo con milioni di iscritti a scienze politiche, scienze dell'educazione ed altre cose di cui si fa fatica a pronunciare il nome direi che non c'è motivo di essere ottimisti...


Perfetto allora prepariamoci all'apocalisse entro una decina d'anni... è questo che mi state dicendo e non mi sembra di esagerare nessuna pietà per questo povero ventenne in cerca di conforto per il futuro
faxmaister24 Luglio 2012, 22:19 #13
Originariamente inviato da: sbudellaman
Perfetto allora prepariamoci all'apocalisse entro una decina d'anni... è questo che mi state dicendo e non mi sembra di esagerare nessuna pietà per questo povero ventenne in cerca di conforto per il futuro


"Una volta avevo un cane, si chiamava Biscottino. Poi è morto." (cit. Il Pessimo)
sbudellaman24 Luglio 2012, 23:58 #14
Originariamente inviato da: faxmaister
"Una volta avevo un cane, si chiamava Biscottino. Poi è morto."


nuooooooooooo
Avevi anche un gatto ?
WolfTeo25 Luglio 2012, 08:02 #15
la vera cirsi si inizia a sentire ora quando i soldi sono finiti..la gente ben abituata nn vuole piu sporcarsi le manine a lavorare ecc ecc.... quindi se questi per voi sono tempi bui.....aspettare e vedrete cosa ci riserveranno i prossimi 2/3 anni..... altro che chiappe strette...

kiriranshelo25 Luglio 2012, 12:32 #16
Originariamente inviato da: WolfTeo
la vera cirsi si inizia a sentire ora quando i soldi sono finiti..la gente ben abituata nn vuole piu sporcarsi le manine a lavorare ecc ecc.... quindi se questi per voi sono tempi bui.....aspettare e vedrete cosa ci riserveranno i prossimi 2/3 anni..... altro che chiappe strette...


sono d'accordo, ho paura che fino al 2015/2016 non ci sarà alcuna aria di ripresa economica, poi vedendo anche come reagiscono, in quanto a soluzioni, i politici direi che la luce in fondo al tunnel si allontanerà ancora di più se non ci interrompe con una sommossa civile come sta succedendo in spagna, grecia, etc
SSMark26 Luglio 2012, 01:36 #17
saremo già falliti ben prima del 2015/2016

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^