Una nuova joint venture nel mercato delle memorie

Una nuova joint venture nel mercato delle memorie

Micron e Nanya siglano un accordo di joint venture con la finalità di essere meglio presenti nel turbolento mercato delle memorie

di pubblicata il , alle 16:49 nel canale Memorie
 

Micron Technology e Nanya Technology Corporation, due importanti aziende nel settore delle memorie, hanno annunciato di aver concluso un accordo di joint venture per la creazione di una nuova società specializzata nella produzione di memoria DRAM.

Parliamo di MeiYa Technology Corporation, nuova azienda che verrà utilizzata per la produzione di memoria sfruttando le tecnologie congiunte di Micron Technology e Nanya Technology Corporation attraverso la conversione di una fabbrica produttiva Nanya situata a Taiwan ad una nuova tecnologia produttiva.

La fabbrica in questione produce utilizzando al momento attuale wafer da 200 millimetri di diametro; nel corso dei prossimi mesi la produzione verrà convertita all'utilizzo di wafer da 300 millimetri di diametro, grazie ai quali potrà sensibilmente incrementare il numero di chip prodotti con ogni wafer e ridurre quindi il costo di produzione unitario di ogni chip memoria. I primi wafer prodotti con la nuova tecnologia sono attesi per i primi mesi del 2009.

La struttura societaria della nuova joint venture vede la partecipazione di Micron Technology e Nanya Technology Corporation con quote identiche al 50%; le due aziende hanno contribuito alla nuova joint venture con un versamento di 550 milioni di dollari USA, da completare entro la fine del 2009. Al momento attuale l'accordo è al vaglio degli organi di controllo preposti, e dovrebbe diventare definitivo entro alcuni mesi.

La mossa di Micron Technology e Nanya Technology Corporation è fortemente legata alla difficile situazione del mercato delle memorie DRAM, caratterizzato da ormai oltre 1 anno da una continua riduzione dei prezzi con conseguenze molto gravi per i produttori in termini di redditività. Alcuni hanno manifestato l'intenzione di abbandonare questo mercato specializzandosi in altri dalla più elevata redditività come quello delle memorie NAND, mentre per altre aziende sono gli accordi di collaborazione la strategia che permette di razionalizzare i costi e quindi uscire da questa difficile situazione.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Micron a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
p4ever22 Aprile 2008, 17:26 #1
credo che le memorie ram siano l'unica cosa che mi sia capitato di veder calare cosi drasticamente nel mondo negli ultimi anni a questa parte...agli antipodi invece ci sta il petrolio...
APcom A.T.C.22 Aprile 2008, 17:48 #2
Peccato che Micron faccia investimenti per Fab a 300mm in tutto il mondo meno che in Italia.
Comunque notizia che circola da mesi.
VegetaSSJ522 Aprile 2008, 18:45 #3
Originariamente inviato da: APcom A.T.C.
Peccato che Micron faccia investimenti per Fab a 300mm in tutto il mondo meno che in Italia.
Comunque notizia che circola da mesi.

pare che in italia micron stia vendendo il proprio stabilimento ad aptina.
Pleg22 Aprile 2008, 18:46 #4
Originariamente inviato da: APcom A.T.C.
Peccato che Micron faccia investimenti per Fab a 300mm in tutto il mondo meno che in Italia.

E ci credo, anche la ST (italo-francese) se ne andra' presto dall'Europa...
APcom A.T.C.22 Aprile 2008, 18:48 #5
Originariamente inviato da: VegetaSSJ5
pare che in italia micron stia vendendo il proprio stabilimento ad aptina.


Veramente Aptina è sempre Micron.
APcom A.T.C.22 Aprile 2008, 18:50 #6
Originariamente inviato da: Pleg
E ci credo, anche la ST (italo-francese) se ne andra' presto dall'Europa...


Beh, l'oriente è sempre affascinante.
Comunque spero di no.
VegetaSSJ522 Aprile 2008, 18:51 #7
Originariamente inviato da: APcom A.T.C.
Veramente Aptina è sempre Micron.

è diventata società a se.
ora micron in italia gestisce solo l'area di produzione dello stabilimento. tutto il personale di supporto/uffici ecc... li stanno passando ad aptina. entro il 2009 a quanto sembra l'intero stabilimento dovrebbe passare ad aptina entro il 2009.
APcom A.T.C.22 Aprile 2008, 19:03 #8
Originariamente inviato da: VegetaSSJ5
è diventata società a se.
ora micron in italia gestisce solo l'area di produzione dello stabilimento. tutto il personale di supporto/uffici ecc... li stanno passando ad aptina. entro il 2009 a quanto sembra l'intero stabilimento dovrebbe passare ad aptina entro il 2009.


Credo propio che ti stia sbagliando.
Aptina è un marchio commerciale di Micron, ma sempre Micron.
Il Fab di Avezzano essendo l'unico di Imager della compagnia gli fornisce i sensori, tutto quì. Ma sempre Micron rimane, in futuro la venderanno, ma il Fab rimarrà.
Qualcosina della Micron penso di saperla...
bollicina3122 Aprile 2008, 20:05 #9
diciamo che se inveci calassero un poco i prezzi delle ddr3 ne vendrebbero moooolte di +
WarDuck22 Aprile 2008, 21:51 #10
Originariamente inviato da: APcom A.T.C.
Beh, l'oriente è sempre affascinante.
Comunque spero di no.


Più che affascinante, conveniente, per tanti motivi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^