Toshiba avvia le prime consegne di chip NAND a 32 nanometri

Toshiba avvia le prime consegne di chip NAND a 32 nanometri

Il colosso giapponese avvia le consegne dei sample dei primi chip flash prodotti con tecnologia a 32 nanometri

di pubblicata il , alle 10:04 nel canale Memorie
Toshiba
 

Toshiba Corporation ha annunciato l'avvio delle consegne dei primi chip di memoria NAND flash realizzati con processo produttivo a 32 nanometri. I sample di chip da 32 gigabit e a 32 nanometri saranno disponibili già da ora, mentre i primi prodotti sample delle soluzioni da 16 gigabit e a 32 nanometri verranno resi disponibili nel corso del mese di luglio.

I nuovi chip a 32nm saranno inizialmente impiegati per la produzione di schede di memoria e flash-drive USB per poi essere utilizzati per la produzione di soluzioni embedded. Attualmente Toshiba è al primo posto nel mercato con la proposta di soluzioni da 32GB a 43nm, realizzate impilando otto chip NAND flash da 32 gigabit. Il passaggio al processo produttivo a 32 nanometri consentirà, a parità di densità, di ridurre le dimensioni complessive del chip.

Sarà pertanto possibile realizzare soluzioni flash-card dalla maggiore capienza, indirizzate principalmente all'impiego con i più moderni telefoni cellulari e dispositivi mobile in genere, dove l'enorme diffusione di contenuti multimediali fa nascere l'esigenza di soluzioni di storage sempre più capienti.

La produzione in volumi dei chip NAND flash da 32 gigabit prenderà il via nel mese di luglio, in anticipo di due mesi rispetto alla tabella di marcia originale. Le soluzioni da 16 gigabit saranno commercializzate a partire dal terzo trimestre dell'anno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Roman9128 Aprile 2009, 10:25 #1
questo dovrebbe far calare il prezzo (e aumentare la capienza) anche alle soluzioni ssd?
macfanboy28 Aprile 2009, 10:33 #2
Originariamente inviato da: Roman91
questo dovrebbe far calare il prezzo (e aumentare la capienza) anche alle soluzioni ssd?


Beh questo è scontato ad ogni diminuzione del processo produttivo.
Comunque un chippettino che tiene 4GB... Davvero numeri impressionanti.
E' solo questione di tempo prima che rimpiazzino del tutto gli HD.
Roman9128 Aprile 2009, 10:48 #3
sisi, e poi i prezzi stanno calando molto + velocemente di quanto si era detto
s12a28 Aprile 2009, 10:49 #4
Sarebbe interessante conoscere qualche informazione sulla velocita` di questi chip in lettura e scrittura.
HalphaZ29 Aprile 2009, 11:24 #5
Per dire che i bluray rischiano di essere sorpassati dalle memorie flash...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^