Smartphone da 4GB di RAM prossimi al debutto con le nuove LPDDR4 a 20nm di Samsung

Smartphone da 4GB di RAM prossimi al debutto con le nuove LPDDR4 a 20nm di Samsung

Samsung annuncia i nuovi chip di memoria LPDDR4 da 8Gb a 20nm, che consentiranno la produzione di smartphone da 4GB di RAM entro la fine del prossimo anno

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Memorie
Samsung
 

Durante gli scorsi giorni Samsung ha annunciato l'avvio della produzione in volumi dei primi moduli di RAM LPDDR4 da 8Gb, in previsione del debutto commerciale atteso per il 2015. A detta del produttore i chip consentiranno vantaggi considerevoli sia sul piano del consumo energetico, che su quello prestazionale.

LPDDR4, specifiche

Stando alle specifiche rilasciate da Samsung, le nuove LPDDR4 proprietarie dovrebbero raggiungere una frequenza di clock pari a 3,2GHz. Si tratta di un valore superiore anche a quello dei più recenti moduli pensati per sistemi desktop, tuttavia l'ampiezza di banda passante rimane ancora notevolmente inferiore. Le frequenze di clock più spinte tuttavia dovrebbero ridurre, solo parzialmente naturalmente, il gap prestazionale delle memorie fra i due ambienti.

Nel grafico che riportiamo nella pagina appaiono evidenti i benefici teorici delle nuove specifiche LPDDR4: i dispositivi che ne faranno uso potrebbero arrivare ad una banda passante teorica massima di circa 35GB/s, ovvero oltre il doppio di quella permessa dalle memorie LPDDR3. Il boost prestazionale sarà accompagnato ad un consumo energetico in assoluto inferiore: le attuali memorie utilizzano 4pJ (picojoule) di energia per singolo bit, ma i moduli LPDDR4 permetteranno di dimezzare tale valore.

RAM LPDDR4, benefici prestazionali ed energetici

Naturalmente si parla di migliorie in linea teorica, poiché gran parte dei vantaggi reali saranno infatti relativi alle scelte produttive dei vari OEM, in base alla destinazione d'uso del chip e al prodotto in cui verrà integrato. Il nuovo standard non può comunque che seguire un trend lanciato ormai da alcuni anni sul mercato mobile: la bandwidth delle memorie è in rapido aumento su smartphone e tablet soprattutto per rispondere all'esigenza di gestire risoluzioni video in costante aumento.

Ad oggi nessun produttore si è dimostrato ufficialmente interessato ad adottare le più recenti memorie LPDDR4, anche se circolano da mesi indiscrezioni al riguardo. Il debutto potrebbe già essere annunciato nei prossimi mesi con il lancio del nuovo Galaxy S6, che potrebbe fare da trampolino di lancio per le nuove tecnologie sul mercato mobile.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
songohan29 Dicembre 2014, 12:46 #1
L'hardware di questi cosi e' tracotante rispetto al software. Se sviluppassero un os e del software in grado di sfruttarlo al meglio avremmo per le mani aggeggi eccezionali.
Invece oggi mi vogliono far credere che servono 4GB di RAM per allegare una fotina sulla minchiapp di Facebuc.
Mah...
roccia123429 Dicembre 2014, 13:44 #2
Originariamente inviato da: songohan
L'hardware di questi cosi e' tracotante rispetto al software. Se sviluppassero un os e del software in grado di sfruttarlo al meglio avremmo per le mani aggeggi eccezionali.
Invece oggi mi vogliono far credere che servono 4GB di RAM per allegare una fotina sulla minchiapp di Facebuc.
Mah...


Si, effettivamente il consumo di ram dei dispositivi mobile è abnorme per quello che fanno...
Tipo i 38mb di ram che in questo momento mi sta consumando whatsapp
I 41 mb della tastiera swiftkey
I 22mb di facebook messenger
I 43 mb del menù impostazioni.

Non conosco iOs, ma windows phone da questo punto di vista è molto più ottimizzato di android.
Android paga il fatto di aver tirato in mezzo quel succhiarisorse di java.
Sicuramente avranno avuto i loro motivi per sceglierlo... ma imho è stata una scelta parecchio infelice, almeno dal punto di vista dell'utilizzo risorse.
demon7729 Dicembre 2014, 13:54 #3
Originariamente inviato da: roccia1234
Si, effettivamente il consumo di ram dei dispositivi mobile è abnorme per quello che fanno...
Tipo i 38mb di ram che in questo momento mi sta consumando whatsapp
I 41 mb della tastiera swiftkey
I 22mb di facebook messenger
I 43 mb del menù impostazioni.

Non conosco iOs, ma windows phone da questo punto di vista è molto più ottimizzato di android.
Android paga il fatto di aver tirato in mezzo quel succhiarisorse di java.
Sicuramente avranno avuto i loro motivi per sceglierlo... ma imho è stata una scelta parecchio infelice, almeno dal punto di vista dell'utilizzo risorse.


eh si.
In effetti sono cifre assurde.

Pur vero che nel bene o nel male chi programma ragiona col presupposto che di ram ce ne è una valanga che sta li a far niente.. quindi scialare a manetta per agevolare la massima velocità..

Speriamo che con il nuovo android le cose vadano meglio!
NickNaylor29 Dicembre 2014, 14:23 #4
Originariamente inviato da: roccia1234
Si, effettivamente il consumo di ram dei dispositivi mobile è abnorme per quello che fanno...
Tipo i 38mb di ram che in questo momento mi sta consumando whatsapp
I 41 mb della tastiera swiftkey
I 22mb di facebook messenger
I 43 mb del menù impostazioni.

Non conosco iOs, ma windows phone da questo punto di vista è molto più ottimizzato di android.
Android paga il fatto di aver tirato in mezzo quel succhiarisorse di java.
Sicuramente avranno avuto i loro motivi per sceglierlo... ma imho è stata una scelta parecchio infelice, almeno dal punto di vista dell'utilizzo risorse.


non vedo il problema, se i terminali android consumassero un pacco di ram e i tel in commercio ne avessero poca sarebbe un conto, ma visti i tagli di memoria con cui li vendono per me la soluzione è ancora preferibile a wp.

oggi per me si sceglie il sistema semplicemente in base al budget: se non hai un soldo bucato ti pigli un wp che fa il suo mestiere dignitosamente con hw economico, se hai 200€ o più un android perchè è obbiettivamente un altro paio di maniche.
ios lo sconsiglio a chi non ha ancora avuto a che fare con apple, è una droga e quando si è sotto è difficile uscirne. son anni che mi dico:" no, bisogna essere scemi a spendere tutti quei soldi" ma poi...
inviato da ipad
marchigiano29 Dicembre 2014, 14:26 #5
se ricordo bene android 5 non usa più macchine virtuali java (almeno spero sia così )
roccia123429 Dicembre 2014, 14:29 #6
Originariamente inviato da: NickNaylor
non vedo il problema, se i terminali android consumassero un pacco di ram e i tel in commercio ne avessero poca sarebbe un conto, ma visti i tagli di memoria con cui li vendono per me la soluzione è ancora preferibile a wp.

oggi per me si sceglie il sistema semplicemente in base al budget: se non hai un soldo bucato ti pigli un wp che fa il suo mestiere dignitosamente con hw economico, se hai 200€ o più un android perchè è obbiettivamente un altro paio di maniche.
ios lo sconsiglio a chi non ha ancora avuto a che fare con apple, è una droga e quando si è sotto è difficile uscirne. son anni che mi dico:" no, bisogna essere scemi a spendere tutti quei soldi" ma poi...
inviato da ipad


Avere tanta ram non è e non deve essere una scusa per usarla alla cavolo.
Unrealizer29 Dicembre 2014, 15:43 #7
Originariamente inviato da: marchigiano
se ricordo bene android 5 non usa più macchine virtuali java (almeno spero sia così )


Usano ART, praticamente compilano il codice Java in codice nativo subito dopo l'installazione invece che a runtime

windows phone usa un sistema simile (MDIL) a partire da 8.0, la differenza è che su WP il telefono scarica già l'app ricompilata piuttosto che mettersi a ricompilare sul dispositivo dopo il download (meglio l'approccio di WP, una cosa simile consuma un bel po' di batteria)

in generale i vantaggi sono solo nel tempo di avvio delle app, dato che non deve ricompilare ("jittare" in gergo) l'entrypoint dell'app prima di lanciarla, con guadagni minimi di prestazioni durante l'esecuzione (non hai l'overhead in termini di ram e tempo cpu del compilatore JIT, che non so quanto incida con Dalvik)
Eress29 Dicembre 2014, 16:07 #8
Quando leggo questo tipo di news mi viene da ridere. Scusatemi.
AlexFalex29 Dicembre 2014, 16:15 #9
Da quello che noto android consuma più ram di windows 8.1 e non parlo di windows phone ma di quello completo x86 per pc, mah
Mparlav29 Dicembre 2014, 17:01 #10
Originariamente inviato da: roccia1234
Si, effettivamente il consumo di ram dei dispositivi mobile è abnorme per quello che fanno...
Tipo i 38mb di ram che in questo momento mi sta consumando whatsapp
I 41 mb della tastiera swiftkey
I 22mb di facebook messenger
I 43 mb del menù impostazioni.

Non conosco iOs, ma windows phone da questo punto di vista è molto più ottimizzato di android.
Android paga il fatto di aver tirato in mezzo quel succhiarisorse di java.
Sicuramente avranno avuto i loro motivi per sceglierlo... ma imho è stata una scelta parecchio infelice, almeno dal punto di vista dell'utilizzo risorse.


Quanta ram occupano quelle applicazioni su Windows Phone ed iOS?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^