SK hynix completa l'impianto produttivo M16, realizzerà memoria DRAM con litografia EUV

SK hynix completa l'impianto produttivo M16, realizzerà memoria DRAM con litografia EUV

La sudcoreana SK hynix ha completato la costruzione dell'impianto M16 con tre anni d'anticipo sui tempi inizialmente previsti: il nuovo sito produttivo realizzerà dalla seconda metà dell'anno memoria DRAM con processo 1-alpha, applicando litografia EUV.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Memorie
SK hynix
 

La sudcoreana SK hynix ha completato la costruzione dell'impianto M16 a Icheon, nella provincia dello Gyeonggi-do in Corea del Sud. La realizzazione del nuovo sito produttivo ha preso il via nel novembre 2018 e ha impiegato 3,34 milioni di lavoratori, per un esborso di 3,5 trilioni di won sudcoreani. All'interno dell'impianto verrà realizzata esclusivamente memoria DRAM, su un'area di 57.000 metri quadrati, pari a otto campi di calcio. Lo stabile, il più grande mai realizzato dalla realtà asiatica, è lungo 336 metri, largo 163 metri e alto 105 metri (pari a 37 piani di un complesso abitativo).

M16 non aumenterà solamente la capacità produttiva di SK hynix, ma rappresenta anche il primo sito equipaggiato con macchinari per la produzione con litografia EUV (ultravioletto estremo): dalla seconda metà di quest'anno i macchinari saranno usati per produrre DRAM con processo 1-alpha (sviluppo annunciato anche da Micron nei giorni scorsi).

La costruzione e il completamento dell'impianto M16 rientra nel piano "Future Vision" che prevedeva l'apertura di tre nuovi stabilimenti entro 10 anni, a partire dal 2014: M14 nel 2014, M15 nel 2018 e adesso M16, portano a compimento la "visione" con tre anni d'anticipo. "Eravamo preoccupati due anni fa quando decidemmo di costruire M16, all'epoca la domanda complessiva di memoria si trovava nel mezzo di una recessione. Oggi il settore prevede l'arrivo di condizioni di mercato positive, quindi sembra che la nostra audace decisione ci porterà a un futuro migliore", ha commentato il presidente del gruppo Chey Tae-won.

Già proiettata verso la produzione di memoria DDR5, l'azienda sudcoreana vuole conservare la sua rilevanza nel mondo delle memorie anche per quanto concerne le NAND flash per applicazioni di storage: in termini tecnologici si prepara a introdurre memoria 4D NAND a 176 layer, mentre sotto il profilo economico e produttivo non bisogna dimenticare l'acquisizione del business NAND di Intel.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
phmk01 Febbraio 2021, 08:47 #1
..."ha impiegato 3,34 milioni di lavoratori"...

Si si, come no ....
icoborg01 Febbraio 2021, 09:38 #2
coschizza01 Febbraio 2021, 09:41 #3
Originariamente inviato da: phmk
..."ha impiegato 3,34 milioni di lavoratori"...

Si si, come no ....


pero lo hanno riportato loro sulla news ufficiale
io78bis01 Febbraio 2021, 09:48 #4
Originariamente inviato da: phmk
..."ha impiegato 3,34 milioni di lavoratori"...

Si si, come no ....


così dicono
https://news.skhynix.com/sk-hynix-announces-the-completion-of-m16-plant-construction/
Marko_00101 Febbraio 2021, 10:24 #5
perché quando dovevano mettere su un tassello per una mensola
uno portava il sacchetto dei tasselli, un altro faceva il buco,
un terzo metteva il tassello, il quarto posizionava la mensola,
il quinto infilava la vite ed il sesto teneva il giraviti
mentre l'ultimo premeva il pulsante dell'attrezzo.
c'era poi il coordinatore del team e il certificatore qualità
lavoro eseguito con relativa segretaria addetta a comunicare
il certificato al settore IT che lo inseriva nel DB per validazione
da parte dell'apposito ufficio.
sempre a criticare l'ufficio tempi e metodi...
-
già un cantiere con un cento persone è un bel traffico
e come li avrebbero movimentati quei tre milioni di lavoratori?
ma pure fossero 1.5 per anno.
già tremila sarebbero un problema della logistica
(una distesa di bagni chimici) un capannone per il ristoro
a turnazione continua, una distesa di baracche per il cambio vestiti
grande come un quartiere e un sistema di trasporto interno
mica da poco, altrimenti le persone passano la giornata a spostarsi.
naaa! è un refuso, o una sparata autocelebrativa.
io78bis01 Febbraio 2021, 10:38 #6
Originariamente inviato da: Marko_001
perché quando dovevano mettere su un tassello per una mensola
uno portava il sacchetto dei tasselli, un altro faceva il buco,
un terzo metteva il tassello, il quarto posizionava la mensola,
il quinto infilava la vite ed il sesto teneva il giraviti
mentre l'ultimo premeva il pulsante dell'attrezzo.
c'era poi il coordinatore del team e il certificatore qualità
lavoro eseguito con relativa segretaria addetta a comunicare
il certificato al settore IT che lo inseriva nel DB per validazione
da parte dell'apposito ufficio.
sempre a criticare l'ufficio tempi e metodi...
-
già un cantiere con un cento persone è un bel traffico
e come li avrebbero movimentati quei tre milioni di lavoratori?
ma pure fossero 1.5 per anno.
già tremila sarebbero un problema della logistica
(una distesa di bagni chimici) un capannone per il ristoro
a turnazione continua, una distesa di baracche per il cambio vestiti
grande come un quartiere e un sistema di trasporto interno
mica da poco, altrimenti le persone passano la giornata a spostarsi.
naaa! è un refuso, o una sparata autocelebrativa.


Non è che tutti devono stare in cantiere, immagino abbiano considerato anche architetti e autotrasportatori. Spero non siano arrivati a contare il cameriere del bar che portava i panini :-).
Oppure hanno semplicemente fatto le stime sulle ore/uomo pagate che non sempre corrispondono all'effettiva impiego
Nicodemo Timoteo Taddeo01 Febbraio 2021, 10:53 #7
All'epoca della piramide di Cheope 3,5 milioni di abitanti non ci saranno stati in tutto l'Egitto
M68K01 Febbraio 2021, 11:17 #8
Quelli sono i lavoratori complessivi dell'indotto mosso dalla costruzione dell'impianto.
Vash8801 Febbraio 2021, 12:06 #9
Saranno semplicemente le ore di manodopera impiegate. Se la costruzione è cominciata a Novembre 2018 e tutte le ore sono state impiegate tra quel momento e ora sono passati 26 mesi. Arrotondiako a 117 settimane. Assumendo come norma 40 ore lavorative a settimana siamo a 4680 ore lavorate per operaio in media con un monte ore di 3350000 siamo a circa 716 operai in media sul cantiere durante la costruzione. Ovviamente saranno stati più nei picchi e meno durante le fasi finali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^