Sino a 2.200 MHz per le memorie DDR3 di Buffalo

Sino a 2.200 MHz per le memorie DDR3 di Buffalo

Buffalo propone un nuovo kit di riferimento per gli appassionati di overclock, non indicato tuttavia per i processori Intel Core i7

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:23 nel canale Memorie
Intel
 

Buffalo ha annunciato la disponibilità di un nuovo kit memoria DDR3 che si pone, almeno per il momento, ai vertici di mercato quanto a massima frequenza di clock supportata e certificata dal produttore.

Parliamo infatti di un valore pari a 2.200 MHz effettivi, superiore allo standard DDR3-2133 presentato da alcuni produttori unitamente alla stessa Buffalo nelle scorse settimane.

buffalo_ddr3_2200.jpg (27503 bytes)

Le memorie, appartenenti alla famiglia FireStix Inferno, sono certificate dal produttore per operare con timings pari a 9-9-9-24 alla frequenza di clock di 2.200 MHz. Per ottenere questo valore di riferimento il produttore ha adottato un sistema di raffreddamento passivo che per design, almeno alla luce delle immagini disponibili, ricorda molto da vicino quello delle soluzioni Dominator dell'americana Corsair.

Per poter operare stabilmente a questa frequenza di clock Buffalo richiede l'utilizzo di un voltaggio di alimentazione pari a 2.1V. Si tratta di un valore comune a molti altri kit DDR3 specificamente sviluppati per l'overclock, ma che rende queste memorie di fatto non compatibili con i sistemi basati su processori Intel Core i7. Per questi ultimi processori è infatti sconsigliabile spingersi con voltaggi superiori a 1.65V per la memoria, per non incorrere in potenziali rotture del memory controller integrato nel processore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Stech198729 Dicembre 2008, 17:32 #1
Di per sè inutili, ma davvero interessante vedere cosa riescono a fare i produttori di memorie con i voltaggi "bloccati" dal controller integrato degli i7...
kibo8729 Dicembre 2008, 17:32 #2
è sempre un bene vedere nuove proposte
salvador8629 Dicembre 2008, 17:34 #3
se il core i7 non è supportato

allora a chi servono ste ram?
capitan_crasy29 Dicembre 2008, 17:58 #4
Originariamente inviato da: salvador86
se il core i7 non è supportato

allora a chi servono ste ram?


CPU Socket Am3 o CPU Penryl con chipset DDR3 ready...
domyre29 Dicembre 2008, 17:58 #5
ai prenom 2?
wolfnyght29 Dicembre 2008, 18:06 #6
mah bisogna veder con voltaggi da i7 cosa combinano eheh

comunque per i7
cell shock pc15000 blu edition low voltage sbav
kingstone 2000 cas9 low voltage sbav+
corsair dominator 2000gt cas 7 low voltage sbav++
shawn8929 Dicembre 2008, 18:39 #7
vanno più veloci del mio processore
que va je faire29 Dicembre 2008, 18:40 #8
devo dire che i produttori di memorie co stì voltaggi se ne sono passati.. da 1.5V a 2.1 ce ne passano...

a stò punto ben vengano le limitazioni del controller degli i7 che hanno portato a un abbassamento dei voltaggi.. peccato però che il tutto si traduca in un trade-off.. da una parte i produttori sono costretti a abbassare i voltaggi di specifica, dall'altra all'utente finale è in pratica precluso l'overclock delle ram.
kuru29 Dicembre 2008, 20:04 #9
Originariamente inviato da: shawn89
vanno più veloci del mio processore


anche del mio
non occato però
SwatMaster29 Dicembre 2008, 20:36 #10
Se dico che sono inutili, qualcuno s'offende?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^