Si spingono sino a 4.266 MHz le memorie Trident Z di G.Skill

Si spingono sino a 4.266 MHz le memorie Trident Z di G.Skill

L'azienda taiwanese, impegnata nello sviluppo di memorie ad elevate prestazioni per l'overclocking, annuncia un nuovo kit DDR4 in grado di assicurare funzionamento stabile sino a ben 4.266 MHz di clock

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:41 nel canale Memorie
G.SkillIntel
 

Una frequenza di clock di 4.266 MHz certificata dal produttore: è questo il risultato al quale è arrivata G.Skill con le nuove memorie della famiglia Trident Z in standard DDR4.

Questo kit è composto da due moduli da 8 Gbytes di capacità ciascuno, certificato per operare con latenza CAS 19 a 4.266 MHz. Fanno parte di questa famiglia anche due altri kit pensati per venir utilizzati a frequenze più contenute ma con timings ben più spinti: il primo opera a una frequenza di clock di 3.200 MHz con CL13 mentre il secondo ha clock di 3.466 MHz con latenza pari a  CL14.

trident_z_4266_ddr4_600.jpg (51566 bytes)

I chip utilizzati sono Samsung da 8 Gbit ciascuno, mentre il sistema di raffreddamento abbinato è quello degli altri moduli della famiglia Trident Z: una voluminosa placca, che si sviluppa in altezza più del PCB delle memorie, con una marginale caratterizzazione grafica.

Le memorie da 4.266 MHz sono disponibili solo in kit dual channel da 8 Gbytes di capacità per modulo; le versioni a 3.200 MHz e 3.466 MHz di clock sono invece vendute anche in configurazione a 4 moduli, dalla capacità variabile da 8 a 16 Gbytes per modulo. Le memorie sono ovviamente compatibili con piattaforme Intel basate su chipset Z170, in abbinamento alla tecnologia XMP 2.0; la tensione di alimentazione è pari a 1.35V, un valore di 0,15V superiore rispetto a quello delle specifiche JEDEC per moduli DDR4.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Baio7318 Maggio 2016, 11:49 #1
E pensare che una volta contava la latenza bassa....

Baio
emanuele8318 Maggio 2016, 12:07 #2
Originariamente inviato da: Baio73
E pensare che una volta contava la latenza bassa....

Baio


Il fatto è che è ancora così. Come sempre, nuova tecnologia, sia lza la frequenza e si aza la latenza. in parole povere tra ddr3 a fine vita e ddr4 appena introdotte, la differenza prestazionale è praticamente nulla (come lo fu tra ddr2 e 3 e tra ddr e ddr2). https://www.youtube.com/watch?v=utWnjA4NzSA quando si abbasseranno le latenze a parità di f clock allora le prestazioni aumenteranno (oppure aumenteranno le f clock a pri latenze)
Baio7318 Maggio 2016, 14:28 #3
Originariamente inviato da: emanuele83
Il fatto è che è ancora così. Come sempre, nuova tecnologia, sia lza la frequenza e si aza la latenza. in parole povere tra ddr3 a fine vita e ddr4 appena introdotte, la differenza prestazionale è praticamente nulla (come lo fu tra ddr2 e 3 e tra ddr e ddr2). https://www.youtube.com/watch?v=utWnjA4NzSA quando si abbasseranno le latenze a parità di f clock allora le prestazioni aumenteranno (oppure aumenteranno le f clock a pri latenze)


Non sono certo un esperto, ma aggiungerei "SE" si abbasseranno le latenze.
Prima o poi un limite fisico ci dovrà pur essere, no?

Baio
marchigiano18 Maggio 2016, 14:37 #4
la latenza è intrinseca del progetto ddr, come per es. gli hd meccanici aumentano la capacità e transfer ma non migliorano il seek

con le attuali cpu comunque conta più la frequenza che la latenza, con le apu addirittura diventa fondmentale la frequenza
Baio7318 Maggio 2016, 14:58 #5
Originariamente inviato da: marchigiano
la latenza è intrinseca del progetto ddr, come per es. gli hd meccanici aumentano la capacità e transfer ma non migliorano il seek

con le attuali cpu comunque conta più la frequenza che la latenza, con le apu addirittura diventa fondmentale la frequenza


"Attuali CPU" quali?
Con gli AMD test alla mano la frequenza oltre 1866 è ininfluente.

Baio
emanuele8318 Maggio 2016, 15:18 #6
Originariamente inviato da: Baio73
Non sono certo un esperto, ma aggiungerei "SE" si abbasseranno le latenze.
Prima o poi un limite fisico ci dovrà pur essere, no?

Baio


Mah, guarda se hai seguito il mercato delle ddr2 vs ddr3 le latenze sono diminuite nel giro di qualche anno permettendo perfino aumenti di frequenza. le prime ddr3 che comprai eranod a 1gb a modulo a 1333 mhz (e ci arrivavano anche le DDR2) con CL di 19 quando le DDR2 a parita di frequenza (fuori specifica) arrivavavno a 12-13.

il problema è che ora come ora è dura spingere le frequenze ancora più in alto. sebbene i transistor odierni possano raggiungere frequenze di transizione ben più alte di 4 Ghz, anche "semplici" (inteso come costituiti da pochi transistors) circuiti analogici come le memorie DDR4 hanno bisogno di elettronica digitale per la gestione dell'informazione (vedasi il problema della latenza con aumento della pipeline sulle linee di dato) che non sono così veloci. inoltre la carica che immagazzina l'informazione è sempre minore ad ogni passo di miniaturizzazione, ponendo problemi di integrità del dato. inutile raggiungere 8Ghz se poi un dato su 2 è corrotto. Aggiungiamo un aumento di densità che compica le cose (ci vuole ancora più elettronica digitale di gestione) e che la progettazione delle linee e dei connettori e dei contatti è più complicata a causa delle alte frequenze, non so veramente quali margini di miglioramento aspettarmi. Di solito sono pragmatico e mi aspetto che gli ingegneri siano in grado di superare anche queste barriere, ma il prossimo step quale sarà? tra 7 anni (perché vista la crisi credo proprioc he ci sia un rallentamento nella ricerca) ho paura che un pc desktop non potrà più essere un assemblato, ma processore e ram dovrano essere necessariamente saldate sulla motherboard appunto per evitare i problemi che citavo sopra. tra 15 anni mi aspetto che CPU+GPU+RAM siano un system in package o forse un system on chip saldato du una scheda madre alla quale forse rimarranno solo gli slot di espansione per lo storage.
Baio7318 Maggio 2016, 15:30 #7
Originariamente inviato da: emanuele83
Mah, guarda se hai seguito il mercato delle ddr2 vs ddr3 le latenze sono diminuite nel giro di qualche anno permettendo perfino aumenti di frequenza. le prime ddr3 che comprai eranod a 1gb a modulo a 1333 mhz (e ci arrivavano anche le DDR2) con CL di 19 quando le DDR2 a parita di frequenza (fuori specifica) arrivavavno a 12-13.

il problema è che ora come ora è dura spingere le frequenze ancora più in alto. sebbene i transistor odierni possano raggiungere frequenze di transizione ben più alte di 4 Ghz, anche "semplici" (inteso come costituiti da pochi transistors) circuiti analogici come le memorie DDR4 hanno bisogno di elettronica digitale per la gestione dell'informazione (vedasi il problema della latenza con aumento della pipeline sulle linee di dato) che non sono così veloci. inoltre la carica che immagazzina l'informazione è sempre minore ad ogni passo di miniaturizzazione, ponendo problemi di integrità del dato. inutile raggiungere 8Ghz se poi un dato su 2 è corrotto. Aggiungiamo un aumento di densità che compica le cose (ci vuole ancora più elettronica digitale di gestione) e che la progettazione delle linee e dei connettori e dei contatti è più complicata a causa delle alte frequenze, non so veramente quali margini di miglioramento aspettarmi. Di solito sono pragmatico e mi aspetto che gli ingegneri siano in grado di superare anche queste barriere, ma il prossimo step quale sarà? tra 7 anni (perché vista la crisi credo proprioc he ci sia un rallentamento nella ricerca) ho paura che un pc desktop non potrà più essere un assemblato, ma processore e ram dovrano essere necessariamente saldate sulla motherboard appunto per evitare i problemi che citavo sopra. tra 15 anni mi aspetto che CPU+GPU+RAM siano un system in package o forse un system on chip saldato du una scheda madre alla quale forse rimarranno solo gli slot di espansione per lo storage.


Per fortuna fra 15 anni sarò talmente rimbacucchito che non mi potrò comunque più assemblare un pc da solo...

Baio
emanuele8318 Maggio 2016, 15:37 #8
Originariamente inviato da: Baio73
Per fortuna fra 15 anni sarò talmente rimbacucchito che non mi potrò comunque più assemblare un pc da solo...

Baio


Dai, figa, a 60 anni serve il pc nuovo per giocare a doom 8. O wow 2. oppure a lula revival.. https://en.wikipedia.org/wiki/Lula_(series)
Baio7318 Maggio 2016, 16:09 #9
Originariamente inviato da: emanuele83
Dai, figa, a 60 anni serve il pc nuovo per giocare a doom 8. O wow 2. oppure a lula revival.. https://en.wikipedia.org/wiki/Lula_(series)


Lula... quanti ricordi!

Baio
bubbi19 Maggio 2016, 02:12 #10

Xmp?!??!???,

Che bello...a me cn una z170 oc formula non tengono il profilo xmp...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^