Samsung verso le memorie a cambiamento di fase

Samsung verso le memorie a cambiamento di fase

Il colosso coreano ha annunciato la realizzazione di un prototipo funzionante di memoria PRAM da 512Mbit. Nel 2008 le prime applicazioni pratiche, come sostituta delle memorie Flash NOR

di pubblicata il , alle 14:42 nel canale Memorie
Samsung
 

Samsung ha reso noto di aver realizzato il primo prototipo operativo di un chip di memoria PRAM da 512Mbit. Si tratta di un nuovo tipo di memoria, che secondo Samsung sostituirà negli anni a venire le memorie Flash NOR attualmente utilizzate.

PRAM, come spesso accade in questi casi, è un acronimo che sta a significare Phase-change Random Access Memory, ovvero memoria ad accesso casuale a cambiamento di fase. Si tratta di particolari memorie che vengono realizzate impiegando materiali simili a quelli che si trovano nello strato registrabile di supporti ottici come CD-RW e DVD-RW.

Le memorie PRAM, in particolare, fanno uso di un sottile strato di vetro calcogenuro (ovvero di vetro che contiene elementi calcogeni, elementi che appartengono cioè al gruppo 16 della tavola periodica), un materiale la cui struttura può essere alterata mediante la somministrazione di calore. Nello specifico le memorie PRAM di più recente sviluppo e produzione pilota sono realizzate mediante una mistura di Germanio, Antimonio e Tellurio, chiamata più comunemente GST.

Il vetro calcogenuro può organizzarsi in stato cristallino oppure in stato amorfo. I due stati sono caratterizzati da una resistività elettrica differente, caratteristica sulla quale si basa la conservazione dei dati nelle memorie PRAM (ma anche nei supporti riscrivibili): alla fase cristallina, caratterizzata da bassa resistività, viene assegnato il valore 0, mentre alla fase amorfa che presenta elevata resistività, viene assegnato il valore 1.

Nelle memorie PRAM il cambiamento di stato del materiale calcogenuro avviene utilizzando energia elettrica anziché un laser come succede nei supporti ottici. Il piccolo strato di vetro calcogenuro viene quindi modificato tramite l'impiego di transistor che consentono di immagazzinare dati in uno spazio molto più ridotto e consentono di eseguire le operazioni di lettura e scrittura in maniera molto più rapida rispetto ai dischi riscrivibili.

La produzione di memorie PRAM è inoltre più vantaggiosa rispetto a quella di memorie basate su altre tecnologie: i costi sono più contenuti (grazie anche ad una maggiore rapidità di realizzazione) vi sono meno probabilità di realizzare esemplari difettosi ed in generale vi è una maggiore flessibilità di produzione. Le memorie PRAM sono inoltre non-volatili, ovvero l'informazione viene mantenuta all'interno di esse anche in assenza di energia, e non necessitano di una cancellazione dei dati prima di una nuova riscrittura.

Le prime proposte commerciali di memorie PRAM si avranno attorno al 2008, mentre verso al 2010 si dovrebbe poter assistere ad una pressoché completa sostituzione delle memorie NOR in memorie PRAM. Gli impieghi principe di questo nuovo tipo di memoria restano ovviamente i dispositivi portatili come cellulari, smartphone, UMPC, palmari, lettori MP3 e via discorrendo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ThePunisher12 Settembre 2006, 14:51 #1
La divisione memorie di Samsung ha un livello tecnologico spaventoso.
Darkangel66612 Settembre 2006, 14:57 #2
gi0v312 Settembre 2006, 14:57 #3
samsung...non per niente passano per i migliori produttori di memorie al mondo

come mai l'uso di questa tecnologia per memorie da computer non viene considerato "impiego principe?"?
Lomba8912 Settembre 2006, 15:04 #4
DDR...TREMATE!!!!!!!!!
Catan12 Settembre 2006, 15:05 #5
perche non è quello il campo...
le ram da pc le normali ddr 1-2-3 hanno altro scopo un pc quando carica roba sulle ram ha bisogno che questi cambino rapidamente i dati stoccati dentro e non c'è bisogno che questi dati restino salvati dentro una volta spenta la macchina.
quindi queste ram sono molto utili per utilizzi in ambito mp3,navigatori e in generali dispositivi portatili come per gli hd ibridi.

dvd10012 Settembre 2006, 15:07 #6
Originariamente inviato da: gi0v3
samsung...non per niente passano per i migliori produttori di memorie al mondo

come mai l'uso di questa tecnologia per memorie da computer non viene considerato "impiego principe?"?


probabilmente per una questione di velocità..
comunque il reparto R&D di samsung è troppo avanti..
Darkangel66612 Settembre 2006, 15:09 #7
Originariamente inviato da: Lomba89
DDR...TREMATE!!!!!!!!!


Non sono Ram ma Flash

http://it.wikipedia.org/wiki/Memoria_flash
liviux12 Settembre 2006, 15:15 #8
sostituirà negli anni a venire le memorie Flash NOR attualmente utilizzate

Ero convinto che quelle più utilizzate fossero di tipo NAND. Sbaglio?
Dopo le NAND e le NOR ci mancherebbero solo le NNOT, nelle quali ogni bit resta sempre lo stesso...
Rubberick12 Settembre 2006, 15:18 #9
Beh per l'uso anche a mo di ram nn mi pare cattivo... considerando che se i dati sono statici significa anche che non c'e' bisogno di fasi di refresh...

Questo vuol dire che non consumano un cazzo :P
gianni187912 Settembre 2006, 15:20 #10
Samsung ha un reparto di r&s davvero fenomenale. ne vedremo delle belle in futuro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^