Samsung prepara la seconda generazione di memorie HBM2

Samsung prepara la seconda generazione di memorie HBM2

Incremento nel data transfer per ogni chip memoria, a fronte di una tensione che rimane invariata: Samsung promette maggiori prestazioni velocistiche senza impatti sui consumi

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Memorie
HBMSamsungNVIDIAAMDRadeonVegaIntelKaby Lake
 

Samsung ha annunciato la propria seconda generazione di memorie HBM2, High Bandwidth Memory, che presto vedremo utilizzate in varie soluzioni GPU destinate ai mercati consumer e professionali.

Le nuove memorie sono indicate con il nome di Aquabolt e offrono un sensibile incremento della frequenza di clockrispetto alla prima implementazione della tecnologia HBM2. I chip da 8 Gbytes permettono infatti di ottenere un data trasfer di 2,4 Gbps per pin, rispetto alle proposte da 1,6 Gbps.

hbm2_samsung_600.jpg

Lo standard HBM2 prevede al momento attuale moduli da 1,6 Gbps di data transfer con una tensione di alimentazione di 1.2V, affiancato da una seconda implementazione con data transfer da 2 Gbps e tensione di alimentazione abbinata che è pari a 1,35V. I nuovi moduli Aquabolt permettono quindi non solo un aumento della velocità di trasmissione ma anche di non richiedere un aumento della tensione di alimentazione, e quindi dei consumi.

La risultante è un valore di bandwidth che aumenta sensibilmente: una implementazione di questi moduli permette di ottenere 307 GB/s di bandwidth per ogni package di memoria HBM2: si tratta di un interessante incremento rispetto ai 256 GB/s ottenibili come massimo con le memorie HBM2 di prima generazione al momento attuale in commercio, soprattutto pensando che sia accessibile con una parallela riduzione dei consumi.

Sarà interessante verificare se i produttori di GPU adotteranno questa nuova tecnologia di memoria sviluppata da Samsung per le prossime versioni di GPU attese in commercio, e se anche Intel ne trarrà beneficio per l'abbinamento con le proprie CPU della famiglia Kaby Lake-G dotate di GPU discreta della famiglia Radeon RX Vega montata sullo stesso package.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cloud7615 Gennaio 2018, 11:33 #1
I nuovi moduli Aquabolt permettono quindi non solo un aumento della velocità di trasmissione ma anche di non richiedere un aumento della tensione di alimentazione, e quindi dei consumi.


soprattutto pensando che sia accessibile con una parallela riduzione dei consumi.


Se non richiedono una maggiore tensione e quindi è la stessa delle attuali come è possibile che ci sia una parallela diminuzione dei consumi?
idt_winchip15 Gennaio 2018, 12:03 #2
Originariamente inviato da: Cloud76
Se non richiedono una maggiore tensione e quindi è la stessa delle attuali come è possibile che ci sia una parallela diminuzione dei consumi?



Watt=Volt*Ampere, quindi significa che a parità di tensione devono scendere gli Ampere.
Cloud7615 Gennaio 2018, 12:57 #3
DOPPIO, causa down dei server del sito.
In questi giorni capita un po' troppo spesso, insieme a problemi vari.
Cloud7615 Gennaio 2018, 12:56 #4
Nell'articolo però non parla di diminuzione degli amperaggi, non c'è alcun riferimento in merito.
Sembra più una frase scritta male, va beh...
Vash8815 Gennaio 2018, 14:33 #5
Samsung’s new 8GB HBM2 delivers the highest level of DRAM performance, featuring a 2.4Gbps pin speed at 1.2V, which translates into a performance upgrade of nearly 50 percent per each package, compared to the company’s 1st-generation 8GB HBM2 package with its 1.6Gbps pin speed at 1.2V and 2.0Gbps at 1.35V.



With these improvements, a single Samsung 8GB HBM2 package will offer a 307 gigabytes-per-second (GBps) data bandwidth, achieving 9.6 times faster data transmission than an 8 gigabit (Gb) GDDR5 chip, which provides a 32GBps data bandwidth.* Using four of the new HBM2 packages in a system will enable a 1.2 terabytes-per-second (TBps) bandwidth., which will improve overall system performance by as much as 50 percent, compared to a system that uses a 1.6Gbps HBM2.


Ecco i dati
Cloud7615 Gennaio 2018, 16:00 #6
Ok.
Anche lì non parla di amperaggi, da quello che capisco e che credo volesse essere il significato dell'articolo è che prima si aveva 1,6 Gbps di data transfer con una tensione di alimentazione di 1.2V, affiancato da una seconda implementazione con data transfer da 2 Gbps e tensione di alimentazione pari a 1,35V mentre ora si potrà avere 2.4 Gbps NON con il voltaggio di 1,35V ma con il voltaggio base di 1.2V. È questo che non è specificato nell'articolo, che queste HBM2 lavorano sul voltaggio inferiore e non su quello a 1,35V, la diminuzione dei consumi è da qui che scaturisce.
CrapaDiLegno15 Gennaio 2018, 17:30 #7
Stesso voltaggio, frequenze diverse = diverso consumo.
A 2.4GHz e 1.2V consumeranno di più della versione 1.6GHz e (probabilmente) meno della 2GHz a 1.35V.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^