Samsung: nuovo MCP ad alta densità per telefoni cellulari

Samsung: nuovo MCP ad alta densità per telefoni cellulari

Il colosso coreano annuncia di aver ultimato lo sviluppo di un multi-chip package da 4GB destinato all'impiego in cellulari di piccole dimensioni

di pubblicata il , alle 15:33 nel canale Memorie
Samsung
 

Samsung ha sviluppato un nuovo package multi-chip che potrebbe "mandare in pensione" gli slot per memory card sui telefoni cellulari. Lo scopo del colosso coreano, infatti, è proprio quello di realizzare una soluzione di storage che permetta di semplificare la progettazione di un telefono e di conseguenza di ridurne i costi di produzione.

L'azienda ha annunciato di aver ultimato i lavori attorno ad un nuovo multi-chip package da 4GB caratterizzato da dimensioni molto contenute ed ideale per l'integrazione in telefoni cellulari di piccole dimensioni.

Il nuovo moviMCP di Samsung, questo il nome del prodotto, è provvisto di memorie moviNAND e precisamente di due chip flash NAND da 16Gb. Ad essi si va ad aggiungere un controller, un chip mobile DRAM da 1Gb per supportare le operazioni del processore del cellulare ed un altro chip NAND flash da 2Gb destinato a non meglio identificate "general handsets operations".

Il colosso coreano ha inoltre deciso di utilizzare l'interfaccia eMMC, ovvero lo standard sancito dalla MMCA per le memorie embedded, che semplifica l'integrazione e risolve una serie di problemi relativi alle differenze funzionali dei vari tipi di memorie NAND flash, integrando un controller all'interno del moviMCP. In questo modo non è necessario dover sviluppare diverse interfacce memoria per ogni tipo di memoria NAND flash.

Maggiori informazioni all'interno del comunicato stampa ufficiale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Puddus30 Maggio 2007, 15:55 #1
Non ho capito...
Si tratta di una memoria removibile tipo SD o fissa sulla scheda madre del cellulare?
nicgalla30 Maggio 2007, 16:10 #2
hmm chissà che magari è quello impiegato nell'iPhone.... visto gli ingenti quantitativi di memorie flash acquistati da Apple..
SuperSandro30 Maggio 2007, 17:59 #3

Cioè?

Scusate, ma non ho capito: si tratta di nuove schedine di memoria che dovrebbero sostituire le micro SD odierne?

Il vantaggio, se così fosse, sarebbe solo da parte dei produttori (risparmio di costi) mentre per l'utente finale l'unico vantaggio sarebbe un'ulteriore miniaturizzazione, ma "nulla" di più.

O no?
pingalep30 Maggio 2007, 19:41 #4

sono nuove soluzioni per i produttorid

direttamente on-board.

SuperSandro31 Maggio 2007, 07:40 #5

...appunto...

...infatti, avevo intuito bene. Comunque un vantaggio c'è: avere cellulari con enormi (GB) quantità di memoria a prezzi irrisori (bontà loro...).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^