Samsung: multa da 90 milioni di dollari per prezzi pilotati

Samsung: multa da 90 milioni di dollari per prezzi pilotati

Le indagini sul mercato delle memorie DRAM, soggetto a "cartello", stanno dando i primi frutti

di pubblicata il , alle 11:14 nel canale Memorie
Samsung
 

Circa a metà dell'anno passato alcune aziende USA hanno denunciato alcuni produttori di chip memoria, accusandole di fare ed aver fatto cartello sui prezzi. Una forma di concorrenza sleale dunque, che ha sancito il successo di alcune aziende ed il declino di altre.

Le aziende accusate di "cospirazione" sono bene o male la quasi totalità dei marchi noti: Samsung, Elpida, Hynix, Infineon, Micron, Manya, NEC, Mosel. Diverse le udienze aperte, differenziate sia per aziende coinvolte che per periodo di riferimento. Uno scenario molto complesso insomma, ma dal quale ogni tanto arriva qualche buona notizia. E' di questi giorni infatti la condanna subita da Samsung, costretta a pagare 90 milioni di dollari USA e ad assistere legalmente le aziende che hanno subito le conseguenze degli accordi illegali.

I periodi sui quali si sta indagando maggiormente sono comunque quelli cavallo del cambio di millennio, periodi nei quali i costi alle stelle delle memorie hanno sicuramente fatto la fortuna di pochi. Non è la prima multa per Samsung in questo ambito: nel 2005 Samsung era già stata multata per 300 milioni di dollari in un diverso processo. Non è l'unica ovviamente: nel 2006 Elpida ha collezionato un buon 84 milioni di dollari, Infinenon 160 milioni nel 2004 e Hynix, nel 2005, 185 milioni.

Il fondato sospetto è che alla fine ci abbiano comunque guadagnato, e molto. Approfondimenti ulteriori su EEtimes.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MakenValborg08 Febbraio 2007, 11:17 #1
Ma dai chi l'avrebbe mai detto che facendomi pagare le ddr 300 € me lo stavano mettendo nel C...

dei 90 milioni, vediamo di dare 300€ al sottoscritto PLZ
Motosauro08 Febbraio 2007, 11:18 #2
Eh, il neoliberismo
Tanto il mercato si regola da solo, no?
ErminioF08 Febbraio 2007, 11:23 #3
Bella
Cmq i cartelli esistono ovunque, è che a volte si fa finta di dimenticarsene
toniz08 Febbraio 2007, 11:25 #4
Piu' che neoliberismo si tratta del vecchio oligopolio...
si sa quando i produttori sono pochi, non ci vuole molto a fare cartello..

quello che mi rompe e' che benvengano queste milionate di dollari di multa, ma a chi e' stato illegittimamente fregato non torna in tasca nulla...

per il futuro dovrebbe essere un monito (come no ) ma intanto e' presa nelle

ciao
loperloper08 Febbraio 2007, 11:25 #5
be magari se sbrogliano la matassa i prezzi delle ram potrebbero pure scendere
McGraw08 Febbraio 2007, 11:26 #6
Come succede in qualsiasi gruppo di multinazionali che producono lo stesso bene, é ovvio! il mercato é deciso da chi detiene quel bene...
oggi si potrebbero avere le stesse cose che usciranno tra 3 anni a livello di tecnologia ma se non si procede a piccoli passi e si impone dei cartelli dove sarebbe il guadagno macroscopico!
toniz08 Febbraio 2007, 11:27 #7
Centra poco... ma se i maggiori produttori di ram sono 7-8 ed e' successo questo...
per i pannelli LCD??? i produttori principali non sono 3 o 4 ??

... siamo a posto
kalle7808 Febbraio 2007, 11:29 #8
bene....
l'importante è denunciarli e, sopprattutto, dare loro multe quanto meno confrontabili o superiori al guadagno che hanno avuto nel frattempo.....
sennò ci riproveranno subito....

(vedi qui da noi in Italia)
Dexther08 Febbraio 2007, 11:35 #9
sinceramente non credo che la sanzione avrà l'effetto di far calare i prezzi, anzi, speriamo non succeda il contrario
BackToTheFuture08 Febbraio 2007, 11:44 #10
Sono convinto anch'io che alla fine, nonostante le multe, ci abbiano guadagnato lo stesso. Le multe sono troppo basse purtroppo e non sono il reale frutto di un mero calcolo matematico delle vendite gonfiate.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^