Samsung avvia la produzione di memorie NAND flash a 64Gbit a 20nm

Samsung avvia la produzione di memorie NAND flash a 64Gbit a 20nm

L'azienda coreana avvia la produzione delle prime memorie NAND flash a 3 bit per cella con processo a 20 nanometri e capienza di 64 gigabit

di pubblicata il , alle 08:33 nel canale Memorie
Samsung
 

Samsung ha avviato la produzione delle prime soluzioni NAND flash a tre bit per cella con processo a 20 nanometri e capacità di 64 Gbit, accelerando così il passo dello sviluppo delle soluzioni di storage, dopo aver avviato la produzione a 20nm di soluzioni a 32Gbit solamente nel corso del passato mese di aprile.

Questa novità permette di raddoppiare la capacità disponibile con i device precedenti ed incrementa la produttività del 60% rispetto ai dispositivi 32Gbit a 30nm introdotti da Samsung lo scorso anno. Le nuove NAND flash fanno inoltre uso della tecnologia Toggle DDR, che consente di incrementare i livelli prestazionali rispetto alla normale trasmissione SDR dei chip NAND a 30nm.

Samsung, che tra l'altro produce circa il 40% delle soluzioni di storage NAND flash a livello globale, ha affermato che la disponibilità delle soluzioni di storage da 8GB su singolo chip spingeranno l'adozione delle memorie ad elevate prestazioni, con tecnologia Toggle DDR, in molte delle più comuni applicazioni mobile, uno su tutti l'ambito smartphone.

Seijin Kim, vicepresidente memory planning per Samsung, ha commentato: "Samsung ha portato sul mercato soluzioni NAND flash d'avanguarida, con l'introduzione delle soluzioni NAND flash da 32Gbit a 30 nanometri e 3-bit per cella lo scorso novembre. Entrando nella piena produzione a 20 nanometri di dispositivi a 64Gbit a 3-bit per cella ci aspettiamo di accelerare l'adozione delle nostre soluzioni NAND ad elevate prestazioni che usano la tecnologia Toggle DDR, per applicazioni che richiedono anche NAND ad elevata densità".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LeaderGL214 Ottobre 2010, 08:55 #1
Non ci sta niente da fare, Samsung per quanto riguarda le memorie è un gigante.
MaxArt14 Ottobre 2010, 11:35 #2
A me basta che si abbassino i prezzi delle memorie flash e poi sono contento...
supertigrotto14 Ottobre 2010, 13:03 #3

bello bello!

Così la concorrenza si darà da fare!
Teoricamente questo significa un abbassamento dei prezzi a medio termine!
lucky8514 Ottobre 2010, 13:40 #4
Originariamente inviato da: supertigrotto
Così la concorrenza si darà da fare!
Teoricamente questo significa un abbassamento dei prezzi a medio termine!


speriamo
marchigiano14 Ottobre 2010, 14:46 #5
spero di vedere degli ssd economici (ma comunque con buoni controller) con questi chip, altrimenti qui gli ssd aumentano sempre le prestazioni ma mantengono prezzi folli...
lucusta14 Ottobre 2010, 20:22 #6
la questione, marchigiano, e' che per ottenere elevate prestazioni bisogna mettere in parallelo diversi chip; che i chip in questione riescano ad ottenere lievi incrementi di prestazioni rispetto ai precedenti ci credo poco; consumi inferiori forse, ma prestazioni non credo.
per cio' questi chip aumentano la capacita' dei futuri SSD, non le loro prestazioni, quindi per aumentare le prestazioni si avra' necessita' di controller a 8/16 o piu' chip, quindi ad un incremento di storage, ma non di prestazioni, e comunque non certo un decremento dei prezzi.

alla fine si potrebbero ottenere SSD da 64GB (8 chip) di medio basse prestazioni, con l'uso di controller castrati (quelli magari leggermente difettati), a cui hanno tagliato linee, e ottenere SSD da 128GB ad alte prestazioni, ma con controller a 16 canali, e percio' il prezzo non cambia se ricerchi prestazioni rispetto a quelli di oggi...

tanti componenti, tanto costo... finche' non aprono altre fabbriche per inondare il mercato e soddisfare la domanda, il prezzo per il singolo chip (quale sia la sua capacita') rimarra' lo stesso.
coschizza15 Ottobre 2010, 11:15 #7
Originariamente inviato da: marchigiano
spero di vedere degli ssd economici (ma comunque con buoni controller) con questi chip, altrimenti qui gli ssd aumentano sempre le prestazioni ma mantengono prezzi folli...


questi chip NAND flash a tre bit non sono nati per esere usati nei dischi SSD e anche se volessimo non si possono usare per motivi di affidabilità e controller visto che sono un ordine di grandezza meno durevoli di quelli classici a 2 bit (oltre che essere molto piu lente)

il target e per esempio pennine usb o memoria flash per cellulari palmari ecc dove conta molto la dimensine e il costo
coschizza15 Ottobre 2010, 11:22 #8
Originariamente inviato da: lucusta
per cio' questi chip aumentano la capacita' dei futuri SSD, non le loro prestazioni, quindi per aumentare le prestazioni si avra' necessita' di controller a 8/16 o piu' chip.


concordo con il resto del tuo post ma questo punto non è esatto le nuove nand non sono solo piu capienti ma rispettano anche le nuove specifiche ONFI che ora sono arrivate se non sbagli alla versione 2.1

questo standard va a definire come lavora il controller delle singole nand per rendere piu versatile l'impiego delle nand fatte dai vari produttori e quindi aderire a standard piu ampi

oggi le nand sono limitate nelle prestazioni per colpa del loro controller ma anche questo si sta evolvendo molto rapidamente basta vedere le prestazioni dei singoli chip nand basati sulle ultime specifiche ONFI che a parità di litogravia sono x volte piu performanti

quindi è presumibile che in pochi anni ua serie SSD con solo 4 canali possa avere performance paragonabili a quelli a 10+ canali di oggi (anche supponento una lifografia uguale)

trovi su

http://www.anandtech.com/show/3971/...-and-60k-iops/2

una spiegazione pratica di come lavorano le nand applicando lo sdandard piu recente
marchigiano15 Ottobre 2010, 15:06 #9
durano meno ok ma quanto? tanto abbiamo visto che un ssd di 3 anni fa già è obsoleto... quindi se devo comprare oggi un ssd di medie prestazioni a un prezzo basso, poi se tra 3 anni inizia a danneggiarsi qualche cella lo cambio e via
lucky8515 Ottobre 2010, 17:20 #10
Originariamente inviato da: marchigiano
durano meno ok ma quanto? tanto abbiamo visto che un ssd di 3 anni fa già è obsoleto... quindi se devo comprare oggi un ssd di medie prestazioni a un prezzo basso, poi se tra 3 anni inizia a danneggiarsi qualche cella lo cambio e via


perche obsoleto?è sempre + veloce di un normale hd meccanico

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^