Nuovi G.SKILL Ripjaws 4, fino a 128GB di RAM DDR4 con i nuovi kit di memoria

Nuovi G.SKILL Ripjaws 4, fino a 128GB di RAM DDR4 con i nuovi kit di memoria

G.SKILL ha annunciato oggi i nuovi kit di memoria DDR4 più veloci al mondo, per un totale complessivo di 128GB in quad-channel

di Nino Grasso pubblicata il , alle 13:21 nel canale Memorie
G.Skill
 

Sebbene parecchi utenti si siano approcciati timidamente al settore dei dischi a stato solido con modelli da 120GB, c'è una nicchia di mercato per cui tale quantitativo potrebbe non bastare nemmeno per la memoria di sistema. Almeno è quello che ha pensato G.SKILL quando ha progettato la realizzazione di un kit di memoria da 128GB, specificando che è il più veloce al mondo. Parliamo del nuovo kit della famiglia G.SKILL Ripjaws 4, formato fino ad un massimo di 8 moduli da 16GB ciascuno, e operante ad un massimo di 2.800MHz.

G.SKILL Ripjaws 4, RAM da 128GB

I singoli moduli da 16GB sono progettati sui chip da 8Gb a 20nm prodotti da Samsung Electronics. Si tratta di un tipo di prodotto che abbiamo già visto in grandi numeri sul mercato dei server, ma che grazie all'evoluzione dei processi produttivi sta facendo il suo primo ingresso nel mercato consumer. È chiaro, tuttavia, che l'utenza di massa non necessiti di RAM così rifinite e, soprattutto, di un quantitativo così estremo. I nuovi kit di memoria sono infatti pensati soprattutto per le workstation in cui è di vitale importanza disporre di tanta memoria di sistema, abbinata a performance al top.

I nuovi G.SKILL Ripjaws coniugano quindi performance e capacità: ogni modulo è in grado di operare a 2.800MHz con CAS latency di 16-16-16-36 e un voltaggio di 1,35V. La società ha già specificato che il kit da 128GB è pienamente compatibile con la scheda madre ASUS X99 Rampage V Extreme per processori Intel Haswell-E, con cui è possibile sfruttare l'intero quantitativo di memoria degli otto moduli abbinato alle massime performance possibili.

In un sistema di questo tipo, se si abbinasse il kit ad un processore Intel Core i7 serie 5800/5900 la bandwidth della memoria di sistema schizzerebbe ad un impressionante valore di 89,6GB/s. I singoli moduli, proposti anche in versione con clock-rate ridotto a 2.133MHz, supportano la tecnologia Intel XMP 2.0 con cui possono gestire dinamicamente la frequenza di funzionamento, in modo da offrire in ogni frangente le performance migliori abbinate alla massima stabilità di funzionamento.

Se si escludono sistemi server complessi, un kit di questo tipo da ben 128GB di RAM potrebbe essere utile al professionista che fa video e photo editing estremi, al giocatore hardcore, e - ironizziamo - a chi probabilmente svolge tutte queste attività contemporaneamente. Si tratta al momento di una soluzione estremamente sovrabbondante nel mercato consumer, ma che nei prossimi anni potrebbe divenire uno standard. G.SKILL vede un "incredibile potenziale" nel futuro dei kit 16GB x 8, un mercato a cui la società vuole partecipare "da protagonista".


Clicca per ingrandire

I kit verranno proposti con una garanzia a vita con supporto tecnico gratuito via forum, telefono e email. Prezzo e disponibilità non sono ancora stati annunciati, ma è probabile che per la versione da 128GB si sforino i 2000€ sul nostro mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano24 Aprile 2015, 13:41 #1
hanno una banda da scheda grafica di medio-alto livello

2800mhz a 1.35v è veramente ottimo
Zifnab24 Aprile 2015, 13:42 #2
un kit di questo tipo da ben 128GB di RAM potrebbe essere utile al professionista che fa video e photo editing estremi


Leggendo questa frase mi sono sempre chiesto quale hardware montino le workstation nelle server farm di Pixar o Dreamworks. Anche perchè credo siano forse l'unico luogo dove potrebbero trovare posto soluzioni così estreme.
devilred24 Aprile 2015, 13:42 #3
cavolo!! in meno di 4 anni si e' passati da un cas 4-4-4 a uno 16-16-16, sara' pure vero che le frequenze sono salite tanto ma la latenza e' veramente cresciuta troppo.
Zifnab24 Aprile 2015, 14:10 #4
Originariamente inviato da: devilred
cavolo!! in meno di 4 anni si e' passati da un cas 4-4-4 a uno 16-16-16, sara' pure vero che le frequenze sono salite tanto ma la latenza e' veramente cresciuta troppo.


Se non sbaglio le DDR3 non hanno mai avuto un valore CAS di 4. Erano le DDR2 ad avere un CL=3-4-5. In quel caso non puoi confrontare le due memorie comunque non farti trarre in inganno.
Da quanto ricordo la latenza è misurata in cicli di clock, più è alta la frequenza più il ciclo è breve e quindi a parità di valore, un valore CL7 di una DDR3 sarà comunque migliore di un CL7 (anche 6 e forse pure 5) di una DDR2.
roccia123424 Aprile 2015, 14:20 #5
Originariamente inviato da: devilred
cavolo!! in meno di 4 anni si e' passati da un cas 4-4-4 a uno 16-16-16, sara' pure vero che le frequenze sono salite tanto ma la latenza e' veramente cresciuta troppo.


Quelle latenze sono espresse in cicli di clock, quindi vanno rapportate alla frequenza dei moduli.

Se si fanno due conti, le latenze sono praticamente invariate rispetto ad una ddr400 2-2-2-5 e "solo" dimezzate rispetto alle sdram

Vedi tabella qui: http://en.wikipedia.org/wiki/CAS_latency
gerko24 Aprile 2015, 14:29 #6
Concordo con Devilred, la latenza cresce abbastanza velocemente.
Con queste siamo a 5,7 nanosecondi (16/2800). Sicuramente si possono spremere.
Ad esempio delle 1866 CL8 ne hanno meno, 4,3 nanosecondi; ma anche delle CL9 più comuni(4,8nS).
Portocala24 Aprile 2015, 14:37 #7
Hanno detto che mi danno mezzo kit per un rene
Major Clock24 Aprile 2015, 14:37 #8
Ora fatele bootabili che ci sbatto dentro winzozz in ramdisk e siamo apposto
Simonex8424 Aprile 2015, 14:42 #9
Originariamente inviato da: Zifnab
Leggendo questa frase mi sono sempre chiesto quale hardware montino le workstation nelle server farm di Pixar o Dreamworks. Anche perchè credo siano forse l'unico luogo dove potrebbero trovare posto soluzioni così estreme.


io non faccio ne video ne photo editing, però devo eseguire delle simulazioni pesantucce e uso un server con 96 gb ram e bastano al pelo, non mi dispiacerebbe arrivare a 128 gb o anche di più
demon7724 Aprile 2015, 14:44 #10
Beh oddio.. la vedo più come una sboronata oggi come oggi avere un ammontare di ram del genere.

Come giustamente detto potrebbe (e sottolineo il condizionale) sfruttarlo appieno o uno che lavora su video 4k in maniera intensa oppure uno che usa un botto di virtual machines in contemporanea per testare dei software di rete magari.
Però è anche vero che questi utenti molto pro di solito viaggiano su workstation certificate.. e non certo su "normali" pc da smanettoni autocostruiti..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^