Nuove memorie mobile DDR2 a basso consumo da Hynix

Nuove memorie mobile DDR2 a basso consumo da Hynix

Hynix annuncia di aver ultimato lo sviluppo di nuovi chip di memoria da 2 gigabit e realizzati a 40 nanometri per l'impiego in dispositivi portatili come smartphone e tablet

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Memorie
 

Hynix Semiconductor ha annunciato di aver condotto a termine lo sviluppo dei primi chip mobile DRAM DDR2 a basso consumo in taglio da 2 Gigabit e realizzati con processo produttivo a 40 nanometri.

I chip Low Power DDR2 di Hynix operano alla frequenza di 1066MHz, che è la più elevata frequenza ora disponibile tra le soluzioni mobile DRAM e sono messi a disposizione in soluzioni MCP - Multi Chip Package - o PoP - Package on Package. I chip operano alla tensione di 1,2V, processano fino a 4,26GB al secondo e sono dotati di interfaccia a 32-bit.

I chip rispondono agli standard sanciti dal JEDEC e sono progettati per l'utilizzo nella prossima generazione di soluzioni smartphone e tablet PC. Hynix pianifica di avviare la produzione in volumi di questi chip nel corso della prima metà dell'anno allo scopo di soddisfare la sempre più crescente domanda di soluzioni mobile DRAM ad elevata densità.

Hynix, con l'introduzione sul mercato dei chip mobile DRAM da 2 Gigabit a 50 nanomentri nel 2008, ha avuto modo di posizionarsi come leader nel settore delle DRAM mobile, e come principale fornitore di soluzioni per una vasta gamma di impieghi. Per il prossimo futuro Hynix intende rafforzare ulteriormente la propria posizione adottando una strategia di diversificazione delle proprie linee di prodotto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
huema18 Gennaio 2010, 14:54 #1
leggermente ot

possibile che non si riporti la notizia delle manovre della SIAE e ministro Bondi che con l’equo compenso tassa le memorie di PC e cellulari, oltre ad estenderla anche ai decoder con hd, chiavette usb ecc?
fino ad oggi con l'equo compenso su cd e dvd ha guadagnato 70 milioni di euro

dal 2010 estendendo la tassa ne guadagna 300milioni

ok difendere i diritti di editori ecc ma se sul mio pc ho roba mia, la mia chiavetta usb la uso per salvare i miei dati, la SIAE che diritti può accampare sui supporti

Pergli hard disk esterni o interni e la chiavette Usb, c'è una quota (in centesimi) per ogni GB...siamo ai Tb...
Lesto_Fante18 Gennaio 2010, 19:34 #2
appunto è assurdo, un HD da 250 GB ti verrà a costare 30€ in più e un DVD vergine 0.50€ cent in +!!
FOLLIAAAAAAAAAAAA
Jackari18 Gennaio 2010, 22:21 #3
Originariamente inviato da: Lesto_Fante
appunto è assurdo, un HD da 250 GB ti verrà a costare 30€ in più e un DVD vergine 0.50€ cent in +!!
FOLLIAAAAAAAAAAAA


beh se fosse vero si potrebbe comprare all'estero.
ma come si colloca questa tassa nel rispetto delle norme comunitarie in tema di concorrenza? i distributori italiani ne sarebbero notevolmente danneggiati.
huema20 Gennaio 2010, 12:27 #4
è vero purtroppo
(in nessun altro paese l'equo compenso è stato esteso così

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^