Mercato memorie: niente più riduzione di prezzi per DDR2

Mercato memorie: niente più riduzione di prezzi per DDR2

Secondo Transcend la situazione attuale del mercato non permetterebbe più l'ulteriore riduzione dei prezzi delle memorie DDR2

di pubblicata il , alle 10:34 nel canale Memorie
 

Secondo le dichiarazioni rilasciate da Peter Shu, presidente di Transcend Information, nel mercato delle memorie non vi sono più le condizioni per tagliare ulteriormente i prezzi dei prodotti DDR, come testimoniato anche dagli altri produttori di memorie che hanno recentemente sospeso il ribasso dei prezzi.

I prezzi delle memorie DDR2 si sono già ridotti a sufficienza e non è più possibile andare oltre, come invece sta facendo il settore delle memorie NAND flash. Shu ha comunque precisato che i prezzi di alcuni tipi di memorie DDR2 continueranno ancora a calare, come ad esempio quelli per memorie DDR2 400MHz, per il semplice motivo che i produttori stanno cercando di esaurire le scorte.

A causa della flessione dei prezzi per i prodotti DRAM e NAND, il margine lordo di Transcend si è assottigliato a quota 11% nel secondo trimestre dell'anno, rispetto al 15% dei primi tre mesi del 2005. La compagnia stima comunque di poter ritornare ad un margine lordo del 15% nella seconda metà dell'anno e di riportare le vendite al di sopra del miliardo di dollari taiwanesi registrati nel mese di MAggio.

La compagnia ha ora intenzione di intensificare la propria presenza in Cina e nella zona est degli Stati Uniti con l'apertura di nuove filiali in Maryland, a Miami e a Chicago entro i possimi tre anni.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Max Power15 Giugno 2005, 10:53 #1
Ok, le DDR2 533 si sono allineate alle DDR 400, ma c'è da dire ke quest'ultime funzionano @ 200MHz rispetto ai 133 delle prime...

Quindi dovrebbero costare un po' meno...
Cecco BS15 Giugno 2005, 11:04 #2
è un peccato che non si abbassino più i prezzi per queste memorie... già c'è una generale diffidenza verso le ddr2 - non sempre giustificata - poi adesso già si parla di ddr3...
not real15 Giugno 2005, 12:04 #3
veramente le DDR2 533 vanno a 266MHz...
bjt215 Giugno 2005, 12:50 #4
Il bus va a 266, ma le celle all'interno vanno a 133...
sirus15 Giugno 2005, 13:07 #5
pecchato...il mercato aveva preso una buona tendenza al ribasso comunque nel giro di 3 o 4 mesi i prezzi delle ddr2 sarano pienamente paragonabili a quelli delle attuali ddr
zuLunis15 Giugno 2005, 13:28 #6
si, solamente perkè uscirà il nuovo socket AMD con controller per DDR2 e i produttori di DDR caleranno notevolmente la produzione di normali DDR
Apo8415 Giugno 2005, 14:34 #7
Originariamente inviato da: bjt2
Il bus va a 266, ma le celle all'interno vanno a 133...

non capisco...
bjt215 Giugno 2005, 15:43 #8

Da un topic di qualche mese fa...

Le celle DRAM hanno sempre avuto il difetto di non poter salire agevolmente in frequenza: nelle attuali DDR400 e DDR2 800 INTERNAMENTE le celle DRAM funzionano ad "appena" 200 MHz.

Viceversa è abbastanza facile far funzionare un bus, anche a 64 (o 72) bit ad oltre 400MHz DDR (la velocità delle attuali DDR2 800).

I produttori di RAM, allora, hanno pensato bene di estrarre 2 (nelle DDR) e 4 (nelle DDR2) bits per ciclo di clock delle celle DRAM, semplicemente mettendo 2 o 4 banchi di celle in parallelo.

Il bus esterno delle DDR e delle DDR2 è sempre dual data rate, ma queste si distinguono per il numero di bit estratti per ciclo di clock DELLE CELLE DRAM: 2 per le DDR e 4 per le DDR2.

Poichè nelle DDR2 è possibile estrarre 4*200 milioni di bit al secondo (in teoria), il bus necessario per trasferire questi dati è di 800 milioni di trasferimenti al secondo, ossia 400MHz di clock, con trasferimento di tipo DDR.

In sintesi: sia DDR2 che DDR ESTERNAMENTE usano un bus DDR. Solo che le DDR2 hanno le celle DRAM che funzionano a frequenza più bassa e possono andare a frequenze "esterne" maggiori. Le DDR3 immagino che lavorino con 8 bit per ciclo e quindi, superati i limiti delle linee di trasmissione, potremmo assistere a memorie come quelle delle schede grafiche, dove, non essendoci slot, il segnale viaggia più pulito.

Passando alle latenze: se le latenze si riferiscono al ciclo di clock ESTERNO, allora una DDR2 800 CAS 4 equivale ad una DDR 400 CAS 2. Credo che sia così, perchè non vedo alcun motivo per cui quattro banchi di celle DRAM ci debbano mettere più NANOSECONDI di 2 a commutare...

Quello che mi ha spinto a fare questo intervento è un articolo di HARDOCP, che mi ha dato una notizia "sconvolgente", che in parte giustifica le non eccelse prestazioni delle DDR2:

Nello standard DDR 1, è possibile richiedere al modulo di RAM, dopo l'attesa di tutti i RAS, CAS eccetera, 4 o 8 word da 64 bit in burst, configurabili ad opzione del controller DRAM. La cosa sconvolgente è che le DDR 2 supportano SOLO burst di 4 word e non di 8: in configurazioni mono canale, con una sola CAS latency è possibile riempire una linea di cache da 64 byte (8 word da 8 bytes) con le DDR, mentre con le DDR2 sono OBBLIGATORIE due latenze CAS. Per i dual channel il problema non si porrebbe, ma TEORICAMENTE (e spero vivamente che l'Athlon 64 lo faccia) è possibile con una sola latenza CAS riempire DUE linee di cache consecutive. Con le DDR2 questo non è possibile.

Spero di essere stato esauriente.

Saluti,
Bjt2.
OverCLord15 Giugno 2005, 16:24 #9
bitj2
my compliments!!!
Sei stato chiarissimo ed anche molto esauriente!
JohnPetrucci15 Giugno 2005, 16:24 #10
Originariamente inviato da: sirus
pecchato...il mercato aveva preso una buona tendenza al ribasso comunque nel giro di 3 o 4 mesi i prezzi delle ddr2 sarano pienamente paragonabili a quelli delle attuali ddr

Quoto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^