Memorie DDR3 Corsair da 2.133 MHz a bassa tensione

Memorie DDR3 Corsair da 2.133 MHz a bassa tensione

Frequenza di clock certificata massima molto elevata in abbinamento a tensione di alimentazione contenuta: questa la ricetta Corsair per il nuovo kit DDR3

di pubblicata il , alle 08:58 nel canale Memorie
Corsair
 

Nuove memorie DDR3 ad elevate prestazioni quelle presentate recentemente dall'americana Corsair. A dispetto di una frequenza di clock molto alta queste memorie sono certificate per operare con una tensione di alimentazione di soli 1.5V.

CMT4GX3M2B2133C9 Dominator GT: questo il nome scelto per identificare le nuove memorie capaci di una frequenza di clock massima di 2.133 MHz in abbinamento a latenza di 9-11-9-27 con per l'appunto una tensione di alimentazione contenuta in 1.5V. I moduli hanno capacità di 2 Gbytes ciascuno e vengono proposti in kit dual channel.

corsair_ddr3_2133_15v.jpg (51059 bytes)

I moduli utilizzano il tradizionale sistema di raffreddamento Corsair già visto nelle altre proposte della famiglia Dominator GT: troviamo quindi placche di dissipazione laterale a coprire pressoché tutto il PCB del modulo memoria, con una serie di alette nella parte superiore utili per migliorare la dissipazione termica in abbinamento al kit di ventole GT Airflow fornito in dotazione.

Queste memorie vengono proposte da Corsair ad un prezzo suggerito di 169,99 dollari USA, tasse escluse. L'utilizzo di una tensione di alimentazione di 1.5V permette di contenere i consumi di funzionamento rispetto a kit DDR3 per l'overclocking certificati per operare stabilmente con tensione di 1.65V. D'altro canto sembra anacronistico voler cercare di contenere i consumi complessivi della memoria, componente che incide in misura marginale sul valore complessivo di consumo, soprattutto pensando ad un utilizzo in un sistema overcloccato e quindi già per sua natura portato ad un livello di consumo ben superiore a quello di default.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pat.Jane20 Dicembre 2010, 09:13 #1
OLD, presentate il 14 dicembre
T3RM1N4L D0GM420 Dicembre 2010, 09:45 #2
Utiline?
ilratman20 Dicembre 2010, 09:50 #3
Originariamente inviato da: Pat.Jane
OLD, presentate il 14 dicembre


Già ultimamente moltissime notizie sono vecchie ma sopratutto sono poche.
MaxArt20 Dicembre 2010, 10:11 #4
Incredibile, per una volta si usa il termine "tensione" al posto dell'adattato (e secondo me orrendo) "voltaggio"!
harlock1020 Dicembre 2010, 12:10 #5
Più che per il consumo il voltaggio di 1,5 serve a non rischiare di friggere il memory controller integrato negli i7.
1,65 è il limite massimo ammesso da intel sopra il quale si può appunto danneggiare il processore , arrivare a 1,5 fa stare tranquilli
D6921 Dicembre 2010, 10:56 #6
1) prima le notizie false come questa, 2) poi le medesime presentazioni fantascientifiche false negli shop online = 1) disinformazione completa, 2) pubblicità ingannevole

queste memorie lavorano a 1,5v alle frequenze più basse certificate JEDEC, i 2133Mhz sono quelli in modalità XMP a 2T e 1,65v

ma questo è il meno... il problema è che vengono lette da bios come da SPD con frequenza massima 533Mhz (quindi 1066Mhz giusto la metà di quello pubblicizzato) e con alcune schede madri è davvero un problema riuscire a farle lavorare a 2133Mhz

quindi adesso chi volesse comprarle sappia che sono delle buone memorie, ma almeno le compri consapevole delle vere specifiche e non quelle false

ciao
sozoro21 Dicembre 2010, 13:32 #7
Originariamente inviato da: harlock10
Più che per il consumo il voltaggio di 1,5 serve a non rischiare di friggere il memory controller integrato negli i7.
1,65 è il limite massimo ammesso da intel sopra il quale si può appunto danneggiare il processore , arrivare a 1,5 fa stare tranquilli


Io possiedo un i5; la tensione sulle memorie impostata a 1.7v, con il mese di dicembre sono arrivato ad un anno che la cpu ancora deve subire danni(fortunatamente)
ilratman21 Dicembre 2010, 13:41 #8
Originariamente inviato da: D69
1) prima le notizie false come questa, 2) poi le medesime presentazioni fantascientifiche false negli shop online = 1) disinformazione completa, 2) pubblicità ingannevole

queste memorie lavorano a 1,5v alle frequenze più basse certificate JEDEC, i 2133Mhz sono quelli in modalità XMP a 2T e 1,65v

ma questo è il meno... il problema è che vengono lette da bios come da SPD con frequenza massima 533Mhz (quindi 1066Mhz giusto la metà di quello pubblicizzato) e con alcune schede madri è davvero un problema riuscire a farle lavorare a 2133Mhz

quindi adesso chi volesse comprarle sappia che sono delle buone memorie, ma almeno le compri consapevole delle vere specifiche e non quelle false

ciao


Concordo anche perché con i nehalem non puoi mettere le memorie in asincrono a salire.
Per sfruttarle si dovrebbe avere un bclk di 213mhz molto difficile da fare.
Tanto vale prendere delle gskill eco 1600 1.35v che sono le migliori memorie.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^