Kingston HyperX FURY: le memorie con l'overclock automatico

Kingston HyperX FURY: le memorie con l'overclock automatico

Kingston aggiorna la propria gamma di memorie HyperX presentando i moduli FURY, programmati in modo da assicurare in automatico, senza interventi da bios, il funzionamento alla frequenza di clock di default con tutte le principali piattaforme in commercio

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:14 nel canale Memorie
Kingston
 

Kingston ha annunciato quest'oggi il debutto di una nuova famiglia di memorie DDR3: si tratta dei moduli HyperX FURY, modelli destinati ai giocatori e agli appassionati di gaming, che ricercano un prodotto dal costo non proibitivo e allo stesso tempo permette di ottenere un interessante incremento prestazionale con l'overclock automatico e garantito alla frequenza di 1.866 MHz per i modelli di fascia più alta. Nella gamma di prodotti Kingston le nuove memorie HyperX FURY vanno a prendere il posto sino ad oggi occupato dalla linea blu dei moduly HyperX, con le seguenti principali caratteristiche tecniche:

  • capacità: fino a 8GB (modulo singolo) o 8GB-16GB (in kit)
  • frequenze di clock: 1333MHz, 1600MHz, 1866MHz
  • latenza CAS: 9-9-9-27 e 10-10-10-30
  • tensione di alimentazione: 1,5V
  • compatibilità con i chipset Intel P55, H67, P67, Z68, Z77, Z87 e H61, e con i chipset AMD A75, A87, A88, A89, A78 ed E35

Kingston ha voluto per certi versi proporre una semplificazione della propria gamma, assicurando per tutte le memorie HyperX FURY il funzionamento automatico e garantito sino alla frequenza di clock di specifica (1.333 MHz, 1.600 MHz oppure 1.866 MHz a seconda della versione) e l'utilizzo di una tensione di alimentazione di default pari a 1,5V. Cambiano i timings memoria, oltre alla colorazione della finitura, ma le caratteristiche tecniche base sono comuni a tutte le versioni.

kingston_fury_2.jpg (53220 bytes)

Segnaliamo come Kingston certifichi queste memorie tanto per le piattaforme Intel socket 1155 LGA e socket 1150 LGA, come per le proposte socket AM2 e socket AM2+ delle APU AMD dotate di GPU integrata. Per tutte queste classi di processori è accessibile con le memorie di fascia più alta la frequenza di clock massima di 1.866 MHz, attivata automaticamente attraverso gli appositi profili memorizzati nel chip SPD presente nei moduli.

La costruzione meccanica prevede un dissipatore di calore in alluminio che circonda il PCB, posto a diretto contatto con i moduli memoria che sono montati su entrambi i lati del PCB. Il dissipatore presenta una rientranza nella parte superiore e alcune aperture, che assolvono ad una funzione estetica; ben presente la scritta Fury accompagnata da quella HyperX. L'ingombro complessivo in altezza è solo di pochi millimetri superiore a quello del PCB così da non creare problemi di compatibilità con dissipatori di calore che si estendono in larghezza anche nell'area sopra gli slot memoria DDR3.

kingston_fury_1.jpg (56858 bytes)

Kingston propone queste memorie abbinate a dissipatore di calore con 4 differenti colori: oltre al rosso del nostro kit troviamo colorazioni azzurra, nera e bianca così da meglio abbinarsi a quelli che sono i componenti del proprio sistema. I moduli sono disponibili in tagli da 4 oppure 8 Gbytes, proposti in versione singola (in questo caso solo con capienza di 8 Gbytes) oppure in kit dual channel da 8 oppure 16 Gbytes complessivi. Sono due i timings con i quali vengono proposti questi moduli, pari rispettivamente a 9-9-9-27 e 10-10-10-30. Per individuare quale delle due opzioni sia quella dei moduli in nostro possesso è sufficiente verificare i dati della sigla del modello: se presenta un C9 i dati di latenza saranno i primi, mentre se troviamo C10 saranno i secondi.

kingston_fury_cpuz_intel.png (6464 bytes)

Montati su piattaforma Intel socket 1150 LGA e lasciando da bios le impostazioni automatiche per frequenza di clock della memoria e timings otteniamo quale risultato l'impostazione della frequenza di 1.866 MHz con timings 10-11-10-30 1T.

kingston_fury_cpuz_amd.png (6475 bytes)

Risultato identico è quello che si ottiene passando ad una piattaforma AMD socket AM2+, utilizzando la nuova APU A8-7600; in questo caso la frequenza di clock finale è leggermente superiore a 1.866 MHz in quanto il bus della scheda madre opera leggermente oltre i 100 MHz di default.

Con la nuova gamma HyperX FURY Kingston si rivolge ad un pubblico di appassionati di videogiochi, ai quali propone memorie in grado di assicurare di più rispetto a moduli standard in termini di frequenza di clock abbinando questo ad una finitura curata e alla compatibilità con un elevato numero di piattaforme. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito del produttore, accessibile a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aenil10 Aprile 2014, 17:24 #1
Ma come mai le DDR3 di oggi sono meno performanti di quelle di qualche anno fa

io nel 2009 avevo preso delle normali Corsair a suo tempo che reggono tranquillamente 1667mhz con latenze 7-7-7-20 1t
Snickers10 Aprile 2014, 17:25 #2
1866Mhz... Quasi come dire "garantisco che l'automobile che ti vendo va a 50 all'ora", come si suol dire "grazie, graziella e grazie al..."
isavane9910 Aprile 2014, 17:48 #3

prezzo

edit: spam
zagor97710 Aprile 2014, 17:54 #4
Originariamente inviato da: Aenil
Ma come mai le DDR3 di oggi sono meno performanti di quelle di qualche anno fa

io nel 2009 avevo preso delle normali Corsair a suo tempo che reggono tranquillamente 1667mhz con latenze 7-7-7-20 1t


magari a causa del voltaggio massimo consentito su piattaforma intel, siamo passati dagli 1,65v della tua piattaforma a 1,5v dal socket 1155 in poi....
Aenil10 Aprile 2014, 18:13 #5
Originariamente inviato da: zagor977
magari a causa del voltaggio massimo consentito su piattaforma intel, siamo passati dagli 1,65v della tua piattaforma a 1,5v dal socket 1155 in poi....


solo per questo motivo? sapevo che erano diminuiti i voltaggi ma non pensavo inficiasse così tanto
zagor97710 Aprile 2014, 18:26 #6
Originariamente inviato da: Aenil
solo per questo motivo? sapevo che erano diminuiti i voltaggi ma non pensavo inficiasse così tanto


ovviamente la mia era un'ipotesi. a pensarci bene però, nel 2008 un kit 6gb per l'i7 920 l'avevo pagato quasi 300 euro, magari adesso per contenere i costi stanno adottando solo chip caccosi.
Mparlav10 Aprile 2014, 18:27 #7
Originariamente inviato da: Aenil
Ma come mai le DDR3 di oggi sono meno performanti di quelle di qualche anno fa

io nel 2009 avevo preso delle normali Corsair a suo tempo che reggono tranquillamente 1667mhz con latenze 7-7-7-20 1t


Non sono meno performanti:
http://www.xbitlabs.com/articles/me...r3_4.html#sect1
http://www.anandtech.com/show/7364/...ng-on-haswell/3

ed i banchi da 2GB non sono come quelli da 4 o da 8GB.

Più che altro l'impatto prestazionale resta limitato fino a quando non si utilizza la sezione grafica delle apu.
dav1deser10 Aprile 2014, 19:12 #8
Fondamentalmente queste RAM sono esattamente uguali a tutte le altre, visto che in tutte le RAM che ho avuto il chip spd ha sempre contenuto le impostazioni per differenti frequenze di funzionamento.

Magari ho capito male, ma non vedo in queste RAM proprio niente di diverso dal solito.

@Paolo Corsini, i socket delle APU sono FM2 e FM2+, gli AM2 e AM2+ sono socket ormai obsoleti...
Aenil10 Aprile 2014, 19:39 #9
Originariamente inviato da: zagor977
ovviamente la mia era un'ipotesi. a pensarci bene però, nel 2008 un kit 6gb per l'i7 920 l'avevo pagato quasi 300 euro, magari adesso per contenere i costi stanno adottando solo chip caccosi.


Ho tirato fuori la fattura,

CORSAIR XMS3 6GB (2GB X 3) DDR3 1600 TR3X6G1600C7 101,25 €

101+iva per 6gb presi nel 2009 appunto, non erano nemmeno care, secondo me appunto c'è stato un calo generale di qualità per sostenere grossi volume di produzione.. che poi come ha detto l'utente prima cambi poco o nulla è vero
Zappa198110 Aprile 2014, 19:41 #10
sono esattamente uguali alle mie kingston hyperX XMP che presi qualche anno fa, 1600 9 9 9 .... praticamente sono le stesse con il dissipatore esterno colorato con scritte altre cose ma non cambia niente a livello di produzione, forse il voltaggio più basso per l xmp ma penso sia il massimo, non è che se metto le mie a 1600 a 1.55 queste non funzionano... anzi vanno lostesso ma io da fabbrica le ho messe a 1.65v

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^