Infineon vende a Nanya e Micron?

Infineon vende a Nanya e Micron?

La compagnia tedesca potrebbe vendere gli asset relativi alla divisione memorie alle compagnie Micron e Nanya

di pubblicata il , alle 11:11 nel canale Memorie
 

La società Needham & Co. ha redatto una nota secondo la quale la compagnia tedesca Infineon Technologies AG, che ha sede a Monaco, avrebbe intenzione di vendere tutte le attività legate alle memorie alle compagnie Micron Technology e Nanya. Secondo la nota ogni stabilimento di Infineon dovrebbe essere ceduto.

Needham dichiara che Micron è intenzionata ad acquistare gli asset statunitensi della compagnia, mentre Nanya è interessata a tutti gli altri asset, incluso lo stabilimento nella città tedesca di Dresda. Nessuna delle compagnie coinvolte ha rilasciato commenti che confermassero o smentissero le informazioni. Se quanto dichiarato da Needham dovesse però risultare vero, si assisterebbe ad un significativo cambiamento per quanto riguarda le forze nel mercato delle memorie DRAM.

Secondo Gartner Dataquest, Infineon detiene il 13,5% del mercato delle memorie DRAM nel terzo trimestre 2005. Se Micron e Nanya dovessero acquisire gli asset della compagnia, questo 13,5% sarebbe spartito tra le due società e ai partner produttivi di Infineon, ovvero SMIC e Winbond, che potrebbero vendere la produzione ad altre compagnie. Dal momento che sia SMIC e Winbond fanno uso del processo produttivo di Infineon entrambe potrebbero comunque essere obbligate a vendere la propria produzione a Micron e Nanya. Se lo scenario dovesse diventare reale, Micron riuscirebbe ad agguantare la seconda posizione nel mercato con il 20% di market share e Nanya arriverebbe al quarto posto con più del 10%.

La divisione memorie costituisce il 40% circa del reddito di Infineon. Nel terzo trimestre fiscale del 2005 il produttore ha registrato una crescita nelle consegne proprio per quanto riguarda le memorie, mentre i prodotti destinati alla comunicazione, i prodotti automotivi ed industrari hanno registrato una flessione.

La decisione devinitva dovrebbe venir presa dopo il consiglio di amministrazione che si terrà domani 17 novembre 2005. E' comunque possibile che la decisione venga posticipata per mesi.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Luca6916 Novembre 2005, 12:23 #1
Ma sono anni che si parla di questa cosa ma non se ne é mai fatto nulla.
massidifi16 Novembre 2005, 12:43 #2
La divisione memorie costituisce il 40% circa del reddito di Infineon. Nel terzo trimestre fiscale del 2005 il produttore ha registrato una crescita nelle consegne proprio per quanto riguarda le memorie, mentre i prodotti destinati alla comunicazione, i prodotti automotivi ed industrari hanno registrato una flessione.
------------
Se cosi fosse perche vendere il reparto memorie?
Non capisco!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^