Il nuovo sistema di raffreddamento per memorie di Corsair

Il nuovo sistema di raffreddamento per memorie di Corsair

Già viste in occasione del Computex di Taipei, queste nuove memorie lasciano spazio ad elevati overclock almeno sulla carta

di pubblicata il , alle 15:26 nel canale Memorie
Corsair
 

In occasione del Computex di Taipei, all'inizio del mese di Giugno, l'americana Corsair ha mostrato in funzione un prototipo di nuove memorie DDR2 ad elevate prestazioni, capaci di operare con frequenze di clock particolarmente elevate.

Abbiamo mostrato alcune immagini, con screenshot delle frequenze di funzionamento, in questo articolo. Alla base di questi risultati un nuovo layout, attualmente al vaglio della commissione americana per i brevetti, che permette di raffreddare non solo i chip memoria, ma anche buona parte del PCB.

corsair_memory_ddr2_1.jpg

corsair_memory_ddr2_2.jpg

corsair_memory_ddr2_3.jpg

Corsair, come si nota chiaramente dalle immagini pubblicate dal sito americano Hardocp, ha scelto di aumentare l'altezza complessiva del chip memoria così da raffreddarne anche la parte inferiore del PCB. Nell'estremità superiore troviamo numerose alette di raffreddamento, che nel prototipo esposto al Computex di Taipei sono state raffreddate attivamente con delle ventole poste in cima al modulo.

Un sistema di raffreddamento attivo, con una superficie dissipante che sia la più ampia possibile, può sicuramente migliorare i margini di funzionamento dei moduli memoria e la loro stabilità nel momento in cui vengono overcloccati molto oltre la propria frequenza di default.

Al momento attuale Corsair non è in grado di stabilire se e quando queste nuove tipologie di memorie veranno immesse in commercio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dreadnought30 Giugno 2006, 15:34 #1
Carine, ma io delle ventole 40x40 che fanno un rimore assurdo non ce le metto nel case, piuttosto metto un convogliatore in cartone che dà sulla ventola in uscita dal case.
Glide30 Giugno 2006, 15:39 #2
c'era un utente sul forum che aveva fatto una cosa del genere artigianalmente
DevilsAdvocate30 Giugno 2006, 15:45 #3
Ma basta! Di questo passo in un paio d'anni dovremo tenere ventoline persino
nei mouses o nelle tastiere......
zuLunis30 Giugno 2006, 15:53 #4
Beh qualcosa del genere l'aveva proposta Abit con i Dual Otes sulle Ram... non mi sembra così tanto originale come trovata.
Più che altro io aspetto dei waterblock per le ram... :look:
ronthalas30 Giugno 2006, 15:54 #5
Ho già la ventolina della scheda video che mi rompe le scatole... e sono indeciso se mettere quella ausiliaria da 8cm sul case davanti ai dischi (questo week faccio misurazioni termiche)... uffa... basta ventole piccole & rumorose...
aventrax30 Giugno 2006, 15:54 #6
Brevettano sta cavolata.... MA ANDATE A LAVORARE
pixel300030 Giugno 2006, 15:56 #7
Il mouse con ventola gia esiste! Serve a non far sudare la mano
ArusMC30 Giugno 2006, 15:58 #8
ehm... loro stanno lavorando! E anche guadagnando! Puoi non approvare, ma quello che passa il tempo sui forum sei tu, non loro!
vincino30 Giugno 2006, 15:58 #9
Ma che tamarrata! Nn riesco a definirla diversamente!
snipershady30 Giugno 2006, 15:59 #10
non vorrei sembrare cattivo
ma con quei dissipatori e quelle ventole
delle BANALI V-Data da 15euro overvoltate andranno alle stesse prestazioni !
Non mi sembra che Corsair abbia fatto questa grande trovata o che abbia creato questo nuovo Chip "ad alte prestazioni"

P.S. figa l'idea della ventolina sul Mouse e sulla tastiera.....
vedrai che prima o poi..... dovranno raffreddare il LaserFOTONICO che inseriranno nei MOUSE! E lo stesso mouse potrà essere usato come arma di difesa tipo "il raggio gamma di mazinga"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^