i-RAM 2: la nuova evoluzione dello storage su memoria Ram

i-RAM 2: la nuova evoluzione dello storage su memoria Ram

Gigabyte si prepara a introdurre una nuova versione del proprio sistema di hard disk allo stato solido, basato su memoria DDR2

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:19 nel canale Memorie
Gigabyte
 

La taiwanese Gigabyte sta preparando il debutto di una nuova versione della propria soluzione storage a stato solido, nota con il nome di i-RAM. Il nuovo modello prenderà il nome di i-RAM 2, introducendo il supporto alla memoria DDR2.

i-RAM è un controller, collegato meccanicamente al sistema attraverso tradizionale bus PCI, che viene riconosciuto dal sistema operativo come una tradizionale periferica di storage, al pari quindi di un hard disk. Alla base, un controller Serial ATA che utilizza non un hard disk per memorizzare i dati, ma della memoria RAM montata sulla scheda.
Il controller viene poi collegato al controller SATA presente sulla scheda madre, per il trasferimento dei dati verso quest'ultimo.

iram_scatola.jpg

Il sistema funziona molto bene in termini di pure prestazioni velocistiche, in quanto bandwidth e latenza della memoria RAM sono sensibilmente migliori rispetto a quelle del miglior hard disk in commercio.
Il rovescio della medaglia è tuttavia dato dalla volatilità dei dati: una memoria tampone permette di avere dati salvati per un certo numero di ore anche senza alimentazione del sistema, ma terminata questa batteria i dati presenti nella memoria vengono irrimediabilmente persi. Ulteriore limite è dato dalla capacità della memoria, per via del numero di Slot memoria accessibili sulla scheda.

i-RAM 2 introdurrà il supporto alla interfaccia SATA 3Gbit/secondo, e utilizzerà un box esterno che potrà essere adattato in un case utilizzando uno Slot da 5 pollici e 1/4. La dotazione massima di memoria passerà a 16 Gbytes, utilizzando 8 Slot DDR2 con moduli da 2 Gbytes ciascuno. La presentazione ufficiale è attesa per il mese di Febbraio, quindi si presume sarà possibile vedere all'opera questo dispositivo in occasione del Cebit di Hannover.

Fonte: VR-Zone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

100 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giallapinna19 Dicembre 2005, 09:32 #1
sinceramente se il prezzo di queste soluzioni dovesse scendere e si riuscisse a diminuire la volatilita' dei dati, potrebbe essere una soluzione per velocizzare anche desktop non solo server.
Ora come ora pero' i costi sono troppo proibitivi
Paganetor19 Dicembre 2005, 09:35 #2
è vero, non è molto capiente, ma caricarci i programmi e i dati che necessitano di un accesso al "disco" molto frequente potrebbe essere un'ottima soluzione... tipo il ramdrive del dos!
Teto_z19 Dicembre 2005, 10:05 #3
lo vedo già come swap per photoshop...
Fra_cool19 Dicembre 2005, 10:10 #4
Si sa niente del prezzo previsto?

IMHO è interessante la versione che va nel bay da 5,25", se implementano al suo interno anche una batteria tampone...
Paganetor19 Dicembre 2005, 10:13 #5
@teto_z

ammappate, cosa ci swappi con PS in 16 giga!?
tommy78119 Dicembre 2005, 10:18 #6
dipenderà dal costo, se il totale della ram avrà un costo superiore ad un hd removibile la vedo dura che prenda piede, sarebbe troppo limitante e la massa guarda i numeri di solito.
adynak19 Dicembre 2005, 10:21 #7
Il problema è sempre legato alla volatilità dei dati.
Non ci si può mettere sopra alcun programma/gioco importante (si corre un rischio troppo elevato) e se ogni volta che voglio usare un programma o un gioco sull' iram lo devo prima copiare ... allora il guadagno di tempo nell'esecuzione lo perdo durante la copia.
Al massimo può essere usato come disco per gli swap file; in questo caso, cmq, mi sembra che sia utile per poche persone.
Mainas19 Dicembre 2005, 10:24 #8
Originariamente inviato da: Fra_cool
IMHO è interessante la versione che va nel bay da 5,25", se implementano al suo interno anche una batteria tampone...


beh, la batteria tampone ovviamente c'è (e c'è scritto), altrimenti addio storage...
Tera19 Dicembre 2005, 10:26 #9
Come ha detto Teto_z lo si potrebbe usare per i vari swap sia del S.O. che dei software come Photoshop e videoeditor con notevoli benefici prestazionali
Aryan19 Dicembre 2005, 10:30 #10
Secondo me dovrebbero scrivere dei driver ad-hoc!
Questa soluzione ricorda un po' quella presente in Windows Mobile 2003 che utilizza una determinata quantità di RAM come spazio di memorizzazione. Il rovescio della medaglia è che se si lascia scaricare la batteria e anche quella tampone si ha un Hard Reset e si perde tutto quanto! Perciò anche se non lo si usa va sempre alimentato.

Secondo me con il giusto quantitativo di RAM(8GB ad esempio, 2GB x 4) si potrebbe usarla come una specie di swap in cui caricare l'intero S.O. all'avvio(o magari solo le librerie di maggior utilizzo e pesantezza) e l'intera applicazione che si usa al momento. Magari ciò potrebbe essere essere fatto con applicazioni scritte appositamente(nuove, patch, ecc...) e con cmq un suporto ufficiale da parte del S.O.
Alla chiusura di Windows ci potrebbe poi essere una copia di quello che è cambiato dalla RAM all'HD. Probabilmente quindi l'avvio e la chiusura non potrebbero essere velocissimi però nell'uso sarebebe una bomba.

Oppure con delle mobo apposite alimentando di continuo la periferica in modo da non scaricarla(così come con WM2003). Nel caso in cui vada via la corrente una piccola routine della mobo copierebbe il contenuto della RAM cambiato nell'HD. Ovviamente o c'è una batteria cazzuta all'interno o ci vuole un UPS che garantisca 2-3 minuti di tensione per fare ciò...
Però in questo casi chi deciderebbe quale applicazione caricare nella RAM??? Dovrebbe essere fatto a priori e ciò non è il massimo! Anche qui con applicazioni e S.O. scritti ad-hoc sarebbe tutto OK. Una parte di quest'ultimo sarebbe sempre in RAM(che senso ha tenere il backup del SPx in questo disco o cose simili?) e poi in base all'applicazione utilizzata ci sarebbe questa copia completa all'avvio...

Per quanto riguarda il costo sicuramente è consigliato prendere RAM con latenze alte, visto che cmq rispetto ad un HD siamo ad ANNI LUCE di distanza per quanto riguarda le prestazioni:
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^