HyperX Predator RGB: memorie ad elevate prestazioni da Kingston

HyperX Predator RGB: memorie ad elevate prestazioni da Kingston

Le più recente CPU permettono di sfruttare al meglio memorie a frequenze di clock molto elevate: un esempio sono le proposte HyperX Predator RGB, abbinate a una scheda madre ASUS ROG Maximus X Formula

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Memorie
IntelKingstonASUSROG
 

Le ultime generazioni di processori, tanto Intel come AMD, hanno implementato supporto ufficiale a standard memoria DDR4 sempre più veloci. Se fino a pochi anni fa la maggior parte dei sistemi era basato su moduli memoria DDR3 con frequenze di 1.333 MHz oppure 1.600 MHz, ora le nuove piattaforme Intel e AMD per sistemi mainstream permettono di spingersi a frequenze molto più elevate.

asus_board_kingston_mem_4.jpg

I moduli DDR4 compatibili con le CPU più recenti vedono ora frequenze di 2.666 MHz e 2.933 MHz quali impostazioni di default certificate dal JEDEC. Frequenze così elevate permettono di ottenere bandwidth incrementate, con un vantaggio prestazionale maggiore con quelle applicazioni che risentono fortemente delle prestazioni della memoria di sistema. Possiamo indicare tra queste i tool legati alla compressione dei dati, oppure molti giochi.

Con la gamma HyperX Predator RGB offre memorie DDR4 ad elevate prestazioni specificamente sviluppate per l'abbinamento con i processori Intel e AMD, compatibili con le specifiche XMP (eXtreme Memory Profile). Queste memorie si caratterizzano per un design sobrio, con placche di dissipazione in alluminio nero che sono poste a diretto contatto con i chip memoria sviluppandosi in altezza poco meno di 1 cm oltre il PCB della memoria.

Nella parte superiore dei moduli è presente una striscia LED RGB, che può essere interfacciata con le tecnologie di gestione sviluppate da ASUS, Gigabyte, MSI e ASRock per le proprie schede madri. Questo implica che sia possibile collegare direttamente l LED RGB della scheda madre con quelli delle memorie HyperX Predator RGB, ottenendo effetti di illuminazione che sono coordinati tra i vari componenti.

Le memorie HyperX Predator RGB sono disponibili in versioni che partono da una frequenza di clock massima certificata di 2.933 MHz, salendo sino a 3.200 MHz, 3.600 MHz e 4.000 MHz. I moduli hanno capacità di 8 Gbytes ciascuno, per configurazioni da 16 Gbytes in kit dual channel e 32 Gbytes per quelli quad channel.

Abbiamo avuto modo di testare in laboratorio un kit HyperX Predator RGB dual channel da 2.933 MHz. Installato su una scheda madre con chipset Intel Z370 e processore Intel Core i5-8600K è stato molto semplice, intervenendo da bios, abilitare la frequenza di clock di 2.933 MHz via configurazione XPM. A questa velocità i moduli HyperX utilizzano latenze pari a 15-17-17-39, valori che sono quelli tipici per memorie che operano a questa frequenza di clock.

E' ovviamente possibile utilizzare queste memorie anche ad altre frequenze di clock più contenute: il chip SPD è programmato di default per selezionare valori di clock e timings differenti così da trovare la miglior combinazione in termini di prestazioni. Rimane ovviamente possibile intervenire manualmente da bios, anche spingendo la frequenza di clock oltre il valore di default di 2.933 MHz: i margini di successo in questo caso sono un connubio di tensione di alimentazione, impostazione dei timings della memoria e un po' di fortuna nella capacità delle nostre memorie di operare stabilmente fuori specifica.

Quale piattaforma abbinata alle memorie HyperX abbiamo utilizzato la scheda madre ASUS ROG Maximus X Formula. Si tratta di un modello di fascia alta basato su chipset Intel Z370, abbinato ai processori Intel Core di ottava generazione della famiglia Coffee Lake che risulta essere compatibile con i processori Intel Core di nona generazione attesi al debutto nel corso dell'autunno

Questa scheda è caratterizzata dalla presenza onboard di moltissimi accessori, oltre che da un design che prevede la quasi completa copertura del PCB. Sono infatti installati sia una voluminosa struttura dissipante in corrispondenza della circuiteria di alimentazione, oltre a coperture che di fatto celano tutta la parte inferiore del PCB fatta eccezione per gli slot PCI Express e per i connettori superficiali. L'approccio è replicato anche nella parte inferiore del PCB, ricoperta da una placca metallica che conferisce estrema resistenza alla scheda oltre a proteggere i componenti inferiori da contatti accidentali.

Nella famiglia di soluzioni della gamma ROG la scheda ASUS ROG Maximus X Formula è specificamente indirizzata agli utenti più appassionati di tweaking e overclock. Questo è facilmente osservabile analizzando la costruzione molto complessa, la presenza di un dissipatore di calore che può essere adattato ad un kit a liquido per la circuiteria di alimentazione. La memoria DDR4 può essere spinta sino ad una frequenza di 4.133 MHz, ovviamente utilizzando moduli che siano in grado di supportare tale impostazione.

La 5-way optimization è funzionalità implementata da ASUS che permette di lasciar gestire in modo automatico ed efficiente al sistema l'overclock della CPU In abbinamento al generatore di clock custom, indicato con il nome di PRO Clock, la TPU (Turbo Unit Processor) seleziona il miglior bilanciamento tra frequenza e tensione di alimentazione per ottenere la più elevata frequenza di clock che la CPU possa mantenere in modo stabile.

Non manca, ovviamente, la compatibilità con il sistema di gestione dei LED ASUS Aura Sync, che può essere sfruttato anche dalle memorie Kingston. Questo permette di creare dei profili di funzionamento dei LED che sono sincronizzati tra scheda madre e memorie DDR4, a seconda delle personali preferenze dell'utente: esattamente quello che abbiamo con successo provato utilizzando le memorie HyperX Predator RGB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick17 Settembre 2018, 17:04 #1
Eh capirai non metto in dubbio la bontà di certe memorie ma dovrebbero anche girare in multibanco spinto.. a parte i bench che te ne fai di solo 16 GB su una macchina moderna ?
al13517 Settembre 2018, 18:43 #2
Originariamente inviato da: Rubberick
Eh capirai non metto in dubbio la bontà di certe memorie ma dovrebbero anche girare in multibanco spinto.. a parte i bench che te ne fai di solo 16 GB su una macchina moderna ?


solo? tralasciamo il fatto che 16 gb di ram ad appena 3000mhz costano dalle 160 alle 200 euro (anche 300 i modelli da 4ghz) e quindi 32 andrebbero a costare quasi il doppio.
molti giochi e programmi tirano bene con 8 gb. alcuni ma pochi raccomandano 16 che vanno strabene anche per editing video in 4k (che faccio). se ne vuoi proprio 32 prendi un 2x2 e stai apposto. bah...
MadMax of Nine18 Settembre 2018, 11:29 #3
Una volta eravate un portale serio, ora mi tocca vedere una Maximus X con 8600K su stock cooler e le ram a 2993... avete paura di prendere una multa per eccesso di velocità ?
Test di latenza, timings e frequenza massima del kit in questione pareva brutto ? (magari con un 8700K che ha un IMC migliore)
Se avete le RTX da testare magari usate una piattaforma degna, non sia mai che vi escano le barre dei grafici piatte per CPU limited

Andando avanti così farete concorrenza a The Verge

Scusate la critica pungente ma da voi mi aspetto di più, vi seguo praticamente da sempre e vedere e leggere certe cose è abbastanza deludente, le capacità le avete, perchè fare articoli così di basso livello ? già gli articoli pubblicitari dirturbano anche troppo la lettura, se fate delle review che non sono review allora passa la voglia di seguirvi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^