Elpida: memorie XDR a 90 nanometri

Elpida: memorie XDR a 90 nanometri

La compagnia giapponese ha avviato la produzione sample dei primi chip di memoria XDR realizzati con processo produttivo a 90 nanometri

di pubblicata il , alle 15:20 nel canale Memorie
 

Elpida Memory, produttore giapponese di memorie XDR RAM (dynamic random access memory) e una delle poche aziende a supportare le tecnologie di Rambus (XDR, appunto), ha dichiarato nella giornata di mercoledì di aver dato il via alla fase di sampling dei chip di memoria 512Mb XDR, realizzati con processo produttivo a 90 nanometri. La compagnia ha dichiarato che la domanda per le memorie XDR è consistente e che il processo a 90 nanometri permetterà di avere alte rese di produzione.

Yoshitaka Kinoshita, responsabile della divisione digital consumer di Elpida, ha dichiarato: "L'architettura XDR offre vantaggi specifici per le applicazioni digital consumer, come una elevatissima bandwidth per pin. Le applicazioni di questa categoria rappresentano il segmento di mercato a più alto tasso di crescita per Elpida Memory. Ora che la produzione di tali soluzioni è passata a 90 nanometri, ci aspettiamo di poter avere delle rese maggiori per soddisfare meglio la domanda".

I chip XDR da 512Mb di Elpida sono organizzati in word da 4M per 16-bit per otto banchi e operano alla frequenza di 4GHz, permettendo così una larghezza di banda di 8GB/s per chip. La memoria XDR DRAM puà operare a frequenze che vanno da 3,20GHz a 6,40GHz, caratteristica che permette a questo tipo di memorie di avere la maggior larghezza di banda per pin.

La memoria XDR sarà utilizzata in diversi prodotti consumer come ad esempio la console PlayStation 3 di Sony.

Fonte: VR-Zone

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nudo_conlemani_inTasca24 Marzo 2006, 15:48 #1
Speriamo che le XDR come tecnologia siano supportate nelle future piattaforme AMD, magari con un'ampia diffusione e un costo contenuto
(in linea con le DDR2).
Chissà se verranno realmente adottate da AMD per le future piattaforme Athlon e Opteron.. darebbero un'importante boost prestazionale sulla bandwidth del Sistema.
HyperText24 Marzo 2006, 17:47 #2
Quanto consumano, per caso?
DarKilleR24 Marzo 2006, 18:58 #3
prima di vedere le XDR su PC credo che sarà dura...

fate conto che le DDR3 e DDR4 praticamente sono già pronte...
Dominioincontrastato24 Marzo 2006, 20:08 #4
ma le rambus non sono morte??
quale processore ancora le usa??
NickOne25 Marzo 2006, 09:37 #5
Scommetto che la consistente domanda, è la sony che la crea,
dato che sia è decisa a far uscire la Ps3.

Su Pc ... magari!
Michelangelo_C25 Marzo 2006, 12:13 #6
Ma quali sarebbero gli svantaggi in un PC AMD based (o Intel) nell'utilizzare tali memorie? Le caratteristiche sembrano fuori dal mondo, sarà mica un problema di latenze?
lucusta25 Marzo 2006, 13:24 #7
Originariamente inviato da: Michelangelo_C
Ma quali sarebbero gli svantaggi in un PC AMD based (o Intel) nell'utilizzare tali memorie? Le caratteristiche sembrano fuori dal mondo, sarà mica un problema di latenze?

Principalmente e' un fatto economico, per via delle royalty.
Rambus e' stata sempre un po' troppo esigente da questo punto di vista (e sta' chiedendo soldi a tutti per le passate tecnologie su ram che usano i suoi brevetti, ivi compresi bus, chip e tipo di comunicazione, tutte).
Usare tale tecnologia significa legarsi a doppia maglia a rambus, e ne sa' qualcosa intel con la serie dei chipset 820i e i P4 willamette; finche' si tratta di apparecchi standard, come una console, costruiti tutti allo stesso modo, puo' in parte essere vantaggioso per le prestazioni, ma quando si parla di PC, dove convivono decine e decine di standard, le royalty possono diventare troppo onerose.
zuLunis25 Marzo 2006, 13:47 #8
ma Rambus non aveva annunciato le XDR2? Se gia le XDR vanno a 6GHz, sono avanti di tre volte sulle DDR3...
dragonheart8125 Marzo 2006, 14:02 #9
Originariamente inviato da: DarKilleR
prima di vedere le XDR su PC credo che sarà dura...

fate conto che le DDR3 e DDR4 praticamente sono già pronte...

DDR3 avevo sentito qualche rumors ma DDR4
bjt225 Marzo 2006, 15:13 #10
Le XDR vanno a 6,4GHZ, ma il BUS è a 16 Bit. Il bus delle DDRx è 64 bit, cioè 4 volte tanto. Le XDR a 6,4GHZ, sono come delle DDRx a 1,6GHz. Sui chip grafici già ci siamo arrivati. Senza contare che il modello più economico, quello a 3,2GHz, ha la banda equivalente a quella di una DDRx a 800MHz. Comunque resta davedere il consumo e la latenza, rispetto ad una DDRx di pari banda... E' presto per dire. Il bus è di tipo "seriale" punto punto, credo (come le vecchie RAMBUS), quindi la latenza aumenta con l'aumentare della "distanza" dalla CPU. Anche le FB-DIMM sono così (ed anzi mi meraviglia che RAMBUS non abbia ancora fatto causa alla INTEL), ma queste consentono un pipelining mostruoso (fino a 3 richieste pendenti per modulo) e comunque hanno un bypass sul modulo per ridurre la latenza dei moduli più lontani. Bisogna vedere se anche le XDR hanno questi accorgimenti. Per la PS3 non credo che servano, perchè comunque sarà solo uno il modulo presente (quindi latenza "fissa". Poi le FB-DIMM sono "indipendenti" dall'architettura di memoria che c'è dietro (anzi, teoricamente si potrebbe fare un modulo FB-DIMM con sopra memoria XDR!!! Ma ovviamente non il viceversa)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^